Tag: reti

 
In Lombardia alcune imprese agricole fanno rete per promuovere welfare e conciliazione vita-lavoro
Qualche tempo fa vi abbiamo parlato del progetto E-Net: Equilibrio vita-lavoro in RETE. L'iniziativa, promossa nell'ambito del Piano territoriale di conciliazione di ATS Milano, si propone di sostenere iniziative di welfare aziendale e di work-life balance negli ambiti territoriali dell'Altomilanese. In questo articolo vi raccontiamo nel dettaglio le misure realizzate da una rete di imprese appartenenti al settore agricolo.
 
Nel solco della tradizione, senza paura di innovare: Fondazione Cariplo riflette sul futuro (per il) prossimo
Alla Scala di Milano si è svolto "Futuro (per il) prossimo", un grande evento-spettacolo con cui Fondazione Cariplo ha voluto fare il punto sui risultati raggiunti sotto la guida dell'attuale board, che finirà il mandato a fine maggio, e individuare le prospettive di sviluppo della Fondazione per gli anni a venire. L'incontro è stato anche l'occasione per ringraziare il Presidente Giuseppe Guzzetti, che sta per lasciare la guida dell'ente.
 
Guzzetti: il Prossimo continuerà ad essere la stella polare di Cariplo
Dopo 22 anni Giuseppe Guzzetti lascia la guida della Fondazione Cariplo. Alla Scala di Milano, in occasione dell'evento di fine mandato, il Presidente ha voluto fare il punto sulle attività svolte in questi anni e, soprattutto, indicare le prospettive che dovranno guidare l'ente per in futuro: democrazia, pluralismo, Europa, giovani, speranza. ''Sono sicuro che la mia storia, la nostra storia, si fonderà perfettamente con la storia che seguirà''.
 
Verso il Festival del Volontariato di Lucca: il programma prende forma
Sta prendendo forma il programma del prossimo Festival Italiano del Volontariato, l'evento promosso dal Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione (Fvp) che è ormai diventato un punto di riferimento per il mondo della solidarietà e del Terzo Settore. L'appuntamento come di consueto si svolgerà a Lucca, dal 10 al 12 maggio.
 
Apre a Padova il primo sportello di WelFare Insieme, l'impresa sociale promossa da Confartigianato
A Padova ha aperto il primo sportello di WelFare Insieme, l'impresa sociale del sistema Confartigianato che intende rispondere alla crescente domanda di servizi sociali espressa dalle famiglie italiane. Si tratta di un passo decisivo per la confederazione degli artigiani, che da molto tempo sta lavorando per offrire a imprese e cittadini una offerta di servizi su misura, adeguati alle problematiche sociali presenti sui territori.
 
Tirar fuori il meglio dal reddito di cittadinanza: «è questa la sfida che adesso attende il welfare locale»
Cristiano Gori, coordinatore scientifico dell’Alleanza contro la povertà, su Vita ha evidenziato criticità e opportunità del Reddito di Cittadinanza, approvato nei giorni scorsi in via definitiva. Pur essendo migliorato, la misura presenta ancora significative criticità, a cominciare dalla "fretta" con cui è stata pensata ed approvata. Ma per Gori "davanti a noi c’è una possibilità di sviluppo del welfare locale senza precedenti" | Sara De Carli, Vita, 29 marzo 2019
 
Nell'Altomilanese è stato firmato un accordo interaziendale di conciliazione vita-lavoro tra imprese agricole
Nell'ambito del progetto E-Net: Equilibrio vita-lavoro in RETE, iniziativa parte del Piano territoriale di Conciliazione di ATS Milano, è stato firmato un accordo interaziendale tra sei aziende agricole per promuovere interventi di welfare aziendale. Si tratta di un protocollo interessante perché promuove un network tra realtà produttive di un settore, quello agricolo, molto complesso in tema di servizi di welfare.
 
Fondazione di Comunità Milano lancia Bando 57
In questi giorni la Fondazione di Comunità Milano, realtà nata da Fondazione Cariplo, ha lanciato il suo primo bando. L'obiettivo dell'intervento è quello di sostenere progetti e azioni che consentano di generare miglioramenti per la qualità della vita della comunità e di rafforzare la collaborazione e i legami fra coloro che vivono e operano in questo territorio. Le realtà che volessero partecipare al bando avranno tempo fino a mercoledì 8 maggio.
 
Ora Fondazione CRC e Fondazione Cassa di Risparmio di Bra sono una cosa sola
Nel pomeriggio dell'11 marzo, con la firma dell’Atto notarile di fusione, si è concluso il cammino che ha condotto alla fusione Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Fondazione Cassa di Risparmio di Bra; la prima che avviene in Italia tra Fondazioni di origine bancaria.
 
La Fondazione di Comunità Val di Noto festeggia i primi cinque anni di attività
Per festeggiare il suo quinto compleanno la Fondazione di Comunità Val di Noto ha organizzato un incontro che si svolgerà venerdì 8 marzo presso la Domus S. Petri di Modica. All'evento parteciperanno Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD che tanto ha sostenuto la Fondaizone, Aldo Bonomi, che ha avviato interessanti percorsi di cittadinanza, e Salvatore Rizzo.
 
