Tag: imprese sociali

 
Cooperative di comunità: perché sono una forma di secondo welfare
Innovazione sociale dal basso, interesse collettivo, rigenerazione del senso comunitario: sono alcuni dei punti che Michele Bianchi ha analizzato nel Working Paper 3/2021 di 2WEL per spiegare perché le Cooperative di Comunità sono una forma ibrida di impresa che merita attenzione. Qui una sintesi del suo lavoro di analisi, frutto della tesi di dottorato in cui sono stati analizzati cinque casi concreti da nord a sud del Paese.
 
Cooperative di comunità, nuove forme di sviluppo e welfare locale
Michele Bianchi è l'autore del Working Paper 3/2021 della collana 2WEL dedicato alle cooperative di comunità, realtà impegnate nel soddisfare i bisogni socio-economici di specifici territori grazie a reti collaborative nate dal basso e formate da diversi stakeholder locali. Il documento individua alcune dinamiche trasversali a diversi contesti locali analizzati, spiegando perché le cooperative di comunità possono essere considerate una forma di secondo welfare.
 
Nasce "CON Magazine", nuovo progetto editoriale di Fondazione CON IL SUD e dell'impresa sociale Con i Bambini
È online “CON”, il video magazine “partecipativo” curato dall’Area comunicazione di Fondazione CON IL SUD e Con i Bambini. L’obiettivo è favorire una “visione di insieme” con contenuti video che possano stimolare e promuovere ulteriori approfondimenti su esperienze e modelli che, partendo dal sociale, creano un impatto su tutta la comunità.
 
Nuove formule per un welfare integrato: l'esperienza del Centro Servizi Welfare di Verona
CSW - Centro Servizi Welfare è un'impresa sociale che riunisce il Consorzio Sol.Co Verona e 10 cooperative sociali della provincia scaligera. Negli ultimi anni ha avviato un percorso di capacity building per innovare l'offerta di servizi e, grazie a nuove partnership e a un importante processo di digitalizzazione, oggi ha strutturato una proposta innovativa e articolata che si rivolge a enti pubblici, imprese e cittadini.
 
Co-progettazione e ibridazione organizzativa per l’imprenditoria sociale ai tempi del Covid-19
Valentino Santoni e Franca Maino sono gli autori del Working Paper 2/2021 della collana 2WEL che descrive il percorso avviato dal Gruppo CGM per innovare l'offerta dei servizi predisposti dai consorzi e dalle cooperative ad esso associate, in particolare nel campo del welfare aziendale. Un'esperienza che si caratterizza per gli investimenti in digitalizzazione e co-progettazione, capaci di cambiare i rapporti tra Terzo Settore ed enti locali.
 
A Verona un incontro per parlare di welfare aziendale a Km0
Nella mattina di giovedì 27 maggio CSW - Centro Servizi Welfare organizza l'evento "Il welfare aziendale a Km0", che intende approfondire le opportunità che il welfare aziendale può generare per la cooperazione sociale. Tra i relatori ci sarà anche il nostro ricercatore Valentino Santoni, che analizzerà il tema del welfare aziendale territoriale "a filiera corta".
 
Sfruttare la tecnologia per favorire l'autonomia e l'inclusione: l'obiettivo di NeMOLab
NeMOLab è un nuovo polo tecnologico per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni altamente innovative per rispondere ai bisogni di chi vive una patologia neurodegenerativa e neuromuscolare. Il progetto vuole introdurre un nuovo modo di fare ricerca in questo campo, grazie alla partnership tra i Centri Clinici NeMO, che da anni sono specializzati nella presa in carico multidisciplinare, e il Gruppo CGM.
 
Carcere, lavoro e impresa sociale. Verso una effettiva rieducazione dei detenuti?
Sul numero 1/2021 della Rivista Impresa Sociale, Valeria Cavotta e Monica Rosini approfondiscono il tema del lavoro dentro le carceri analizzando il ruolo delle imprese sociali nella rieducazione dei detenuti. Dato l'elevato tasso di recidiva nel nostro Paese, queste esperienze dimostrano un valore sociale ed economico rilevante.
 
Come valutare un'impresa sociale?
I bilanci sono una fonte di informazioni preziosa, ma gli indicatori che se ne traggono per valutare e comprendere un'impresa sociale non possono essere gli stessi che utilizziamo per un'azienda for profit. È il tema del nuovo numero di Impresa Sociale, rivista parte del network di Secondo Welfare, che nella prima pubblicazione dell'anno apre una riflessione, sia teorica sia fondata su dati empirici, che mira a ripensare gli strumenti necessari a fare valutazione.
 
Al via la quinta edizione di "Welfare, che impresa!"
Si è aperta la quinta edizione del bando "Welfare, che Impresa!". Come nelle edizioni precedenti, l'iniziativa vuole sostenere e valorizzare i migliori progetti con un alto potenziale di impatto sociale. Quest'anno l'attenzione è rivolta a più ambiti: il welfare territoriale, il welfare aziendale, la cultura, la sostenibilità ambientale, l'economia circolare, la mobilità e l'agricoltura sociale. C'è tempo fino al 20 aprile per candidarsi.
 
