Tag: imprese

 
Lumacheria Italiana: l'inclusione lavorativa dei rifugiati come percorso di empowerment per le persone e l’azienda
Dopo avervi parlato dell'esperienza dell'agenzia del lavoro e impresa sociale Exar Social Value Solutions, torniamo ad approfondire il tema dell'inserimento lavoratori di rifugiati e richiedenti asilo. Questa volta vi raccontiamo di Lumacheria Italiana, azienda del cuneese che ha avviato interessanti percorsi di professionalizzazione dei lavoratori stranieri.
 
Intesa Sanpaolo: nel 2020 il Fondo di Beneficenza ha erogato oltre 16 milioni di euro per progetti sociali
Il Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo, organismo che opera per finanziare progetti di natura sociale e culturale a nome dell'istituto di credito, ha erogato nel 2020 oltre 16 milioni di euro. Le risorse hanno permesso la realizzazione di oltre 700 iniziative finalizzate a ridurre l'impatto della crisi sanitaria ed economica legata alla pandemia.
 
Pubblicato il Terzo rapporto di ADAPT sul welfare occupazionale e aziendale in Italia
Nei giorni scorsi è stato pubblicato il terzo rapporto curato da ADAPT per UBI Banca "Il welfare occupazionale e aziendale in Italia". Il lavoro di analisi si riferisce ai contratti sottoscritti sino al 2019 e restituisce una fotografia dello scenario del welfare aziendale e occupazionale pre-pandemia da Covid-19.
 
Welfare aziendale “a filiera corta”: un’opportunità per innovare Welfare State e tessuto imprenditoriale
Il welfare aziendale può contribuire a una "rivoluzione" funzionale del welfare state, favorendo anche una rilettura delle relazioni tra capitale e lavoro. Carlo Rossi, presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, parte da questo assunto per raccontare le iniziative che la Fondazione, insieme al nostro Laboratorio, avvierà per promuovere un welfare aziendale "a filiera corta" nella provincia toscana.
 
L’inserimento lavorativo dei rifugiati: l’esperienza dell'Agenzia del lavoro Exar Social Value Solutions
Exar è un’agenzia per il lavoro non-profit costituita in forma di impresa sociale, impegnata nel sistema dei servizi per il lavoro e delle politiche attive sul territorio piemontese. Questa realtà è stata recentemente premiata da UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, per alcuni progetti legati all’inserimento lavorativo dei rifugiati.
 
Mutuo soccorso: ritorno al futuro per una sanità inclusiva
La Fondazione Cesare Pozzo e Percorsi di secondo welfare hanno recentemente condotto una ricerca i cui risultati, confluiti in un position paper dal titolo ''APRIRSI per ritornare al futuro", approfondiscono il ruolo del mutuo soccorso. Il documento è l'esito di un lavoro di ricerca sul campo in cui i ricercatori hanno interloquito con esperti e professionisti del settore. Ne ha parlato il Presidente della Fondazione Cesare Pozzo, Stefano Maggi.
 
Welfare aziendale e mobilità sostenibile, nasce una nuova piattaforma
Anche a seguito della pandemia, il tema della mobilità e del mobility management sembra legarsi sempre di più alla questione del welfare aziendale. Una migliore gestione degli spostamenti casa-lavoro può infatti avere un impatto sia sul benessere dei lavoratori sia sull'ambiente. Ve ne parliamo in questo contributo, raccontandovi della piattaforma Easy Mobility recentemente lanciata da Edenred.
 
La riqualificazione di spazi pubblici per incentivare il protagonismo dei giovani
Come spesso sottolineiamo la pandemia sta avendo conseguenze significative su bambini e ragazzi, a causa della chiusura delle scuole e della sospensione dei servizi educativi e ricreativi. Proprio per questo vogliamo raccontarvi del progetto "Cantieri di Cittadinanza, Cultura e Coesione" che, in provincia di Lecce, ha cercato di riqualificare alcuni spazi dismessi per promuovere iniziative dedicate ai più giovani.
 
Metalmeccanici, rinnovato il contratto nazionale. Ecco le novità sul welfare
Lo scorso 5 febbraio le parti sociali del settore metalmeccanico hanno sottoscritto il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. L'accordo prevede la riforma dell'inquadramento professionale e un aumento salariale sui minimi contrattuali. Inoltre, come ci ha spiegato il Segretario Generale di FIM Cisl Roberto Benaglia, è stata rafforzata la previdenza complementare per gli under 35 e sono stati confermati i flexible benefit.
 