La Fondazione Banco di Napoli ha incorporato la Fondazione Chieti-Abruzzo e Molise
Il Consiglio generale della Fondazione Banco di Napoli ha deliberato all'unanimità la fusione per incorporazione della Fondazione Chieti-Abruzzo e Molise (ex Carichieti) che viene così inglobata all'interno della Fondazione Banco di Napoli. Si tratta della seconda fusione tra Fondazioni di origine bancaria, dopo quella avvenuta nel novembre 2018 tra Fondazione CRC e Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, e la prima che ha luogo nel Mezzogiorno.
 
L'Italia che ricuce sarà protagonista del Festival Italiano del Volontariato 2019
Torna a Lucca dal 10 al 12 maggio il Festival Italiano del Volontariato. L'evento, diventato punto di riferimento per il mondo della solidarietà e del terzo settore, è organizzato dal Centro Nazionale per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione. Nelle prossime settimane, grazie alla partecipazione e al sostegno di numerose realtà nazionali e locali, sarà costruito il programma culturale e di animazione della manifestazione.
 
Wellcome, una "agenzia cooperativa" del lavoro per assistenti familiari e baby sitter
ComeTe, la rete di imprese sociali attive nel campo dei servizi di welfare aziendale, ha recentemente presentato un nuovo servizio per le imprese clienti. Si tratta di Wellcome, un'agenzia del lavoro gestita da cooperative che si occuperà di ricercare, selezionare e formare assistenti familiari e babysitter. L'obiettivo del network è quello di garantire figure affidabili e qualificate e, quindi, in grado di offrire un servizio di elevata qualità. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Parte da Palermo il viaggio di Corriere Buone Notizie in Italia
Il 19 febbraio partirà da Palermo Buone notizie in viaggio, il tour che il settimanale del Corriere della Sera intraprenderà per conoscere e far conoscere i territori in cui operano le organizzazioni non profit. Il viaggio, che si concluderà il prossimo novembre, sarà composto da otto tappe in altrettante città della Penisola in cui si valorizzeranno i protagonisti di quella "impresa del bene" che ogni giorno opera nella società civile, nelle istituzioni e nelle aziende.
 
Giornata di raccolta del farmaco 2019
Sabato 9 febbraio 2019 si svolgerà la 19ª Giornata di Raccolta del Farmaco. In 4.500 farmacie sarà possibile donare farmaci da automedicazione alla Fondazione Banco Farmaceutico, che li distribuirà ad oltre 1.700 enti assistenziali che si prendono cura delle persone che vivono in povertà.
 
Mi interesso di te, il progetto dei salesiani per i minori stranieri non accompagnati
Il progetto "Mi interesso di te", promosso dalla Federazione nazionale Salesiani per il sociale, intende offrire un primo aiuto ai minori e giovani stranieri non accompagnati che arrivano nel nostro Paese. L'intervento, a partire da un primo contatto realizzato attraverso azioni di educativa di strada, mira a costruire con i giovani stranieri una relazione di fiducia e un percorso d'aiuto che porti all'apprendimento della lingua, alla formazione professionale e all'inserimento lavorativo.
 
Hub locali dove si sperimentano le politiche sociali: come stanno cambiando i CSV
I Centri di Servizio per il Volontariato negli ultimi anni sono diventati dei veri e propri hub locali in cui mettere in pratica sperimentazioni di animazione territoriale e di co-progettazione tra pubblico e privato. Una funzione che nell'attuale contesto sociale e politico appare sempre più importante e significativa. A sostenerlo è Elisabetta Cibinel commentando l'inchiesta di Percorsi di secondo welfare sui CSV pubblicata da Corriere Buone Notizie.
 
Le stranezze italiche del volontariato
I Centri di Servizio per il Volontariato sono alle prese con la Riforma del Terzo Settore, ma anche con un nuovo modo con cui gli italiani approcciano il volontariato. Come stanno affrontando questo cambiamento? Il 29 gennaio su Corriere Buone Notizie è stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare per provare a rispondere a questa domanda. Qui trovate l'articolo di contesto di Davide Illarietti e l'infografica curata da Sabina Castagnaviz.
 
Parte il Focus di Percorsi di secondo welfare su immigrazione e accoglienza
Il Focus Immigrazione e Accoglienza vuole essere uno spazio di approfondimento volto ad analizzare e monitorare le principali dinamiche e i cambiamenti in atto all'interno del sistema di accoglienza dei Migranti Richiedenti Protezione Internazionale. Il Focus è realizzato alla luce del coinvolgimento di Percorsi di secondo welfare nel Progetto Interreg Italia-Svizzera "MINPLUS. Modello di governance territoriale per l'accoglienza e l'integrazione dei Richiedenti Protezione Internazionale".
 
Ufficio Pio lancia una una campagna per aiutare a comprendere cosa significa essere vulnerabili
L'Ufficio Pio, ente strumentale della Compagnia di San Paolo, ha presentato una campagna di comunicazione dedicata al tema della vulnerabilità sociale: slogan dalla sintassi impossibile e dal contenuto spiazzante per aiutare a immedesimarsi nelle condizioni di fragilità che interessa un numero crescente di persone. L'iniziativa è realizzata nell'ambito di Trapezio, progetto per prevenire il rischio di impoverimento delle famiglie e dei singoli che vivono nel torinese.
 
Le Fondazioni di origine bancaria e i loro perché. Porsi domande giuste per diventare adulti responsabili
Quale peso avranno le Fondazioni di origine bancaria nella società italiana? Quale funzione giocheranno in Europa? Quali connessioni e sovrapposizioni avranno con il Terzo settore? Quali strumenti, metodi e processi potranno adottare in un mondo nuovo, radicalmente cambiato, proiettato nel 4.0, nel nuovo welfare, nei big data, nell'impact investing e nella finanza etica? Quale sarà, insomma, il senso del loro operato? Ne riflette Enea Cesana di Fondazione CRC.
 