Se le aziende ''adottano'' le buone pratiche del non profit
Valorizzare e diffondere le buone pratiche realizzate dalle associazioni non profit italiane in questo lungo periodo di emergenza. È questo l'obiettivo del progetto "Adotta una Buona Pratica" che, grazie al contributo diretto di imprese private, intende diffondere le iniziative più interessanti promosse dal mondo del Terzo Settore come reazione alle crisi sanitaria, economica e sociale.
 
Il welfare aziendale a misura di lavoratori senior
Dopo un certo numero di anni all'interno del mondo del lavoro, uomini e donne sono maggiormente predisposti a un bilancio del loro posizionamento in termini di carriera lavorativa e di risultati raggiunti nella vita privata. L'accompagnamento in questa fase, anche per immaginare il futuro dopo la pensione, potrebbe diventare un servizio da inserire nei piani di welfare attraverso il "consulente di carriera".
 
Il piano nazionale per l'occupazione femminile è la priorità
Gli effetti della pandemia stanno mostrando la necessità di predisporre al più presto un piano nazionale per rimettere al centro dell'agenda politica del Paese il lavoro e il ruolo delle donne. Una proposta già avanzata nel recente passato e che deve rappresentare una priorità per l'Italia e per i decisori politici. Oggi più che mai è importante ribadirlo, perché nessuna resti indietro.
 
L'economia sociale in Italia: le proposte di Euricse per il PNRR
Euricse, centro di ricerca internazionale sull’impresa cooperativa e sociale, ha redatto un position paper con 8 proposte per un PNRR improntato alla sostenibilità sociale e ambientale. Il documento sarà presentato giovedì 18 marzo alle 10.30 nel corso di un webinar che si terrà a Roma, nella sede del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro
 
Welfare e inclusione a km0: due anni di Valoriamo
Valoriamo è un progetto sperimentale sostenuto dalla Fondazione Cariplo e accompagnato dal nostro Laboratorio per la sua modellizzazione. L’iniziativa si propone di implementare nella provincia di Lecco progetti di welfare aziendale che sappiano aprirsi al territorio e favorire il benessere e l’inclusione a livello locale. Si è da poco concluso il secondo anno di sperimentazione, segnato da sfide e opportunità determinate dalla pandemia.
 
Filiere inclusive e coesive: il report di Aiccon e UBI Banca sulle imprese sociali di inserimento lavorativo
Il ruolo delle imprese a finalità sociale all’interno delle catene del valore territoriali è sempre più importante e permettere di includere soggetti vulnerabili, erogare servizi di prossimità, prendersi cura della comunità, producendo un potenziamento del territorio in termini di competitività, oltre che di coesione. È il tema al centro del nuovo report curato da AICCON con il supporto e la collaborazione di UBI Banca.
 
Welfare aziendale “a filiera corta”: un’opportunità per innovare Welfare State e tessuto imprenditoriale
Il welfare aziendale può contribuire a una "rivoluzione" funzionale del welfare state, favorendo anche una rilettura delle relazioni tra capitale e lavoro. Carlo Rossi, presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, parte da questo assunto per raccontare le iniziative che la Fondazione, insieme al nostro Laboratorio, avvierà per promuovere un welfare aziendale "a filiera corta" nella provincia toscana.
 
Mutuo soccorso: ritorno al futuro per una sanità inclusiva
La Fondazione Cesare Pozzo e Percorsi di secondo welfare hanno recentemente condotto una ricerca i cui risultati, confluiti in un position paper dal titolo ''APRIRSI per ritornare al futuro", approfondiscono il ruolo del mutuo soccorso. Il documento è l'esito di un lavoro di ricerca sul campo in cui i ricercatori hanno interloquito con esperti e professionisti del settore. Ne ha parlato il Presidente della Fondazione Cesare Pozzo, Stefano Maggi.
 
La riqualificazione di spazi pubblici per incentivare il protagonismo dei giovani
Come spesso sottolineiamo la pandemia sta avendo conseguenze significative su bambini e ragazzi, a causa della chiusura delle scuole e della sospensione dei servizi educativi e ricreativi. Proprio per questo vogliamo raccontarvi del progetto "Cantieri di Cittadinanza, Cultura e Coesione" che, in provincia di Lecce, ha cercato di riqualificare alcuni spazi dismessi per promuovere iniziative dedicate ai più giovani.
 
Servizi di cura: le proposte (aperte) di Legacoopsociali per affrontare le sfide della pandemia
Eleonora Vanni, Presidente di Legacoopsociali e co-autrice del Working Paper 2WEL 1/2021 "Ripensare la filiera integrata dei servizi di cura alla persona", ci ha raccontato quanto emerso dal laboratorio promosso dalla sua organizzazione per definire i requisiti essenziali di un sistema capace di sostenere le persone in condizione di fragilità e come iniziare un percorso da sperimentare a livello nazionale e territoriale.
 
