Antonella Ferrero

Laureata in Giurisprudenza nel 2012 presso l'Università di Torino con una tesi in diritto civile delle persone fisiche. Ha conseguito il diploma di specializzazione nelle professioni legali nel 2014 e l'abilitazione all'esercizio della professione forense nel 2015. Attualmente sta completando un dottorato di ricerca in Diritto Civile presso l'Università degli Studi di Milano. Ha esperienza di ricerca presso l'Università di Torino e l'Università di Milano. Nel corso della sua formazione ha approfondito con particolare interesse gli aspetti giuridici connessi alla tutela dei soggetti deboli, occupandomi sia a livello teorico che a livello pratico dell'incapacità legale e naturale. Si occupa di amministrazione di sostegno prestando assistenza volontaria agli interessati nella formulazione di istanze al giudice tutelare e nella redazione del rendiconto periodico. È inoltre stata membro del progetto "Dopo di noi" promosso dal Comune di Milano in collaborazione con l'Università degli Studi di Milano.

 
Dopo di Noi: il punto sullo stato di applicazione della legge 112/2016
La cosiddetta "Legge sul Dopo di Noi" segue due direttrici principali. Da un lato sono previsti sgravi fiscali per forme di trust e donazioni da parte delle famiglie ai propri congiunti con disabilità. Dall'altro, attraverso un Fondo ad hoc ripartito tra le varie Regioni, lo Stato sostiene soluzioni domiciliari alternative alla istituzionalizzazione. A quasi tre anni dall'approvazione del provvedimento ci siamo chiesti quali impatti stia avendo il provvedimento. Antonella Ferrero ci ha aiutato a rispondere.