Tag: regno unito

 
Regno Unito: WOV sopra la media, ma in calo con la crisi
Il rapporto di ProWelfare sul Regno Unito è stato curato da Joseph Feyertag and Martin Seeleib-Kaiser per conto dell’Istituto di Politiche Sociali dell’Università di Oxford. Per analizzare il Welfare Occupazionale Volontario, gli autori hanno utilizzato principalmente dati statistici secondari sia europei (OCSE, Eurofound) sia nazionali (soprattutto tramite survey come la Work-Life Balance Employer Survey o la British Household Panel Survey). L’analisi dei contratti collettivi è stata invece piuttosto limitata, poiché si tratta di uno strumento raramente utilizzato dalle parti sociali per regolare l’offerta di WOV.
 
Sussidi statali e assicurazioni private contro la disoccupazione nel Regno Unito
l sistema inglese di tutela contro la disoccupazione prevede l’erogazione di un sussidio statale, Jobseeker’s Allowance, subordinato al superamento di un means test che tiene conto dell’età, dello stato civile e della composizione familiare di chi ne fa richiesta. Tuttavia negli ultimi anni, anche e soprattutto a causa della crisi, si è sviluppato un mercato delle assicurazioni private legate al rischio di disoccupazione. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di questi strumenti.
 
Il personal fundraising a sostegno del crowdfunding: quando la raccolta fondi si fa in Rete
Sempre più spesso coloro che compiono donazioni in favore di organizzazioni non profit desiderano essere maggiormente coinvolti nella attività che hanno deciso di sostenere. In questo senso lo sviluppo del crowdfunding e del personal fundraising attraverso la rete, in special modo attraverso gli strumenti del web 2.0, sta iniziando a svolgere un ruolo importante. Ne abbiamo parlato con Valeria Vitalia, Socio fondatore di Retedeldono, una piattaforma online che da circa un anno opera nell'ambito della raccolta fondi.
 
Regno Unito: Cameron vuole tagliare il welfare
Le attuali previsioni economiche potrebbero spingere il governo britannico a rivedere il proprio bilancio nazionale ed applicare, qualora fosse necessario, nuovi tagli al welfare. E' lo stesso primo ministro David Cameron a darne notizia attraverso u...
 
Social Impact Bonds: le esperienze di Stati Uniti e Regno Unito
I Social Impact Bonds (SIBs) sono strumenti finanziari innovativi utilizzati da soggetti pubblici per raccogliere finanziamenti privati destinati alla realizzazione di progetti di pubblica utilità. Sviluppatisi nel Regno Unito e negli Stati Uniti, i SIBs rappresentano un interessante esempio di investimento nel sociale a cui poter guardare.
 
La Big Society? Non l'ha capita nemmeno Cameron
Phillipe Blond, guru della Big Society, in un'intervista rilasciata a Vita racconta del grande progetto sociale lanciato nel Regno Unito più di due anni fa che, tuttavia, stenta ancora a decollare. Cristina Barbetta, Vita, 26 settembre 2012
 
Intervista a Sir Ronal Cohen
Segnaliamo l'interessante intervista a Sir Ronal Cohen, esperto britannico di venture capital e social investment, apparsa il 16 settembre su La Stampa. Alain Elkann, La Stampa, 16 settembre 2012
 
Nel Regno Unito si continua ad investire sul Terzo Settore
Continua l'impegno del Governo britannico per la realizzazione della Big Society. Dopo l'approvazione di importanti provvedimenti legislativi, in primis il Localism Act 2011 e il Public Service Act 2012, l'esecutivo di David Cameron ha disposto nuove misure volte a sostenere economicamente il Terzo settore, considerato la chiave di volta per la realizzazione positiva del progetto.
 
Big Society Capital e le prospettive di crescita per il terzo settore inglese
Lo scorso 4 aprile il Primo Ministro del Regno Unito David Cameron ha presentato il Big Society Capital Fund, 600 milioni di sterline destinate a rendere completamente operativo l’istituto bancario per la Big Society creato nel 2010.
 
Idee e Crescita: il Circolo Virtuoso del Terziario Sociale
Sulle pagine del Corriere della Sera Maurizio Ferrera affronta il tema dei servizi alla persona, indicando i vantaggi che potrebbero verificarsi se si decidesse di investire con maggiore convinzione in questo ambito.