Terza Economia: lo Stato regolatore a tutela dei beni comuni per sostenere i più fragili
Recentemente è stato pubblicato il Working Paper 2/2020 della Collana 2WEL, “Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità”, scritto da Roberta Caragnano e Stanislao Di Piazza. Abbiamo chiesto al Sottosegretario Di Piazza di raccontarci i contenuti di questo lavoro e, in particolare, le prospettive del “Patto per la Terza Economia” varato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Immaginare e costruire un Piano giovani partecipato: l'esperienza di San Colombano al Lambro
Il Comune di San Colombano al Lambro, cittadina di 10.000 abitanti nella Città Metropolitana di Milano, ha avviato un percorso partecipato per la costruzione di un "Piano giovani", coinvolgendo i ragazzi stessi e la comunità educante. Il dialogo ha interessato una rete locale multi-attore per immaginare un futuro possibile per i giovani del territorio. In questo contributo si analizzano le fasi di avvio del percorso partecipato.
 
Ricomporre per innovare: il tour digitale di CGM per costruire il futuro della rete cooperativa
Il Gruppo Cooperativo CGM sta avviando un ciclo di incontri online - dal titolo "Ricomporre per innovare" - che si pone come momento di ascolto e di confronto con i territori che fanno parte della più grande rete cooperativa italiana. Attraverso questo web tour CGM vuole tracciare le linee strategiche di sviluppo futuro e costruire il piano d’impresa dei prossimi cinque anni.
 
Mutualità sanitaria, le tre sfide da affrontare per aprirsi al futuro
Quale ruolo possono avere le Società di Mutuo Soccorso nella sanità integrativa? E a quali condizioni? Nel paper “APRIRSI” proviamo a dare un contributo all’avanzamento del dibattito analizzando gli attuali punti di forza, i problemi presenti nel mondo della mutualità e le sfide che questa è chiamata ad affrontare se intende dare un apporto significativo per costruire un’integrazione sostenibile e inclusiva del sistema sanitario pubblico.
 
Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità
Percorsi di secondo welfare è felice di pubblicare il Working Paper 2/2020 della collana 2WEL scritto da Roberta Caragnano e Stanislao Di Piazza. Il lavoro approfondisce il contesto di sviluppo del Patto per una Terza Economia, progetto che si pone l’obiettivo di definire linee di indirizzo e interventi per la promozione dell’impresa sociale e il rafforzamento dell’economia sociale e solidale.
 
L’Ambito della Valle Seriana diventa partner di Secondo Welfare
I 18 Comuni che compongono l’Ambito, che col progetto Beatrice sono impegnati direttamente nello sviluppo di forme innovative di welfare aziendale territoriale, hanno scelto di sostenere le attività del nostro Laboratorio per il 2021. L'obiettivo è aprire la Val Seriana al confronto con idee e progetti realizzati oltre i propri confini, favorendo la contaminazione culturale con enti di ricerca e mondo accademico.
 
Patto per la Terza Economia: un paradigma di sviluppo per le nuove generazioni
Roberta Caragnano è co-autrice del Working Paper 2WEL 2/2020 “Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità” insieme al Sottosegretario Stanislao Di Piazza. Caragnano ci racconta alcuni aspetti salienti del documento, che approfondisce il contesto di sviluppo del "Patto per una Terza Economia" voluto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Sussidiarietà orizzontale ed enti del Terzo Settore
In questo articolo per la rivista Impresa Sociale Gregorio Arena approfondisce come e perché gli Enti del Terzo Settore abbiano un ruolo fondamentale all'interno della società italiana. Il privato sociale, infatti, contribuisce a dare attuazione al principio di sussidiarietà definito dalla Costituzione, sia collaborando con l'attore pubblico, ad esempio per lo sviluppo di servizi sociali, sia sostenendo le azioni dei cittadini nella cura dei beni comuni.
 
Nasce welfareXcremona, la piattaforma per rafforzare il welfare territoriale
Da qualche settimana è attiva la piattaforma welfareXcremona. Il progetto, realizzato dal Consorzio Sol.co, è finalizzato a veicolare in maniera semplice i servizi realizzati dalle cooperative sociali del territorio. Inoltre, nei prossimi mesi, la piattaforma gestirà anche l'erogazione dei servizi comunali affidati, tramite coprogettazione, accreditamento o appalto, alle cooperative.
 
Il Gruppo Assimoco presenta il bando ''IdeeRete'' per la ripresa dei territori più colpiti dall'emergenza sanitaria
Il Gruppo Assimoco, prima compagnia assicurativa italiana ad acquisire la qualifica di società Benefit, ha presentato il bando "IdeeRete" attraverso il quale saranno stanziati 650mila euro a sostegno della ripresa del tessuto sociale ed economico dei territori più colpiti dall'emergenza sanitaria. Il bando, attivo fino al 28 febbraio 2021, è aperto a tutte le organizzazioni profit e non che evidenzino il perseguimento di un agire responsabile dell'attività d'impresa.
 
L'educazione finanziaria entra nei progetti di welfare aziendale e territoriale
L'impresa sociale eQwa e CGMoving hanno siglato un accordo al fine di promuovere azioni per l'educazione finanziaria all'interno di piani di welfare aziendale e progetti di welfare territoriale. Attraverso la piattaforma WelfareX saranno così realizzate iniziative per aiutare cittadini e lavoratori a comprendere come gestire al meglio i propri risparmi.
 