La Fondazione di Comunità Milano si presenta alla città
Dopo aver mosso i primi passi sul panorama della filantropia meneghina, il prossimo 8 febbraio la Fondazione di Comunità Milano Onlus si presenterà ufficialmente alla città. Il nuovo ente è l'ultimo tassello del progetto "Fondazioni di Comunità" di Fondazione Cariplo, che a partire dal 1999 ha costituito 15 fondazioni comunitarie in tutta la Lombardia e nelle province piemontesi di Novara e del Verbania-Cusio-Ossola.
 
Perché per il futuro del welfare aziendale è necessario ripartire dalle aggregazioni
Lo scorso 15 gennaio Corriere Buone Notizie, inserto del Corriere della Sera, ha pubblicato un'indagine sul welfare aziendale. Vi proponiamo qui il contributo curato dal nostro ricercatore Valentino Santoni dedicato alle sfide future legate a questo fenomeno e, in particolare, alle strategie di aggregazione e collaborazione tra imprese, territorio e comunità che sarà necessario alimentare per ridurre al minimo le disuguaglianze tra lavoratori.
 
Fondo contro la povertà educativa, Borgomeo: "Bicchiere mezzo pieno: ora continuiamo con la sperimentazione"
La Legge di Bilancio 2019 ha confermato il Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile per un altro triennio, ma ha previsto nuove regole che presumibilmente diminuiranno le risorse a disposizione dell'impresa sociale Con i Bambini per contrastare la povertà dei minori. Abbiamo chiesto a Carlo Borgomeo, Presidente di Con i Bambini un giudizio sul primo triennio di sperimentazione e sulle prospettive per i prossimi anni.
 
Come si costruisce una rete? L'esperienza dei doposcuola di Pavia
A Pavia sono presenti numerose e variegate esperienze di doposcuola consolidatesi nel corso degli anni. Grazie ad un progetto promosso dal Comune e finanziato da Regione Lombardia, gli operatori che offrono questi servizi hanno costituito un laboratorio partecipato per promuovere una rete locale e creare le condizioni per sviluppare progetti comuni, e che ad oggi ha portato alla realizzazione di una carta dei servizi valida per tutti i doposcuola comunali.
 
A Milano nasce l'Hub di quartiere per il recupero delle eccedenze alimentari
A Milano, nel quartiere a Isola, è stato inaugurato un Hub che faciliterà il recupero delle eccedenze alimentari e la redistribuzione delle stesse alle organizzazioni che si occupano di sostenere gli indigenti. L'iniziativa è stata realizzata grazie all'impegno di diversi soggetti pubblici e privati che a vario titolo sono impegnati su questi fronti. Si tratta di una tappa importante per la Food Policy cittadina, che tra i suoi capisaldi ha proprio la riduzione degli sprechi.
 
Povertà educativa, Guzzetti: "il Governo poteva fare di più, ma le Fondazioni continueranno a fare la loro parte"
A conclusione del primo triennio di sperimentazione del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile e alle luce delle nuove regole previste dalla Legge di Bilancio, che riducono il credito di imposta previsto per le Fondazioni e abbassano la quota su cui è possibile applicarlo, abbiamo chiesto un commento a Giuseppe Guzzetti, Presidente di ACRI e Fondazione Cariplo. Qui l'intervista di Lorenzo Bandera.
 
Le attività dei Piani Territoriali di Conciliazione lombardi 2017-2018 prorogate fino a gennaio 2020
Lo scorso dicembre, la Giunta di Regione Lombardia ha stabilito di prorogare la conclusione dei Piani Territoriali di Conciliazione relativi al biennio 2017-2018 al 15 gennaio 2020, un anno dopo i termini previsti, stanziando un milione di euro aggiuntivo che consenta un ulteriore sviluppo e la conclusione delle progettualità in corso.
 
Impresa sociale, professionalità per il terzo settore, sviluppo locale e immigrazione: cosa c'è nel numero 2/2018 di QES
Quaderni di Economia Sociale è la pubblicazione semestrale edita da SRM - Studi e Ricerche per il Mezzogiorno che ha l'obiettivo di affrontare tematiche sociali attuali e di interesse per le comunità. Recentemente è stato pubblicato il numero 2 del 2018 della Rivista, dedicato a diversi aspetti legati al mondo della solidarietà, del non profit e della partecipazione civica. In questo articolo vi raccontiamo brevemente i contenuti.
 
Su Quadrante Futuro si parla di Reti di imprese e del ruolo che possono giocare a sostegno del secondo welfare
Il contratto di rete è uno strumento di cooperazione tra imprenditori pensato dal Legislatore per favorire il rilancio dell’economia italiana attraverso la rivitalizzazione del sistema produttivo imprenditoriale in una situazione di crisi internazionale e di globalizzazione dei mercati. Come spiega Eleonora Maglia su Quadrante futuro, diversi network di imprese hanno fatto ricorso al contratto di rete anche per finalità relative a prestazioni sociali, in un'ottica di secondo welfare.
 