Parte la Call to Action per promuovere interventi di valutazione dell'impatto sociale del welfare aziendale
Percorsi di secondo welfare, Social Value Italia, Avanzi e ALTIS - Università Cattolica lanciano una Call to Action rivolta a imprese, provider, parti sociali e centri di ricerca allo scopo di definire un percorso condiviso finalizzato ad approfondire la questione della valutazione dell'impatto sociale del welfare aziendale.
 
Un welfare aziendale "a filiera corta". Attuale sviluppo e possibili evoluzioni in provincia di Siena
A inizio 2020 la Fondazione Monte dei Paschi di Siena ha promosso una ricerca per esplorare lo sviluppo del welfare aziendale nella provincia senese e le sue possibili evoluzioni. L’indagine, condotta dai ricercatori di Secondo Welfare tra marzo e settembre 2020, ha inteso scattare una fotografia aggiornata del fenomeno sul territorio e, al contempo, mappare il posizionamento dei principali stakeholder territoriali - in modo particolare del mondo della cooperazione sociale - sul tema, anche alla luce della crisi pandemica.
 
Vogliamo capire come valutare l'impatto sociale dei piani di welfare aziendale
Il 28 gennaio è stato presentato il Position Paper "La valutazione d'impatto sociale come elemento costitutivo dei piani di welfare aziendale", curato dal nostro Laboratorio, insieme a Social Value Italia, Avanzi e ALTIS - Università Cattolica. Il documento, che contiene i dati di una ricerca originale, si concentra sulle opportunità legate alla valutazione degli effetti sociali generati dagli interventi di welfare aziendale.
 
Le prospettive del welfare aziendale per il 2021
La Legge di Bilancio 2021 non prevede novità normative rilevanti in materia di welfare aziendale. Questo però non significa che nel corso dell'anno il settore non affronterà cambiamenti importanti. Gli effetti della pandemia indicano infatti che, anche in assenza di interventi pubblici, le novità potrebbero essere numerose. Valentino Santoni ha provato a individuarle in questo articolo.
 
Servizi di cura: le proposte (aperte) di Legacoopsociali per affrontare le sfide della pandemia
Eleonora Vanni, Presidente di Legacoopsociali e co-autrice del Working Paper 2WEL 1/2021 "Ripensare la filiera integrata dei servizi di cura alla persona", ci ha raccontato quanto emerso dal laboratorio promosso dalla sua organizzazione per definire i requisiti essenziali di un sistema capace di sostenere le persone in condizione di fragilità e come iniziare un percorso da sperimentare a livello nazionale e territoriale.
 
La valutazione d'impatto sociale come elemento costitutivo dei piani di welfare aziendale
Social Value Italia, Percorsi di secondo welfare, Avanzi, e ALTIS - Università Cattolica hanno collaborato insieme per approfondire il ruolo che la valutazione dell'impatto sociale può avere nel campo del welfare aziendale. La ricerca condotta mira a comprendere i punti di forza e di debolezza del welfare di natura occupazionale, fornendo alcuni strumenti per orientarsi meglio nella vorticosa crescita di questo settore.
 
Terza Economia: lo Stato regolatore a tutela dei beni comuni per sostenere i più fragili
Recentemente è stato pubblicato il Working Paper 2/2020 della Collana 2WEL, “Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità”, scritto da Roberta Caragnano e Stanislao Di Piazza. Abbiamo chiesto al Sottosegretario Di Piazza di raccontarci i contenuti di questo lavoro e, in particolare, le prospettive del “Patto per la Terza Economia” varato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Immaginare e costruire un Piano giovani partecipato: l'esperienza di San Colombano al Lambro
Il Comune di San Colombano al Lambro, cittadina di 10.000 abitanti nella Città Metropolitana di Milano, ha avviato un percorso partecipato per la costruzione di un "Piano giovani", coinvolgendo i ragazzi stessi e la comunità educante. Il dialogo ha interessato una rete locale multi-attore per immaginare un futuro possibile per i giovani del territorio. In questo contributo si analizzano le fasi di avvio del percorso partecipato.
 