Sostegno al Terzo Settore: 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati contro il Covid
Diversi enti filantropici e finanziari hanno messo a punto un articolato sistema di garanzie e fondi di copertura volto a supportare l’accesso al credito degli enti non profit attivi in Lombardia e nelle province piemontesi di Novara e del Verbano Cusio Ossola. L'iniziativa permetterà l’erogazione di 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati alle organizzazioni in difficoltà a causa della pandemia.
 
Impresa sociale e rilancio delle edicole. Il caso di Edicola 518, un presidio culturale e sociale a Perugia
A causa della crisi del mercato editoriale tante edicole vengono chiuse, divenendo spazi inutilizzati nel cuore delle nostre città. A Perugia una di esse è stata recuperata e ripensata come "presidio sociale e culturale del territorio". In questo articolo, uscito su Impresa Sociale, vi raccontiamo il percorso fatto dall'associazione culturale Emergenze grazie a un’azione dal carattere fortemente partecipato.
 
Nuovi strumenti finanziari per l'impresa sociale: un'indagine esplorativa sulle cooperative sociali nella Provincia Autonoma di Trento
Grazie alla mobilitazione di capitali e alcune spinte politiche e legislative, la finanza sociale si sta sviluppando molto nel nostro Paese. Allo stesso tempo però questi strumenti di finanziamento stentano a diffondersi tra gli Enti del Terzo Settore. Come mai? Uno studio uscito sulla rivista Impresa Sociale cerca di fare chiarezza.
 
Cosa c'è nel nuovo numero di Impresa sociale
È uscito il numero 3/2020 di Impresa sociale. La rivista è introdotta da un editoriale che propone otto idee per ricostruire un Paese diverso. Seguono poi approfondite riflessioni sulla finanza a impatto sociale, sulle crisi aziendali e sulla governance condivisa nelle imprese sociali. E poi recensioni, casi studio e un focus sulla recente sentenza 131 della Corte Costituzionale. Vi raccontiamo i principali contenuti in questo articolo.
 
Master GIS: venticinque anni al servizio del Terzo Settore
Il Master in Gestione delle Imprese Sociali promosso da Euricse e dall'Università di Trento compie 25 anni. L'edizione di quest'anno darà più spazio alle imprese durante la formazione e, al contempo, la didattica sarà rinnovata per preparare al meglio figure professionali in grado di gestire la "nuova" complessità del Terzo Settore. Abbiamo intervistato Alessandro Caviola, referente organizzativo del Master, e il direttore Marco Bombardelli.
 
Registro Unico del Terzo settore, arriva il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni
Lo scorso 10 settembre la Conferenza Stato-Regioni ha trovato l'intesa sul decreto ministeriale che disegna le modalità di iscrizione degli enti al Registro Unico del Terzo Settore. A questo punto si attende solo il via libera definitivo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per concludere questo passo fondamentale per il compimento della Riforma del Terzo Settore.
 
Educazione outdoor: come pensare (letteralmente) fuori dagli schemi
Che cos'è l'educazione outdoor? È una "moda necessaria" o un elemento di rottura nel design dei servizi educativi? Quali sono le opportunità e i limiti di questo approccio? Gruppo CGM, Artesella e la Cooperativa Sociale La Coccinella organizzano un workshop per rispondere a queste domande. Francesca Gennai, Presidente de La Coccinella, ci ha anticipato alcuni dei contenuti di questo momento di riflessione e confronto.
 
Scuola e impresa sociale: una nuova strada per l'educazione? A Milano parte SAS Scuole
Spazio Aperto Servizi - cooperativa milanese che dal 1993 si occupa di persone che vivono in situazioni di fragilità attraverso servizi socio-sanitari, assistenziali, educativi e di accoglienza abitativa - ha dato vita a SAS Scuole, impresa sociale che ha recentemente assunto la gestione dell’istituto paritario Giovanni XXIII di Milano. Un dato che potrebbe apparire poco significativo, ma che invece rappresenta una novità interessante su cui riflettere.
 
Verso un sistema sanitario di comunità. Il contributo del Terzo settore
Durante i giorni del lockdown, Giulia Galera ha realizzato un'inchiesta su come il nostro sistema sanitario e sociosanitario ha affrontato, in quel periodo, l'emergenza Covid. La ricercatrice di Euricse ha intervistato operatori e dirigenti sanitari, responsabili di soggetti pubblici e di Terzo settore, annotando, confrontando e rielaborando le loro opinioni. L'inchiesta ha raccolto e ordinato l'imponente mole di contributi pubblicati in queste settimane sul tema.
 
Impresa sociale e finanza: un'analisi della situazione delle cooperative sociali italiane
Il settore delle imprese sociali deve ancora combattere contro una narrazione che vede queste aziende finanziariamente fragili per definizione. Uno studio di Carlo Borzaga ed Eddi Fontanari sulle cooperative sociali italiane dimostra l'inconsistenza di questa diffusa opinione e restituisce l'immagine di un settore in grado di mobilitare capitale e centrare gli obiettivi sociali che lo muovono.
 