Il 2019 di QuBì: al via le ricette di quartiere contro la povertà dei più piccoli
Lo scorso 17 dicembre a Milano sono stati presentati i 23 progetti selezionati da "Al Bando le Povertà!", call pubblicata nell'ambito di "QuBì - La ricetta contro la povertà infantile", il programma che intende offrire una risposta alla povertà minorile coinvolgendo attori economici e sociali e realtà del Terzo Settore. Chiara Agostini ci racconta i risultati raggiunti finora dal progetto e le "ricette di quartiere" che saranno realizzate nel 2019.
 
La cura degli anziani è "di casa" nella provincia del Verbano Cusio Ossola
Il progetto "La Cura è di Casa" si propone di aiutare le persone anziane ad invecchiare in autonomia all'interno del proprio domicilio, migliorando così la qualità della loro vita e offrendo una nuova possibilità alle famiglie e all'intera comunità. L'iniziativa sperimentale, finanziata da Fondazione Cariplo attraverso il bando "Welfare in azione", è stata avviata nella provincia del Verbano Cusio Ossola nel 2016 e si concluderà nel 2019. Ce lo racconta Elisabetta Cibinel.
 
Sono aperte le iscrizioni per la Biennale della Prossimità 2019
Dal 16 al 19 maggio a Taranto si svolgerà la 3ª edizione della Biennale della Prossimità, evento promosso da un ampio network di organizzazioni riunite nella Rete Nazionale per la Prossimità. Il loro obiettivo è approfondire il tema della prossimità e raccontare le esperienze più interessanti di partecipazione civile e comunitaria che avvengono nel nostro Paese. C'è tempo fino al 31 marzo per iscriversi e costruire ''dal basso'' il programma della Biennale tarantina.
 
Inclusione possibile: la rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente
Lo scorso sabato 1° dicembre la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (CRC) ha promosso un convegno nazionale che, in prossimità della giornata internazionale delle persone con disabilità, ha invitato operatori, interlocutori istituzionali e politici a confrontarsi sui percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilità intellettiva. In questo secondo articolo sul convegno vi raccontiamo alcuni spunti emersi dai workshop organizzati nel pomeriggio.
 
Educazione dei bambini e sistema integrato 0/6: quale contributo può dare il mondo cooperativo?
Qualche giorno fa a Salerno si è svolto il convegno "L'approccio integrato 0/6 nell'educazione dei bambini" volto ad approfondire le novità che stanno interessando il sistema educativo nella fascia 0-6 anni. A margine dell'evento abbiamo chiesto a Stefano Granata, Presidente Gruppo CGM, e Elena Palma Silvestri, Presidente Consorzio La Rada, di spiegarci perché questo tema è centrale per il futuro del nostro Paese e quale contributo può venire dal mondo cooperativo.
 
A Milano le povertà dei minori sono... al bando!
Fondazione Cariplo ha lanciato il Programma QuBì, un'imponente iniziativa di contrasto alla povertà per la città di Milano a cui hanno già aderito in qualità di partner finanziatori Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo, Fondazione Fiera Milano e Fondazione Invernizzi. Abbiamo fatto una lunga chiacchierata con Monica Villa, vice-direttrice dell'area Servizi alla Persona di Fondazione Cariplo, per farci raccontare l'evoluzione di questo programma.
 
A Catania torna l'Happening della Solidarietà
L'11 e 12 dicembre Catania ospiterà la 19ª edizione dell'Happening della Solidarietà, evento dedicato ai temi del welfare e del Terzo Settore promosso e organizzato dal Consorzio Sol.Co. Rete d'Imprese Sociali Siciliane. Nella città dell'elefante si daranno appuntamento cooperatori, imprenditori, amministratori, rappresentanti delle organizzazioni e cittadini che si confronteranno sul tema "Generazioni d'Impatto, ridisegnare il welfare per le comunità".
 
Un bel servizio di RaiNews24 sul welfare di comunità a Milano
Cosa vuol dire fare welfare di comunità? RaiNews24 ha realizzato un servizio su alcune esperienze pilota sviluppate nelle periferie di Milano grazie alla collaborazione tra Comune, cittadini e Fondazione Cariplo.
 
Affidare la regia del Reddito di Cittadinanza ai Centri per l'impiego sarebbe un grande errore
L'Alleanza contro la povertà ha lanciato un nuovo invito al Governo ad aprire il dialogo sul disegno del Reddito di Cittadinanza. L'occasione è stata una conferenza stampa che si è tenuta a Roma, a cui è seguita la diffusione di un documento in cui si esprimono dubbi su come si sta configurando la misura. Particolarmente rilevante è la questione relativa alla regia della misura, che allo stato attuale non può essere affidata ai Centri per l'Impiego.
 
Verso l'autonomia: l'inclusione delle persone con disabilità intellettiva è possibile
La Fondazione CRC ha promosso un convegno nazionale che ha coinvolto operatori, persone con disabilità, famiglie e interlocutori istituzionali e politici in un confronto sui percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilità intellettiva. L'incontro, svoltosi lo scorso 1° dicembre, si è posto l'obiettivo di rilanciare le sfide poste al sistema dei servizi nell'ambito della disabilità intellettiva e condividere spunti e buone prassi emerse dalla provincia cuneese.
 
Il Piemonte punta sul welfare aziendale e territoriale per rilanciare l'innovazione sociale
Nel mese di novembre sono stati pubblicati altri due bandi relativi alla strategia WeCaRe, che si propone di stimolare l'innovazione sociale in Piemonte. Attraverso questi interventi saranno finanziati progetti che mirano a fare informazione, formazione e aggregazione tra domanda e offerta in materia di welfare aziendale. Nei prossimi mesi sarà pubblicato un terzo bando con cui la Regione si impegna a sostenere la creazione di piani di welfare aziendale.
 