Ricomporre per innovare: il tour digitale di CGM per costruire il futuro della rete cooperativa
Il Gruppo Cooperativo CGM sta avviando un ciclo di incontri online - dal titolo "Ricomporre per innovare" - che si pone come momento di ascolto e di confronto con i territori che fanno parte della più grande rete cooperativa italiana. Attraverso questo web tour CGM vuole tracciare le linee strategiche di sviluppo futuro e costruire il piano d’impresa dei prossimi cinque anni.
 
Oltre la metà dei contratti che prevedono Premi di risultato regolamentano anche il welfare aziendale
Secondo il report di gennaio 2021 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 57,5% degli accordi aziendali e territoriali che regolamenta forme premiali prevede anche misure di welfare aziendale. Negli ultimi mesi sembra inoltre essersi diffusa in maniera rilevante la contrattazione territoriale.
 
Rete EuGENIO: generare benessere in azienda (anche) in tempi di Covid
EuGENIO è una rete di imprese che dal 2014 collaborano per realizzare misure e interventi di welfare aziendale condivisi. Recentemente la rete ha avviato il progetto EuGenio 20-23, che intende continuare a generare benessere nonostante la pandemia. L'obiettivo è quello di dare continuità all'azione progettuale intrapresa sei anni fa e rispondere a necessità e fabbisogni legati all'emergenza sanitaria.
 
Il volontariato d'impresa diventa virtuale
In un recente articolo di Avvenire viene sottolineato come l'emergenza Covid-19 abbia modificato le modalità di supporto ai dipendenti delle imprese e gli interventi di welfare aziendale. In questo contesto il volontariato d’impresa virtuale ha infatti assunto un ruolo da protagonista mostrando come sia possibile sostenere la comunità durante la pandemia donando le proprie competenze e il proprio tempo online e assicurando così alle organizzazioni non profit e ai loro beneficiari un prezioso supporto | Avvenire, 4 gennaio 2021
 
Mutualità sanitaria, le tre sfide da affrontare per aprirsi al futuro
Quale ruolo possono avere le Società di Mutuo Soccorso nella sanità integrativa? E a quali condizioni? Nel paper “APRIRSI” proviamo a dare un contributo all’avanzamento del dibattito analizzando gli attuali punti di forza, i problemi presenti nel mondo della mutualità e le sfide che questa è chiamata ad affrontare se intende dare un apporto significativo per costruire un’integrazione sostenibile e inclusiva del sistema sanitario pubblico.
 
Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità
Percorsi di secondo welfare è felice di pubblicare il Working Paper 2/2020 della collana 2WEL scritto da Roberta Caragnano e Stanislao Di Piazza. Il lavoro approfondisce il contesto di sviluppo del Patto per una Terza Economia, progetto che si pone l’obiettivo di definire linee di indirizzo e interventi per la promozione dell’impresa sociale e il rafforzamento dell’economia sociale e solidale.
 
L’Ambito della Valle Seriana diventa partner di Secondo Welfare
I 18 Comuni che compongono l’Ambito, che col progetto Beatrice sono impegnati direttamente nello sviluppo di forme innovative di welfare aziendale territoriale, hanno scelto di sostenere le attività del nostro Laboratorio per il 2021. L'obiettivo è aprire la Val Seriana al confronto con idee e progetti realizzati oltre i propri confini, favorendo la contaminazione culturale con enti di ricerca e mondo accademico.
 
Patto per la Terza Economia: un paradigma di sviluppo per le nuove generazioni
Roberta Caragnano è co-autrice del Working Paper 2WEL 2/2020 “Verso la Terza Economia: beni comuni, economia sostenibile, nuovi modelli di welfare e imprese di comunità” insieme al Sottosegretario Stanislao Di Piazza. Caragnano ci racconta alcuni aspetti salienti del documento, che approfondisce il contesto di sviluppo del "Patto per una Terza Economia" voluto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Edenred amplia la sua rete di partner per i buoni welfare
Nel corso delle ultime settimane il provider di welfare aziendale Edenred-Easy Welfare ha realizzato nuovi accordi per rafforzare la sua rete di partener. Il provider ha scelto così di ampliare la spendibilità dei suoi voucher e del credito welfare nel periodo delle festività, per consentire ai lavoratori di avere maggiori possibilità di scelta.
 
Sussidiarietà orizzontale ed enti del Terzo Settore
In questo articolo per la rivista Impresa Sociale Gregorio Arena approfondisce come e perché gli Enti del Terzo Settore abbiano un ruolo fondamentale all'interno della società italiana. Il privato sociale, infatti, contribuisce a dare attuazione al principio di sussidiarietà definito dalla Costituzione, sia collaborando con l'attore pubblico, ad esempio per lo sviluppo di servizi sociali, sia sostenendo le azioni dei cittadini nella cura dei beni comuni.
 