La base culturale dell'impresa sociale
Impresa sociale e cultura hanno bisogno di riscoprirsi per convergere e affrontare le nuove sfide sociali, ambientali ed economiche, alimentando una nuova generazione di servizi e funzioni organizzative. La cultura, e di conseguenza il cosiddetto welfare culturale, può infatti avere un ruolo centrale per il mondo del non profit, alimentando un processo generativo. Ne parla Paolo Venturi, Direttore di AICCON e The Fund Raising School.
 
Il ruolo del Terzo Settore di fronte alla sfida del Covid-19: il rapporto dell'Osservatorio SRM
SRM, Osservatorio che realizza studi e analisi con un focus specifico sull’area del Sud Italia, ha recentemente pubblicato il Rapporto "I nuovi scenari economici di fronte alla sfida del Covid-19. Il ruolo dell'economia sociale in Italia e nel Mezzogiorno". Il volume contiene alcuni interessanti approfondimenti dedicati al sistema delle imprese sociali e alle organizzazioni del Terzo Settore, alla loro gestione dell'emergenza e alle prospettive future.
 
Prestito Sollievo: erogati 4 milioni di euro di finanziamenti agevolati al Terzo Settore
"Sollievo" è un'iniziativa promossa da Acri e Intesa Sanpaolo allo scopo di sostenere gli enti del Terzo Settore in questo momento di difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus. Grazie a "Sollievo", le realtà del mondo del non profit potranno accedere a finanziamenti agevolati, da un minimo di 10mila euro fino a un massimo di 100mila.
 
Dall'esperienza di CGM nasce WelfareX: una piattaforma scalabile per integrare welfare pubblico, privato, territoriale e aziendale
Il Gruppo Cooperativo CGM ha presentato ufficialmente WelfareX, piattaforma scalabile che si rivolge a Comuni, enti locali, imprese, cooperative e a tutti i soggetti che a vario titolo vogliono dar vita, innovare, integrare e aggregare misure di welfare sviluppate sui propri territori.
 
Regolare la misura: risvolti normativi dell'impatto sociale
Affinché l’innovazione sociale non rimanga solo un’enunciazione di principi, ma sia una prassi diffusa, è fondamentale avere a disposizione strumenti che rendano misurabili gli impatti sociali. La normativa può favorire questo processo attraverso regole che diano concretezza agli obblighi di rendicontazione sociale. Giuseppe Taffari, Roberto Randazzo ed Emiliano Giovine ci aiutano ad approfondire gli strumenti che già oggi permettono di valutare qualità e quantità dell'impatto.
 
Nasce TrapaniWelfare, la piattaforma digitale delle imprese cooperative trapanesi
Anche in Sicilia è nata una piattaforma digitale promossa dal mondo della cooperazione sociale. Si tratta di TrapaniWelfare, progetto promosso dal Gruppo Cooperativo CGM insieme alla cooperativa Solidalia che consentirà ai residenti del territorio di accedere a servizi di welfare dedicati alla famiglia, all'infanzia, agli anziani, alle persone con disabilità.
 
World Making: ecco il tema delle Giornate di Bertinoro per l'Economica Civile 2020
Nonostante le grandi difficoltà di questo anno e le incertezze sul prossimo futuro, Aiccon ha confermato lo svolgimento della XX edizione delle Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile. L'appuntamento sarà per il 9 e 10 ottobre e si concentrerà sul tema "World Making. Per un nuovo protagonismo del Terzo Pilastro". I promotori della manifestazione stanno lavorando a una edizione speciale che si svolgerà. come sempre, a Bertinoro ma potrà essere seguita interamente online.
 
Terzo Settore: ecco la Guida alla Riforma 3.0
Da qualche giorno è disponibile la Guida alla Riforma del Terzo Settore 3.0, nata dalla collaborazione tra Italia non Profit e Fondazione Cariplo. Questo strumento - gratuito e altamente personalizzabile - vuole aiutare le organizzazioni del Terzo Settore a orientarsi all'interno delle novità previste dalla Riforma. Si rivolge, in particolare, alle Fondazioni di Comunità, auspicando un loro ruolo di supporto e orientamento.
 
Nasce AbruzzoWelfare, la piattaforma cooperativa per accedere ai servizi di welfare
Da qualche giorno è nata AbruzzoWelfare, una piattaforma che permette ai residenti delle provincie dell'Aquila e di Chieti di accedere a prestazioni di welfare realizzate dalle cooperative sociali del territorio. Tra i servizi spiccano quelli dedicati al sostegno alla famiglia, come la "baby sitter di comunità" e i "Family Point".
 
Le imprese sociali e i loro ecosistemi in Europa
Qual è lo stato delle imprese sociali in Europa? Quali sono i punti in comune e quali le differenze fra i vari Paesi? Tra il 2018 e il 2020, la Commissione Europea ha realizzato uno studio nel tentativo di rispondere a queste domande e mappare le imprese sociali e i loro ecosistemi nel Vecchio Continente. In questo articolo, uscito per la rivista scientifica Impresa Sociale, vi presentiamo i principali risultati della ricerca.
 