Quando la cooperazione incontra il welfare aziendale: l'esperienza di CGM
Nel corso dell'ultimo biennio il Gruppo Cooperativo Gino Mattarelli si è affacciato sul mercato del welfare aziendale, rafforzando progressivamente il proprio ruolo in tale ambito. Franca Maino e Federico Razetti hanno parlato di questa scelta con Martina Tombari, Responsabile della divisione sviluppo di CGM, ripercorrendo le ragioni che hanno portato il Gruppo ad occuparsi di questo tema mettendo in campo le competenze e i valori del mondo cooperativo.
 
Confartigianato Lombardia investe sulla Responsabilità Sociale di Impresa
Nei giorni scorsi è stata pubblicata la nuova prassi di riferimento UNI/PdR 51:2018 "Responsabilità sociale nelle Micro e Piccole Imprese (MPI) e nelle imprese artigiane, ovvero imprese a valore artigiano - Linee guida per l'applicazione del modello di responsabilità sociale secondo UNI ISO 26000" realizzata da UNI, l'Ente Italiano di Normazione, in collaborazione con Confartigianato Lombardia.
 
Inclusione possibile? A Cuneo un convegno nazionale per raccontare percorsi di co-progettazione sulla disabilità intellettiva
Il 1° dicembre, in prossimità della giornata internazionale delle persone con disabilità, a Cuneo si svolgerà il convegno nazionale "L'inclusione possibile. La rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente". L'evento, promosso da Fondazione CRC, intende rilanciare l'attenzione sul progetto Orizzonte VelA e avviare nuove sinergie locali a supporto delle persone con disabilità intellettiva.
 
Tra Piemonte e Svizzera alla ricerca di un nuovo modello di governance per accoglienza e integrazione dei migranti
Giovedì 15 Novembre, nella splendida cornice della Sala Mandamentale di Santa Maria Maggiore in Val Vigezzo, si è tenuto il kick-off meeting del progetto MINPLUS (Modello di governance territoriale per l'accoglienza e l'integrazione dei Richiedenti Protezione Internazionale) finanziato nell'ambito del programma europeo Interreg Italia-Svizzera. Orlando De Gregorio ci presenta i principali contenuti emersi.
 
Un passo avanti: idee innovative per il contrasto alla povertà educativa
L'impresa sociale "Con i bambini" ha lanciato il quarto bando di attuazione del Fondo povertà educativa. La call "Un passo in avanti", grazie a una dotazione da 70 milioni di euro, permetterà di realizzare progettualità particolarmente innovative che, attraverso la collaborazione tra soggetti del Terzo Settore, attori pubblici e privati e comunità educanti, vadano a contrastare tutte le forme di povertà educativa. C'è tempo fino al 14 dicembre 2018 per candidarsi.
 
Oltre il campanilismo: in provincia di Cuneo la prima fusione tra Fondazioni di origine bancaria
Il Consiglio Generale della Fondazione CRC e il Comitato d'Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, il 16 novembre 2018, hanno approvato il progetto di fusione per incorporazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra in Fondazione CRC. È la prima operazione di questo genere in Italia e potrebbe essere seguita da altre Fondazioni di origine bancaria, dando attuazione a un accordo tra Acri e MEF firmato nel 2015.
 
Povertà: il Governo si confronti con chi conosce veramente le necessità
Come è possibile comprendere, inquadrare e misurare la povertà, e quindi individuare le azioni necessarie per affrontarla, senza confrontarsi con chi ogni giorno si occupa di contrastare l'indigenza, sostenere gli emarginati e promuovere l'inclusione sociale? Secondo Lorenzo Bandera se il Governo Conte vuole superare l'attuale confusione intorno al Reddito di Cittadinanza deve iniziare a confrontarsi con l'Alleanza contro la povertà.
 
Innovazione sociale in Piemonte: due nuovi bandi promossi all'interno della strategia WeCaRe
"WeCaRe - Welfare Cantiere Regionale" è un ambizioso progetto della Regione Piemonte che si propone di attivare e sostenere gli attori locali nella sperimentazioni di azioni innovative in materia di welfare territoriale. In particolare, l'obiettivo è proporre una nuova concezione delle politiche sociali come motore di sviluppo locale. Nei giorni scorsi sono stati pubblicati due dei quattro bandi previsti dalla strategia. Elisabetta Cibinel ce ne parla in questo approfondimento.
 
Il Mezzogiorno può rilanciarsi solo ripartendo dai giovani
Per rilanciare il Mezzogiorno è necessario risolvere il "problema dei problemi": porre fine alla fuga dei giovani meridionali dalla loro terra arginando così il depauperamento del capitale umano che affossa il Meridione. È questa, in estrema sintesi, la proposta che emerge dal volume "Sussidiarietà e... giovani al Sud", rapporto pubblicato dalla Fondazione per la Sussidiarietà e curato da Alberto Brugnoli e Paola Garrone. In questo articolo Lorenzo Bandera ci presenta i principali contenuti del volume.
 
