Dal 2020 nidi comunali gratis per tutti: Mantova sarà la prima città in Italia
A partire dal 2020 il Comune di Mantova metterà a disposizione dei propri cittadini oltre 250mila euro allo scopo di coprire le spese delle rette degli asili nido comunali. Secondo il sindaco del comune lombardo in questo modo le famiglie residenti potranno usufruire gratuitamente del servizio, risparmiando fino a 5mila euro l’anno. | Giovanni Bernardi, Corriere della Sera, 19 novembre 2019
 
Gli effetti positivi del welfare culturale
I benefici della cultura sul benessere degli individui sono un dato di fatto. Ma allora perché in italia si fa ancora fatica a mettere in campo strategie vincenti in questa direzione? In questo interessante articolo, uscito nella piattaforma Artribune, Stefano Monti cerca di rispondere a questa domanda focalizzandosi sul ruolo del "welfare culturale" e quindi del ruolo della cultura nel complesso sistema dei servizi socio-assistenziali | Stefano Monti, Artribune, 5 ottobre 2019
 
Il duplice ruolo delle biblioteche e l'offerta nelle aree interne
Open Polis, insieme all'impresa sociale Con i Bambini, propone un'interessante approfondimento sulle biblioteche, che in diverse aree del nostro Paese svolgono ormai una duplice funzione nei confronti dei più giovani: presidio educativo e luogo di aggregazione. Due caratteristiche particolarmente importanti, in particolare, nei territori più remoti della Penisola, come le aree interne.
 
Milano. Recuperate mille case popolari, uffici rinforzati per le assegnazioni
Ad aprile 2018, l'amministrazione del Comune di Milano ha avviato un complesso piano per il recupero e la trasformazione di alloggi comunali sfitti e da risistemare in abitazioni di social housing. Fino ad oggi sono stati recuperati circa 1.000 appartamenti: secondo Gabriele Rabaiotti, Assessore Politiche sociali e abitative del Comune di Milano che ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, nel giro dei prossimi due anni si arriverà a 3.000 alloggi | Pierpaolo Rio, Corriere della Sera, 25 agosto 2019
 
Pane e tulipani di periferia: a Milano crescono i cittadini-giardinieri
Il Comune di Milano, avvalendosi del supporto di Labsus per il programma «Lacittàintorno» di Fondazione Cariplo, nel quartiere Mazzini ha testato un modello di «patto» con i cittadini per il «Bene comune» che ha dimostrato di poter funzionare, mettendo in moto le energie sane di un quartiere drammaticamente problematico. | Paola D'Amico, Corriere Buone Notizie, 27 giugno 2019
 
Social housing, negli ultimi dieci anni investiti 1,5 miliardi
In Italia per 4,9 milioni di famiglie (il 19,5% del totale), 14,3 milioni di persone, l’accesso alla casa è difficoltoso. Anche per tale ragione nelle principali aree metropolitane italiane sono partiti numerosi progetti di social housing che garantiscono canoni di affitto convenzionato inferiori del 30%-40% rispetto al mercato libero. Proprio per l'housing sociale in Italia sarebbero stati investiti circa 1,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni | Vita.it, 30 maggio 2019
 
Welfare: in arrivo per le Regioni più di 723 milioni
Via libera ai riparti del fondo nazionale politiche sociali 2018 (266,7 milioni), del fondo per le non autosufficienze 2018 (447,2 milioni), del fondo per le politiche della famiglia 2018 (4,4 milioni) e delle risorse per interventi per coloro che - a causa di un provvedimento giudiziario - al compimento della maggiore età, vivono fuori dalla famiglia (5 milioni ogni anno, triennio 2018-2020) | Regioni.it, 31 ottobre 2018
 
Gli alloggi pignorati e invenduti nuova frontiera dell'housing
Gli alloggi pignorati e messi all’asta spesso precipitano a valori anche dieci volte inferiori a quelli commerciali. Per questa «convenienza» potrebbero essere restituiti all’utilizzo di famiglie in difficoltà. Parte di qui l’idea alla base di un innovativo progetto di housing che il Comune di Torino ha presentato al bando europeo Urban Innovative Actions e che la scorsa settimana è stato illustrato nel corso della prima giornata di Urbanpromo Social Housing | Maria Teresa Martinengo, La Stampa, 12 ottobre 2018
 
Bologna, addio ecomostro: diventerà un polo del welfare
L’ecomostro si trasforma e diventa un maxicentro sanitario, con 160 posti letto, ambulatori, un nido e persino un b&b. Ci vorrà un po’ di tempo - circa 5 anni tra progetti e cantieri - ma è l’ambiziosissimo piano che la Città metropolitana di Bologna ha messo nero su bianco per il futuro dell’immobile Inail abbandonato da decenni a San Benedetto Val di Sambro, sull’Appennino Bolognese | Corriere della Sera, 10 ottobre 2018
 
Social housing a Trieste: nuova vita per l'ex cartiera
A Trieste nasce un nuovo progetto di social housing: la scorsa settimana sono stati inaugurati 83 nuovi alloggi a canone calmierato grazie all’iniziativa “Ex Saul Sadoch”. Il progetto è stato portato avanti dal Fondo Housing Sociale FVG, in cui Cassa Depositi e Prestiti ha investito oltre 60 milioni di euro attraverso il Fondo Investimenti per l’Abitare (FIA) | Cassa Depositi e Prestiti, 5 ottobre 2018
 