Terzo Settore e digitalizzazione: clic o mai più
Durante la pandemia l’uso degli strumenti digitali da parte di individui e organizzazioni è nettamente cresciuto. Anche in un Paese come l’Italia, che secondo i dati Ue è agli ultimi posti in Europa per digitalizzazione. E anche in un ambito come il Terzo Settore i cui enti, salvo alcune eccezioni, non sfruttano ancora a pieno le nuove tecnologie. È il tema di cui ci siamo occupati nella nostra ultima inchiesta su Corriere Buone Notizie. Qui trovate l'articolo di contesto firmato da Paolo Riva.
 
BariWelfare, la piattaforma per accedere ai servizi delle imprese sociali del territorio
Nasce BariWelfare, una piattaforma promossa dal Gruppo Cooperativo CGM e dal Consorzio Meridia che consentirà a tutti i residenti della città pugliese di conoscere, scegliere e acquistare prestazioni di natura sociale realizzate dalle cooperative del territorio. Attraverso il sito www.bariwelfare.it, sarà dunque possibile richiedere servizi alla persona, riorganizzati e rimodulati per rispettare le attuali esigenze sanitarie.
 
Welfare aziendale e Terzo Settore: opportunità (anche) in situazioni emergenziali?
Nell'arco di pochi anni, in Italia, è andato sviluppandosi un vero e proprio mercato del welfare aziendale fatto di società di consulenza, società di servizi, società provider, che hanno visto in questo ambito un'opportunità di investimento e al contempo un'occasione per ripensare la propria offerta di prestazioni. In questo mercato hanno trovato spazio anche enti del Terzo settore. Ne parla Franca Maino.
 
Caro Conte, serve una strategia di rilancio che includa il Terzo Settore e l'economia sociale
Riceviamo e rilanciamo volentieri una lettera aperta - promossa da Carlo Borzaga e Gianluca Salvatori, di Euricse, e Marco Musella, di Iris Network - per proporre al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte un piano di azione per il Terzo Settore e l'economia sociale, in sintonia con l'Action Plan for Social Economy che la Commissione Europea si accinge a lanciare.
 
Nasce TorinoWelfare, la piattaforma digitale per accedere ai servizi delle cooperative sociali del capoluogo piemontese
Anche a Torino alcune cooperative sociali associate al Gruppo CGM hanno dato vita ad una piattaforma digitale allo scopo di promuovere in maniera innovativa la loro offerta di servizi di welfare. Il portale consentirà a tutti i residenti del capoluogo piemontese di accedere a prestazioni rivolte all'infanzia, alla genitorialità e agli anziani.
 
Iris Network al Governo: sbloccare subito le misure agevolative per le imprese sociali
Iris Network, la rete italiana degli Istituti di Ricerca sull’Impresa Sociale, si è rivolta al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali sottolineando l'urgenza di una modifica normativa che renda immediatamente operativi due importanti misure a favore delle imprese sociali: la detassazione degli utili posti a riserva e reinvestiti – misura mutuata dal mondo cooperativo – e la deducibilità fiscale del capitale, già prevista per le startup innovative.
 
A Milano parte InsiemeWelfare, la piattaforma digitale per i servizi di welfare delle imprese sociali
Grazie alla collaborazione tra CGM, Spazio Aperto Servizi, Genera, Comin e Koinè nasce InsiemeWelfare, una piattaforma digitale che consentirà a tutti i residenti del Comune di Milano di accedere ai servizi realizzati dalle cooperative e imprese sociali del territorio. Tutte le prestazioni sono state modificate per rispondere alle esigenze sanitarie e sociali attuali.
 
Welfare Bene Comune, la piattaforma che integra welfare pubblico, territoriale e aziendale si 'aggiorna' per rispondere ai nuovi bisogni
Alcuni Comuni e alcune cooperative sociali del padovano, supportati dal Gruppo CGM, hanno dato vita a una piattaforma digitale in grado di integrare i servizi di welfare pubblici e privati presenti sul territorio. A seguito dell'emergenza legata al Covid-19, le prestazioni offerte ai residenti sono state rimodulate e modificate per rispondere ai nuovi bisogni sociali. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
A Forlì nasce una piattaforma digitale per accedere ai servizi delle cooperative sociali
Prende il via il progetto WeForlì, una piattaforma digitale promossa dal Gruppo Cooperativo CGM e dalle cooperative sociali del territorio romagnolo che consente di accedere facilmente ai servizi di natura sociale. Particolare attenzione è stata riservata alle prestazioni dedicate ai bambini e ai giovani: è stata infatti predisposta un'offerta per i centri estivi a prezzi ridotti e in grado di risponde alle esigenze sanitarie attuali.
 
Accogliere la complessità per supportare il cambiamento sistemico
Ashoka Italia e Assifero hanno presentato “Accogliere la complessità. Verso una comprensione condivisa del finanziamento e supporto al cambiamento sistemico”, la traduzione italiana del rapporto realizzato da Ashoka e McKinsey con vari partner e presentato a Davos 2020. Il documento offre spunti e linee guida utili per chi è interessato a superare modelli lineari di finanziamento donatore-beneficiario e ad adottare approcci innovativi.
 