L'Italia della Social Innovation passa da Comuni e Regioni
Che cosa hanno in comune Milano, Ascoli Piceno, Palermo e Bari? Sono Comuni legati da una scommessa condivisa: aver puntato su politiche pubbliche di innovazione sociale. Una scelta programmatica, declinata con sfumature e risultati differenti, che però disegnano una mappa delle tante sperimentazioni in atto che, da Nord a Sud, stanno ridefinendo i modelli di intervento pubblico per la promozione dello sviluppo locale.
 
Ipotesi-guida per l'avvio di comunità di apprendimento
Che cosa sono le comunità di apprendimento? Quali sono le strade più efficaci per attivare un gruppo ampio di soggetti diversi e aiutarli a condividere saperi? Ce ne parla in questo approfondimento Graziano Maino, consulente per lo sviluppo organizzativo e socio di Pares, riportando l'esperienza realizzata con i protagonisti del Bando "Capitale naturale. Connessioni ecologiche e servizi ecosistemici per la tutela della biodiversità", promosso e finanziato da Fondazione Cariplo.
 
Trento: una rete di comunità e ascolto informale per dare risposte alla vulnerabilità
A Trento si sta sperimentando una nuova forma di collaborazione tra profit e non profit per affrontare la diffusione di nuove vulnerabilità. Grazie al bando "Welfare Km0" di Fondazione Caritro è stata attivata una rete di sostegno informale che coinvolge figure professionali che sono quotidianamente a contatto con le persone - come parrucchieri, baristi, bancari e assicuratori - e che possono aiutare chi è in difficoltà. Il progetto si chiama VIP: Very Informal People.
 
Quel comune senso del sociale che ci interroga
Mercoledì 7 e giovedì 8 novembre 2018 a Reggio Emilia si terrà il convegno "Quel comune senso del sociale. Visioni e condivisioni per costruire azioni generative nelle quotidianità territoriali". L'evento, che prevede una serie di seminari e workshop, si propone di alimentare la riflessione e il dibattito sul ruolo del welfare locale e della comunità in una società in continuo mutamento. In questo approfondimento vi raccontiamo quali saranno i temi affrontanti e le modalità di lavoro.
 
Capitale sociale: il filo rosso che lega le città che guardano al futuro
Gianluca Salvatori, segretario generale di Euricse, ha partecipato al Global Social Economy Forum di Bilbao, che si è concentrato sul tema "Values and competitiveness for an inclusive and sustainable local development". Vi proponiamo una sua riflessione scritta a margine dell'evento, in cui si interroga sul futuro sviluppo delle città, l'incresparsi delle disuguaglianze e le prospettive per l'economia sociale, approfondendo il rapporto tra Terzo Settore e governi locali.
 
Rete #WelfareTrentino, motore di benessere e sviluppo locale
A margine del secondo incontro del Laboratorio su welfare aziendale e reti promosso a Cuneo da Percorsi di secondo welfare e Fondazione CRC, abbiamo raccolto la testimonianza di Andrea Marsonet, Responsabile Area Lavoro e Welfare di Confindustria Trento, che ci racconta genesi e sviluppi della rete di imprese trentine che nel 2017 si sono unite per mettere a sistema le buone pratiche di welfare aziendale presenti nel territorio e favorirne una più larga diffusione, stimolando lo sviluppo locale.
 
Le Fondazioni di comunità in Italia: da erogatori a attivatori di capitale sociale e catalizzatori di innovazione
Ancora troppo poco conosciute dal grande pubblico e poco riconosciute nel nostro Paese come partner strategico di sviluppo umano e sostenibile, le Fondazioni di comunità rappresentano oggi un attore fondamentale del sistema filantropico italiano. Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero, ci offre il suo punto di vista su queste realtà giovani, dinamiche e profondamente radicate nel proprio tessuto locale.
 
Invecchiamento: per studiare e affrontare il fenomeno serve un approccio multidisciplinare e aperto agli stakeholder
Si è svolto a Milano il primo incontro pubblico di InnovaCAre, il progetto di ricerca promosso dall'Università degli Studi di Milano e dall'Università Vita-Salute San Raffaele per studiare le sfide legate all'invecchiamento della popolazione italiana con particolare riguardo al tema della Long Term Care, l'assistenza di lungo periodo per persone anziane non autosufficienti. Vi raccontiamo i passaggi più interessanti di questa giornata.
 
Youth bank, adesso sono i giovani a decidere il welfare
Il 2 ottobre sulle pagine di Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, è stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare sul tema delle Youth Bank, realtà condivise gestite da giovani che si propongono di sostenere progetti dedicati alle proprie comunità. Vi proponiamo l'articolo firmato dal giornalista Davide Illarietti e l'infografica curata dai grafici del Corriere, realizzati grazie al supporto dei nostri ricercatori.
 
Disoccupati e Neet, la vera sfida è "oltre il lavoro"
Un elevato numero di giovani italiani oggi sta affrontando con grandi difficoltà il delicato passaggio dal mondo della scuola o della formazione universitaria a quello del lavoro. Per sostenerli in questo passaggio è necessario ripensare al loro empowerment e al loro potenziale ruolo all'interno della comunità in cui vivono. Questo il pensiero di Lorenzo Bandera, espresso nell'ambito dell'inchiesta realizzata da Secondo Welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Rigenerazione urbana: il problema non è la caduta, ma l'atterraggio
In un articolo di alcuni giorni fa Mario Calderini e Paolo Venturi individuavano un passaggio chiave affinché la rigenerazione urbana possa essere un processo virtuoso: l’esistenza di un capitale sociale attivabile, in grado di orientare e pilotare la rigenerazione verso approdi comunitari. Federico Mento, direttore di Human Foundation, però si chiede: cosa accade laddove questo capitale sociale è fragile e difficilmente attivabile?
 