L'equazione welfare-tecnologie che ci sta cambiando
Quando il welfare passa dallo smartphone vuol dire che siamo in dirittura d’arrivo, e a Milano succede spesso. Sbaglia chi fa l’equazione: benessere (welfare) uguale città della sofferenza. Welfare oggi è la parola magica che cambia profilo ai contratti di lavoro, sollecita la tecnologia a correre incontro ai cittadini, accompagna ciascuno di noi in metropolitana, dal medico o in ospedale anche quando non se ne sente il bisogno | Daniele Bonecchi, Il Foglio, 21 luglio 2018
 
Belluno: un fondo welfare territoriale per far ripartire la provincia
Un fondo di welfare territoriale che dovrebbe, negli intenti, nei prossimi tre anni, avviare dei piani concreti di sostegno ai giovani, alle famiglie, agli anziani per invertire la tendenza allo spopolamento del territorio. E' questo il progetto messo in atto a Belluno da: i Comuni del territorio, i sindacati, il Consorzio Bim Piave, le categorie economiche, sotto il coordinamento della Provincia di Belluno | Corriere delle Alpi, 13 luglio 2018
 
Cartellino addio, si lavora fuori dall'ufficio: la sperimentazione in Emilia Romagna
Al lavoro con portatile e telefonino nel coworking anzichè negli uffici di viale Aldo Moro. La Regione Emilia-Romagna sperimenta lo smartworking in collaborazione con Microsoft: una modalità di lavoro finora utilizzata solo da aziende private. Ora ci si prova negli uffici pubblici. Dal 4 giugno per sei mesi un centinaio di dipendenti di diversi settori potranno lavorare senza recarsi in ufficio e senza timbrare il cartellino | La Repubblica, 21 maggio 2018
 
Calabria, come uscire dall'eclissi del welfare
In Calabria la spesa per le politiche sociali è di 27 euro pro capite contro i 110 euro di media nazionale e i comuni calabresi, tra il 2001 e il 2015 hanno speso soltanto il 5,2% per il sociale a fronte di un dato medio nazionale del 13%. A partire da questi record negativi si è sviluppata la discussione nel convegno “La Calabria di domani. Le politiche sociali regionali e la riforma del welfare”, tenutosi lo scorso 12 aprile 2018 | Agensir, 12 aprile 2018
 
Il nuovo welfare abitativo lombardo. Opportunità per chi?
A giugno 2016 è stato approvato dal Consiglio Regionale della Lombardia il nuovo Testo di Riforma dell’edilizia popolare, con il titolo "Disciplina regionale dei servizi abitativi". Il nuovo sistema prevede la possibilità che a erogare i diversi servizi, attraverso un sistema di accreditamento, non sia più solo l’istituzione pubblica, ma anche soggetti privati, sul modello di quanto già succede nella sanità lombarda: operatori immobiliari, Terzo settore, cooperative | Veronica Pujia, Sbilanciamoci.info, 27 marzo 2018
 
Nido e asilo con lo sconto per chi lavora a Rubano
Un progetto di welfare aziendale che coinvolge Comune, aziende, lavoratori, sindacati e scuole dell'infanzia. A Rubano (Padova) dopo quattro anni di lavoro sta per partire un progetto che agevoli i dipendenti delle aziende rubanesi, i quali potranno portare i loro figli nelle scuole dell'infanzia e nei nidi del paese, pagando le rette abbassate, come se fossero residenti | Cristina Salvato, Il Mattino di Padova, 3 febbraio 2018
 
Bologna, se la famiglia è un condominio: ecco il co-housing
Un condominio a sei piani e che profuma di nuovo in via del Porto a Bologna. Una via che è diventata il nome di un progetto di cohousing sociale che non ha eguali in Italia. Ci sono voluti più di due anni perché vedesse la luce, ma ora questo esperimento abitativo ha tutte le carte in regola per brillare: è un’impresa far convivere 27 adulti e 7 bambine | Daniela Corneo, Corriere di Bologna, 23 gennaio 2018
 
Maternità e lavoro, dalla Regione un incentivo per sostenere le donne
Incentivare il rientro al lavoro delle donne in seguito alla nascita di un figlio e, al tempo stesso, favorire la condivisione delle responsabilità di cura famigliare tra i genitori, stimolando i papà a usufruire maggiormente dei congedi parentali. Sono gli obiettivi della delibera di indirizzo approvata dalla Regione Piemonte - su proposta delle assessore alle Pari Opportunità, Monica Cerutti, e al Lavoro, Gianna Pentenero - finanziata con risorse regionali ed europee per 500 mila euro | Alessandro Mondo, La Stampa, 25 gennaio 2018
 
Dopo di Noi: cosa hanno programmato le regioni
La normativa nazionale sul Dopo di Noi (legge 112/2016) lascia alle regioni un certo grado di autonomia e flessibilità nella realizzazione dei singoli programmi attuativi, pensati e ragionati in relazione alle peculiarità e alle esigenze dei diversi contesti regionali. Per ricostruire una prima mappa conoscitiva, abbiamo analizzato i provvedimenti di nove regioni dimostrando come siano stati previsti criteri di intervento diversi e spunti innovativi |Claudio Castegnaro, Eleonora Gnan, LombardiaSociale.it, 16 gennaio 2018
 
Emilia Romagna. Per gli anziani si sperimenta la coabitazione come antidoto alla solitudine
Continuare a vivere in casa propria, anche quando la malattia rende difficile continuare a farlo senza incontrare difficoltà a svolgere le attività quotidiane. E' un tema molto presente in Emilia-Romagna, che coinvolge fasce sempre più estese della popolazione | Regioni.it, 9 gennaio 2018
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6