Dal mondo della cooperazione sociale nasce una nuova proposta per fare welfare aziendale
Il mercato del welfare aziendale rappresenta un'opportunità di sviluppo per il Terzo settore e in particolare per il mondo dell'imprenditoria e della cooperazione sociale. Ciò è dimostrato anche dalla recente nascita di Welfare Come Te, rete di cooperative e consorzi che si propone di offrire servizi di natura sociale alle imprese. La sua particolarità è la presenza di figure professionali che si occupano di leggere e inquadrare i bisogni dei lavoratori: i Care Manager.
 
Perché la coprogettazione non è un "falso amico"
Attraverso il sito di Impresa Sociale Gianfranco Marocchi ha risposto alle sollecitazioni dell'articolo "Quando la coprogettazione è un falso amico" di Flaviano Zandonai e Lorenzo Bandera. Ve lo proponiamo in forma integrale sperando possa sollecitare il dibattito intorno alla coprogettazione. Percorsi di secondo welfare è ovviamente disponibile a dare spazio a ulteriori riflessioni sul tema.
 
Quando la coprogettazione è un falso amico
Secondo Flaviano Zandonai e Lorenzo Bandera tra le organizzazioni del Terzo Settore e le Pubbliche Amministrazioni si aggira un falso amico: la coprogettazione. L’articolo 55 del codice del Terzo Settore si presenta come il grimaldello per superare le logiche di mercato che da anni caratterizzano i rapporti tra enti pubblici e organizzazioni non profit, ma siamo sicuri che sia lo strumento giusto per veicolare il protagonismo di tutte le organizzazioni che lavorano "dal basso"?
 
Changemakers United: la piattaforma di Ashoka Europe per affrontare le sfide della pandemia
Il prossimo 20 maggio Ashoka presenterà 20 esperienze innovative, selezionate nell’ambito di Changemakers United, che possano aiutare ad affrontare le sfide imposte dal Covid-19. La pandemia, spiegano Enrica Cornaglia e Federico Mento, impone di infrastrutturare le nostre comunità affinché siano resilienti e, allo stesso tempo, capaci di ripensarsi all’interno di un nuovo paradigma sociale e produttivo. E solo un’intelligenza collettiva possiede le capacità per rispondere a questa situazione.
 
Giuseppe Bruno: per la fase 2 occorre ripartire dalla famiglia e dai servizi educativi e per l'infanzia
Sarà difficile pensare alla ripresa della produttività e del lavoro se all'interno delle mura domestiche non vi è il sostegno necessario per garantire salute, sicurezza e serenità. Quella che dobbiamo affrontare è, come prima cosa, la questione aperta dell’educazione, dell’istruzione e della socializzazione dei bambini. È questo il pensiero di Giuseppe Bruno, Presidente del Gruppo Cooperativo CGM, per la fase 2.
 
Emergenza alimentare e digitalizzazione dei servizi sociali: l'esperienza di Tradate
Nelle ultime settimane, a causa dell'emergenza sanitaria, per molti si sono acutizzati i problemi economici. Così, allo scopo di fronteggiare i rischi legati all'aumento della povertà alimentare, sono stati stanziati circa 4,3 miliardi per l'erogazione di buoni spesa, che ogni Comune ha potuto scegliere autonomamente come distribuire. In questo articolo vi raccontiamo l'esperienza realizzata dal Comune di Tradate attraverso la piattaforma digitale "TradateWelfare".
 
Al via SalernoWelfare, una nuova piattaforma per fare welfare al tempo del Coronavirus
Anche a Salerno nasce una piattaforma digitale attraverso cui i residenti della provincia possono accedere a una vasta scelta di servizi di welfare implementati dalle cooperative sociali del territorio. Alcune prestazioni, rivisitate per venire incontro alle limitazioni imposte dalla pandemia, saranno messe a disposizione a titolo gratuito anche grazie al sostegno di Fondazione Carisal, Fondazione della Comunità Salernitana e Fondazione Copernico.
 
NapoliWelfare, una piattaforma digitale che integra il welfare cooperativo e quello aziendale in tempi di Coronavirus
Da quanto è iniziata la pandemia il Gruppo Cooperativo CGM ha promosso alcuni progetti territoriali, ricalibrando e riadattando l'offerta di prestazioni di welfare promossa dalle sue cooperative sociali, per aiutare i cittadini nel reperimento di servizi utili in questo periodo particolare. In questo solco è nata NapoliWelfare, una piattaforma attraverso cui i residenti della città partenopea possono accedere e servizi di welfare cooperativo, pubblico e anche aziendale.
 
Impresa Sociale si rinnova e si fa in tre
A trent'anni dalla sua fondazione, la rivista Impresa Sociale si rinnova. L'ambizione è di essere al tempo stesso luogo di elaborazione scientifica e sede di dibattito sull'attualità e di scambio di esperienze, raccogliendo così in sé le due anime che hanno caratterizzato in questi anni l'azione di Iris Network, che dal 2013 realizza la rivista.
 