Riforma del Terzo Settore: gli spunti del convegno di Verona organizzato da Euricse e Cattolica Assicurazioni
Il 27 settembre a Verona si è svolta una mattinata di studio e riflessioni per approfondire ciò che è stato fatto e per capire cosa sarà del Terzo Settore dopo la riforma. Il seminario “La riforma del Terzo Settore. Stato dell'arte e questioni applicative alla luce dei decreti correttivi” , organizzato da Euricse in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, ha focalizzato l'attenzione sulle recenti novità e, più in generale, sulla portata del Codice del Terzo Settore.
 
Serve un nuovo paradigma di sviluppo per la rigenerazione urbana
Mario Calderini e Paolo Venturi riflettono di rigenerazione urbana sottolineando la necessità di ricucire la lacerazione profondissima che oggi esiste tra politica, innovazione e società. Una divisione che potrebbe essere colmata adottando un nuovo paradigma che integri inscindibilmente progettazione sociale, sviluppo urbano e investimenti immobiliari, in particolare nelle grandi operazioni di rigenerazione nelle aree periferiche delle nostre città.
 
GIUNCA, la rete che ha fatto rete
Nata a Varese nel 2012, nel pieno della crisi economica, GIUNCA (Gruppo Imprese Unite Nel Collaborare Attivamente) è stata la prima rete formalizzata fra imprese con l'obiettivo di mettere in comune misure di welfare a vantaggio dei dipendenti delle realtà aderenti. A sei anni dalla nascita della rete proviamo a fare il punto sul percorso intrapreso da questa esperienza pionieristica insieme a Lucia Riboldi, responsabile del personale di VIBA S.p.A. e Presidente di GIUNCA.
 
L'importanza e la necessità di orientare all'impatto l'azione delle Fondazioni di origine bancaria
Le Fondazioni di origine bancaria svolgono oggi un ruolo fondamentale per la costruzione di un nuovo modello welfare di comunità che possa offrire risposte flessibili e adattabili ai cambiamenti sociali in atto negli ultimi anni. A partire dall'esperienza della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, i ricercatori di AICCON hanno riflettuto dell'evoluzione delle modalità d'azione di queste Fondazioni, soprattutto per quel che riguarda i processi di valutazione.
 
L'accordo territoriale per le PMI metalmeccaniche di Bergamo
Lo scorso 18 dicembre 2017, dopo alcuni mesi di trattative sindacali, Confimi Apindustria Bergamo, Fim-Cisl Bergamo e Uilm-Uil Bergamo hanno sottoscritto un accordo integrativo al CCNL Confimi Meccanica che è attualmente applicato a tutte le aziende della provincia di Bergamo associate a Confimi. L'intesa prevede interessanti soluzioni in materia di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro destinate alle piccole realtà metalmeccaniche del tessuto locale. In questo articolo vi raccontiamo di cosa si tratta.
 
L'Università che cambia: il caso dei Contamination Lab
L'Università italiana è in grado di mutare i propri modelli educativi scommettendo sul confronto e sulla proattività, rinnovando il modello classico centrato spesso sulla verticalità del sapere? È una delle domande scaturite a conclusione del Contamination Lab sviluppato dal Campus di Treviso dell'Università Cà Foscari, svoltosi quest'estate. Nicola Cabria di Human Foundation prova a rispondere al quesito.
 
Lombardia: Cisl e Felceaf lanciano un'alleanza a sostegno della famiglia
Il 31 luglio 2018 a Milano Cisl Lombardia e Felceaf hanno siglato un accordo per aiutare le famiglie lombarde ad affrontare i cambiamenti in atto nel sistema di welfare nazionale e regionale. Grazie a tale intesa su tutto il territorio regionale sarà sviluppata una sinergie tra la rete dei 50 consultori di Felceaf e le 400 sedi di Cisl in Lombardia, con l'obiettivo di creare un collegamento operativo per affrontare i bisogni emergenti.
 
Volontariato di impresa: alcune riflessioni a partire da "Un Giorno in Dono" di UBI Banca
Negli ultimi anni diverse aziende italiane hanno scelto di sperimentare forme di volontariato di impresa con cui si incoraggiano i dipendenti a partecipare ad attività a sostegno di organizzazioni non profit. Tra queste aziende c'è UBI Banca che nel 2014 ha lanciato "Un Giorno in Dono", programma che ha continuato a crescere nei numeri e, soprattutto, nell'impatto positivo generato. Nei giorni scorsi sono stati presentati i risultati dell'edizione 2018.
 
Fatto per Bene: un video racconta il bando 2018 di Compagnia di San Paolo
"Fatto per Bene" è il bando promosso da Compagnia di San Paolo per contrastare la povertà nella sua manifestazione concreta: l’insufficienza di beni alimentari di qualità e, in generale, di beni di prima necessità in Liguria e Piemonte. Per diffondere i contenuti dell'iniziativa è stato recentemente messo online un video che spiega in maniera semplice e diretta gli obiettivi e le modalità di funzionamento.
 
