GARANZIA GIOVANI /
Garanzia giovani senza un gestore unico
Giampolo Falasca, Il Sole 24 Ore, 17 novembre 2014
17 novembre 2014

Il sistema italiano dei servizi per l'impiego soffre di carenze strutturali che non possono essere risolte con un aumento delle risorse, ma che richiedono un cambio del modello utilizzato. In questo senso la Garanzia Giovani non funziona perché è attuata dentro un sistema dove manca quello che gli esperti di organizzazione chiamano "il padrone del processo".

Con la riforma del Titolo V della Costituzione le risorse sono state distribuite su tanti enti diversi le competenze sul lavoro, con il risultato che manca un soggetto capace di gestire e coordinare le politiche attive del lavoro per tutto il territorio nazionale.

Anche per questo, la riforma finora ha prodotto l'unico risultato che un sistema mal costruito poteva produrre. È auspicabile che questa esperienza serva da insegnamento, e faccia capire che per far funzionare i servizi per l'impiego non bisogna solo aumentare le risorse, ma anche avere qualche idea nuova.


Garanzia giovani senza un gestore unico
Giampolo Falasca, Il Sole 24 Ore, 17 novembre 2014
 


Potrebbe interessarti anche:

La missione incompiuta di Matteo Renzi sul Jobs act

Il Focus di Percorsi di secondo welfare sulla Garanzia Giovani

 
NON compilare questo campo