Beneficenza contro il Coronavirus, superato il miliardo: e adesso?
La generosità degli italiani è l’anticorpo più veloce attivato contro il Covid-19. L’enorme manovra della solidarietà è partita dal basso subito: quantificarla con esattezza in euro è impossibile. Ma Buone Notizie ha analizzato, incrociato e comparato i dati forniti da diverse indagini. Il risultato è la stima della più grande operazione di raccolta fondi di sempre: almeno 1,2 miliardi di euro in denaro, beni e servizi messi a disposizione da aziende, enti e cittadini. Senza queste risorse private, gli ospedali non avrebbero retto il colpo dell’emergenza. | Giulio Sensi, Corriere Buone Notizie, 5 maggio 2020
 
Coronavirus, oltre 700 milioni di euro raccolti attraverso donazioni private e crowdfunding
Italia non profit è una piattaforma digitale che intende favorire la visibilità, l'accessibilità e la trasparenza del Terzo Settore. Nel corso dell’emergenza legata alla pandemia si è spesa per aiutare i cittadini a orientarsi tra le varie proposte di raccolta fondi e per approfondire i comportamenti e le necessità dei soggetti del Terzo Settore. Qualche giorno fa sono stati diffusi alcuni dei dati raccolti.
 
Liquidità agevolata per il Terzo Settore: Acri e Intesa Sanpaolo lanciano "Prestito Sollievo"
Acri e Intesa Sanpaolo hanno sottoscritto una convenzione per sostenere gli Enti del Terzo Settore che stanno affrontando l’emergenza Covid-19, mettendo in sinergia le rispettive risorse e competenze per aiutare il mondo del non profit, che rischia di trovarsi in grande difficoltà dal punto di vista finanziario a causa della sua strutturale fragilità.
 
Finanza e Terzo Settore: serve un'azione sistemica per far rimbalzare le organizzazioni
Bisogna iniziare a immaginare soluzioni che permettano di finanziare le organizzazioni del Terzo Settore in un'ottica di innovazione sociale, aiutandole a "rimbalzare" nel nuovo assetto post-pandemia. Il rischio, spiegano Francesco Abbà, Paolo Venturi e Flaviano Zandonai, è che gli interventi di messa in sicurezza non siano sufficienti e restino incompiuti. Generando un effetto "ponte di Avignone".
 
Più investimenti e migliori rapporti con le banche: come cambia il rapporto tra Terzo Settore e Finanza
Nel 2019 le imprese del Terzo settore hanno confermato le previsioni positive rispetto alle entrate e agli investimenti formulate l’anno precedente, anche grazie al miglioramento - nel corso degli anni - dei rapporti col mondo bancario. A dirlo è la IX edizione dell'Osservatorio su “Finanza e Terzo settore” promosso da UBI Banca e AICCON, che è stato presentato nei giorni scorsi.
 
Coronavirus, le proposte delle imprese sociali per difendere le infrastrutture sociali del Paese
Il Terzo Settore, e in particolare il mondo dell'imprenditoria sociale, ha avuto un ruolo chiave nella gestione sanitaria dimostrando flessibilità, capacità innovative e competenze gestionali. Molte organizzazioni, però, rischiano la chiusura a causa degli effetti economici dell'emergenza da Covid-19. Per questo, tramite Change.org, è stato promosso un appello con alcune proposte semplici e a costo zero per salvaguardare questo settore cruciale per il nostro Paese.
 
Platform Economy, welfare aziendale e impresa sociale: è disponibile un position paper curato dal Gruppo Cooperativo CGM
Sospinta anche dalla diffusione del welfare aziendale, la cosiddetta "platform economy" oggi appare un'opportunità importante per il mondo della cooperazione e dell'impresa sociale. Per approfondire il tema il Gruppo Cooperativo CGM ha pubblicato il position paper "A cosa servono le piattaforme. Come scalare l’innovazione sociale e tecnologica del welfare aziendale".
 
Il bando Seed è stato modificato per fronteggiare l'emergenza coronavirus
Il bando Seed 2019, promosso dalla Compagnia di San Paolo e in scadenza il prossimo 30 aprile, si propone di sostenere la creazione e lo sviluppo delle imprese sociali. A fronte delle conseguenze economiche e sociali dell'emergenza Coronavirus la Fondazione ha annunciato alcune modifiche che favoriranno il rilancio delle imprese sociali.
 
Come lavorare e collaborare online? Una mappa di possibili format
In questi giorni in cui lavorare, collaborare e seguire incontri formativi a distanza è divenuta una prassi comune crediamo sia importante conoscere quali sono gli strumenti che meglio di adattano ad ogni situazione. Sempre più sentiamo infatti parlare di webinar, web-incontri, laboratori digitali, webcast, dirette, tutorial e altro ancora. Ma di cosa si tratta? Quali sono le proposte più adeguate alle nostre esigenze?
 
RhoWelfare, una nuova piattaforma per i servizi alla persona ai tempi del Coronavirus
Dopo le esperienze di BiellaWelfare, MateraWelfare e SondrioWelfare, il Gruppo Cooperativo CGM attiva RhoWelfare: si tratta di una piattaforma digitale che rende più semplice selezionare e accedere ai servizi alla persona, certificati e ridisegnati allo scopo di fronteggiare l'emergenza che stiamo vivendo dal punto di vista sanitario, economico e sociale. Ce ne parla il nostro Valentino Santoni.
 

 
Pagina 1 2 3 4