Ritrovare nei quartieri l'energia costruttiva
Le periferie spesso anticipano tendenze e questioni sociali emergenti a livello nazionale, come cambiamenti demografici, cambiamenti culturali e aumento della deprivazione. Le "energie" che vengono da questi territori possono rivelarsi distruttive, ma la politica, insieme ai corpi sociali, ha la possibilità di favorirne invece una dimensione positiva e costruttiva. Ce ne parla Chiara Lodi Rizzini nell'ambito dell'inchiesta realizzata da Secondo Welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Welfare in Azione: ecco i vincitori della quarta edizione del bando con cui Fondazione Cariplo sostiene il welfare comunitario
Fondazione Cariplo ha annunciato i progetti vincitori nella quarta edizione del bando "Welfare di Comunità e Innovazione Sociale" realizzato nell'ambito del programma "Welfare in Azione" varato nel 2014. Gli otto progetti selezionati si occuperanno di promozione giovanile, welfare aziendale e vulnerabilità. Ce li racconta Lorenzo Bandera.
 
Pubbliche Amministrazioni e Terzo Settore tra competizione e collaborazione
Nel Focus "Verso l'amministrazione collaborativa" presente nel numero 2/2018 di Welfare Oggi, Gianfranco Marocchi riflette del rapporto tra amministrazione pubblica e Terzo Settore nell'offerta di servizi sociali e delle due logiche attraverso cui si può concretizzare questo rapporto: la competizione e la collaborazione. Un tema complesso affrontato dal punto di vista giuridico e organizzativo con approfondimenti sul ruolo giocato dalla Riforma del Terzo Settore.
 
A Modena c'è una rete di imprese nata per promuovere un welfare aziendale integrato con il territorio
Nell'ambito del progetto Rete Welfare Aziendale-Territoriale, promosso dal Comune di Modena, lo scorso aprile è stata realizzata una ricerca in materia di welfare aziendale che ha coinvolto 50 Responsabili Risorse Umane e 472 dipendenti di imprese di varie dimensioni, rappresentative di 13 settori produttivi del territorio modenese. In questo articolo vi raccontiamo i principali risultati dell'indagine, che si è proposta di fornire una base conoscitiva per lo sviluppo di iniziative su base territoriale.
 
Se il welfare (bilaterale) è sconosciuto
Gli enti bilaterali, soggetti territoriali formati in maniera paritetica da esponenti dei lavoratori e dei datori di lavoro, possono essere uno strumento prezioso per diffondere il welfare aziendale anche tra le piccole e medie imprese, ma i limiti legati alla loro efficacia sono numerosi. Il giornalista Davide Illarietti approfondisce questo tema all'interno della nuova inchiesta realizzata da Percorsi di secondo welfare per Buone Notizie, inserto del Corriere della Sera.
 
Il potenziale inespresso della bilateralità sul territorio
Lo sviluppo di esperienze bilaterali su base regionale e locale può aiutare ad adattare l'offerta di welfare alle esigenze specifiche dei territori, mettendo a disposizione degli iscritti una rete capillare di fornitori, con conseguenze economiche positive per la collettività. È quando sostiene Franca Maino nel suo approfondimento comparso all'interno dell'inchiesta sulla bilateralità realizzata da Percorsi di secondo welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Il bisogno del lavoro
Riconoscere che quello del lavoro è soprattutto un bisogno fondamentale dell'uomo è decisivo tanto quanto la sua affermazione come diritto. E ciò per la semplice ragione che, come la storia insegna, i diritti purtroppo possono essere sospesi o addirittura negati; i bisogni, se fondamentali, no. I bisogni come reciprocità, fraternità, libertà, amore, non possono essere infatti rivendicati come diritti. Piuttosto, essi sono espressi come pre-requisiti di ogni ordine sociale. Ne riflette Paolo Venturi all'interno del blog Tempi Ibridi.
 
Terzo Settore e valutazione dell'impatto sociale: a che punto siamo?
Il 26 giugno a Milano si è svolto l'evento "Il Terzo Settore alla prova dell'Impatto" organizzato da Social Value Italia, con il sostegno di UBI Banca, per favorire il confronto tra stakeholder, policy maker e operatori che si occupano dei temi legati al Social Impact. L'intento è stato quello di discutere insieme l'introduzione della valutazione di impatto sociale per le attività svolte dalle organizzazioni del Terzo Settore cogliendo diversi punti di vista sul tema.
 
Generare cambiamenti duraturi: il bilancio di missione dell'Ufficio Pio
L'Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo ha presentato il Bilancio di Missione relativo all'attività 2017. Attraverso i suoi nove progetti istituzionali l'ente strumentale ha investito sul territorio torinese complessivamente 14,8 milioni di euro, che hanno permesso di sostenere oltre 13.000 persone, di cui quasi 10.000 in condizione di povertà assoluta. I progetti hanno riguardato tre linee di intervento: contrasto della povertà, prevenzione della povertà, inclusione e reinserimento.
 
Il Network di Percorsi di secondo welfare si rafforza con sette nuove adesioni
Nelle scorse settimane il Network del Laboratorio, già composto da importanti soggetti quali Alleanza contro la povertà, ASviS, EuVision, Il Punto, Itinerari Previdenziali, ItaliaCamp, LaRes, Mefop, Observatoire Social Européen, Pares, REScEU, Tempi Ibridi e Welfare Oggi, si è arricchito con l'ingresso di sette nuove realtà: ADAPT, AICCON, Fondazione per la Sussidiarietà, The Fundraising School, Human Foundation, IRIS Network e Rivista Solidea.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6