Se la pandemia cambia il mercato del welfare aziendale
Anche in conseguenza della pandemia, alcuni operatori del welfare aziendale sembrano aver rimodulato parte della loro offerta allo scopo di interagire in modo più efficace con gli Enti pubblici. Un esempio concreto arriva dall'ambito dei buoni pasto e buoni acquisto: molti provider stanno affiancando le Pubbliche Amministrazioni nella distribuzione di buoni per le persone in difficoltà economica a causa del Covid. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Coniugare empatia e performance: il lavoro del Philanthropy advisor
Chi è il Philanthropy advisor? Cosa fa? Come e per chi lavora? Ne abbiamo parlato con Urszula Swierczynska, consulente per family office, fondazioni di famiglia e privati interessati ad attività di erogazione filantropica e investimenti ad alto impatto sociale e ambientale. Una professionista che, tra le altre cose, cura corsi su Filantropia Strategica e Impact Investing presso il Cottino Social Impact Campus.
 
Tra rischi presenti e sfide future: dove va il welfare italiano
Il 15 dicembre si è tenuta una tappa molto importante del nostro percorso verso il Quinto Rapporto: l’incontro pubblico "Più bisogni, quali risorse? Le sfide del secondo welfare di fronte alla pandemia", svoltosi online a causa delle misure per il contenimento del virus. In questo articolo vi raccontiamo brevemente cosa è accaduto durante l'evento, nel corso del quale sono intervenuti anche il Presidente di Acri, Francesco Profumo, e il Presidente del Cnel, Tiziano Treu.
 
Dall'adempimento all'innovazione: i 25 anni dell'Ente Bilaterale dell'Artigianato di Bergamo
Recentemente sono stati presentati i risultati di una ricerca interamente dedicata all'Ente Bilaterale dell'Artigianato di Bergamo. L'indagine evidenzia come il ruolo dell'Ente Bilaterale si sia evoluto nel tempo, divenendo nel corso degli anni un vero e proprio promotore di innovazione per le piccole imprese del settore artigiano. Ecco una sintesi dei risultati.
 
Come sta cambiando il welfare italiano di fronte al Covid-19?
Il 15 dicembre Secondo Welfare organizza l'incontro "Più bisogni, quali risorse? Le sfide del secondo welfare di fronte alla pandemia", parte del percorso verso il nostro Quinto Rapporto. All'evento, che sarà trasmesso su Zoom e in diretta su Facebook, parteciperanno Francesco Profumo, Presidente di Acri, Tiziano Treu, Presidente del Cnel, e Livia Turco, Presidente della Fondazione Nilde Iotti. C'è ancora tempo per iscriversi.
 
''Nuove sinergie'', in Lombardia parte un bando per promuovere una rete di imprese per il welfare e la conciliazione
"Nuove sinergie: reti territoriali a sostegno della conciliazione" è un progetto sostenuto da Spazio Aperto Servizi nell'ambito dei piani di conciliazione promossi da Regione Lombardia allo scopo di promuovere la costituzione di una rete tra imprese per avviare iniziative di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro. Le aziende interessate possono manifestare il loro interesse fino al 15 gennaio 2021.
 
Nasce welfareXcremona, la piattaforma per rafforzare il welfare territoriale
Da qualche settimana è attiva la piattaforma welfareXcremona. Il progetto, realizzato dal Consorzio Sol.co, è finalizzato a veicolare in maniera semplice i servizi realizzati dalle cooperative sociali del territorio. Inoltre, nei prossimi mesi, la piattaforma gestirà anche l'erogazione dei servizi comunali affidati, tramite coprogettazione, accreditamento o appalto, alle cooperative.
 
Il Gruppo Assimoco presenta il bando ''IdeeRete'' per la ripresa dei territori più colpiti dall'emergenza sanitaria
Il Gruppo Assimoco, prima compagnia assicurativa italiana ad acquisire la qualifica di società Benefit, ha presentato il bando "IdeeRete" attraverso il quale saranno stanziati 650mila euro a sostegno della ripresa del tessuto sociale ed economico dei territori più colpiti dall'emergenza sanitaria. Il bando, attivo fino al 28 febbraio 2021, è aperto a tutte le organizzazioni profit e non che evidenzino il perseguimento di un agire responsabile dell'attività d'impresa.
 
