FONDAZIONI /
Dalla Lombardia all'Italia: continua il monitoraggio sull'housing avviato da Cariplo
Dal 1999 la fondazione ha erogato circa 71 milioni per sostenere progetti contro la povertà abitativa. Che ora vengono mappati.
04 giugno 2015

Fondazione Cariplo è stata una delle prime realtà italiane a comprendere le potenzialità dell'housing sociale e ad investire in questo settore oggi considerato strategico per la vita delle persone e per la crescita e lo sviluppo delle città. In questo senso, quello della casa è stato considerato dalla Fondazione come un bisogno “complesso”, da trattare a 360 gradi. Gli interventi messi in campo non si sono limitati alla creazione di alloggi per le fasce deboli, ma hanno garantito anche servizi di accompagnamento e reinserimento sociale capaci di consolidare l’autonomia abitativa dei singoli e, nel contempo, hanno permesso la costruzione di comunità di abitanti accoglienti e collaborative. 

Dal 1999 la Fondazione ha deliberato l'erogazione di circa 71 milioni di euro a sostegno di centinaia di iniziative di housing. Più nel dettaglio, Cariplo ha investito oltre 28 milioni di euro del proprio patrimonio in fondi dedicati all’housing sociale abitativo e ha assegnato 51 milioni di euro di contributi a progetti di enti non profit impegnati sul fronte dell’abitare temporaneo, attraverso i quali sono state aiutate categorie "deboli" come ragazze madri, anziani, disabili, disoccupati e parenti di degenti fuori sede. In quest 15 anni la Fondazione ha sostenuto la realizzazione di quasi 800 unità immobiliari e 3.000 posti letto, che hanno permesso di ospitare migliaia di persone.

Come vi avevamo raccontato alla fine dello scorso anno, la Fondazione Cariplo - grazie alla collaborazione con la Fondazione Housing Sociale - ha intrapreso anche un importante investimento per creare un portale on line grazie al quale è stata lanciata una grande azione di monitoraggio sull’housing sociale in Italia. Grazie a sofisticati sistemi di georeferenziazione, il portale realizza una vera e propria mappatura del fenomeno housing sociale, sia di quello “temporaneo”, ossia rivolto a persone in difficoltà ed emergenza abitativa, sia di quello “abitativo”, che si occupa invece della costruzione di case a canone calmierato per giovani coppie, anziani, stranieri e famiglie monoreddito. Attualmente il portale si concentra soprattutto sul territorio lombardo, storica area operativa di Cariplo, e permette di reperire foto e dettagli su circa 200 siti per oltre 700 alloggi diffusi che fanno riferimento ai progetti finanziati dalla Fondazione attraverso il bando “Housing Sociale”.

Altre decine di interventi di housing sociale, in corso di realizzazione, nei prossimi mesi saranno inseriti nella mappatura una volta completati. L’obiettivo finale è quello di arricchire questo strumento in modo tale da far dialogare tra loro le comunità, le persone e le organizzazioni che vivono ed operano nel settore. Lo strumento, in questo senso, funzionerà da luogo di aggregazione per tutti gli operatori e le iniziative del settore, che avranno così modo di essere sempre informati su quanto sta accadendo nel Paese. 


Potrebbe interessarti anche:

Housing Sociale: la mappatura della situazione lombarda

Un accordo per rilanciare l'housing sociale in Lombardia

Cenni di cambiamento a Milano

Innovazione e politiche abitative: la Fondazione Housing Sociale

Banca Prossima e Cariplo insieme per il social housing

 
NON compilare questo campo