In Veneto prende il via il sistema regionale di accreditamento delle forme di welfare collettive
Prende formalmente avvio il sistema di accreditamento delle forme di welfare collettive previsto dalla Regione Veneto. L'attività sarà portata avanti da Veneto Welfare, realtà parte di Veneto Lavoro, allo scopo di favorire la promozione e lo sviluppo del welfare integrato. L'accreditamento è aperto a fondi pensione e di sanità integrativa, agli enti bilaterali e ad altre forme di welfare aziendale e territoriale.
 
Integrazione pubblico-privato e apertura ai territori: le sfide per il welfare aziendale
Il secondo Focus Group, tappa del nostro percorso di avvicinamento al Quinto Rapporto sul secondo welfare, è stato dedicato al tema del welfare aziendale e alle sue opportunità di sviluppo in una prospettiva territoriale e di rete. Al Focus hanno partecipato rappresentanti del mondo dell'impresa, di quello sindacale, del Terzo Settore e della Pubblica Amministrazione. Ecco alcune delle riflessioni emerse.
 
L'educazione finanziaria entra nei progetti di welfare aziendale e territoriale
L'impresa sociale eQwa e CGMoving hanno siglato un accordo al fine di promuovere azioni per l'educazione finanziaria all'interno di piani di welfare aziendale e progetti di welfare territoriale. Attraverso la piattaforma WelfareX saranno così realizzate iniziative per aiutare cittadini e lavoratori a comprendere come gestire al meglio i propri risparmi.
 
Sostegno al Terzo Settore: 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati contro il Covid
Diversi enti filantropici e finanziari hanno messo a punto un articolato sistema di garanzie e fondi di copertura volto a supportare l’accesso al credito degli enti non profit attivi in Lombardia e nelle province piemontesi di Novara e del Verbano Cusio Ossola. L'iniziativa permetterà l’erogazione di 30 milioni di euro di finanziamenti agevolati alle organizzazioni in difficoltà a causa della pandemia.
 
Premi di Risultato e welfare aziendale, i nuovi dati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso noto il report sull'andamento della contrattazione dei Premi di Risultato relativo al mese di novembre 2020. Secondo i dati, circa il 58% degli accordi di secondo livello che regolamentano premi aziendali prevede la possibilità di convertirli in welfare: in totale sarebbero oltre 2,5 milioni i lavoratori interessati.
 
Parità virtuosa: 8 organizzazioni premiate per i loro interventi di welfare in tempo di Covid-19
Sale riunioni dell'ufficio a disposizione dei figli dei dipendenti per sostenere esami e interrogazioni, supporto psicologico gratuito, rimborsi per linea internet durante lo smart working, 15 giorni aggiuntivi di permesso retribuito per assistere familiari malati di Covid-19 e la possibilità di effettuare test sierologici. L'emergenza sanitaria non fa paura a tante realtà lombarde che hanno risposto rafforzando le misure di welfare.
 
Welfare aziendale: nei momenti di crisi si rafforza il ruolo sociale delle imprese?
La crisi che stiamo attraversando indebolirà gli investimenti delle imprese nel welfare aziendale? Oppure, anche a fronte delle difficoltà del Pubblico, le iniziative di welfare integrativo andranno a rafforzarsi? Valentino Santoni ne ha parlato con Diego Paciello, responsabile dell'area fiscale, welfare, compensation e benefits presso lo Studio Toffoletto, De Luca, Tamajo e Soci.
 
Il Welfare Forum di Easy Welfare-Edenred: quale futuro per il welfare aziendale dopo il Covid-19?
Lo scorso 30 ottobre si è tenuta la prima edizione del Welfare Forum, evento organizzato dal provider di welfare aziendale Edenred. L'obiettivo dell'incontro è stato quello di fare il punto in merito ai cambiamenti che hanno interessato il mondo del lavoro, la sua organizzazione e, in particolare, il ruolo del welfare aziendale. Ecco cosa è emerso nel corso dell'incontro.
 
Il welfare aziendale di Banca d'Italia e CONSOB
Banca d'Italia e CONSOB hanno rinnovato il loro piano di welfare aziendale. Allo scopo di massimizzare l'impatto sociale del piano, l'accordo prevede un budget welfare "di base", uguale per tutti i dipendenti; tale somma può però essere incrementata in base ai bisogni sociali del lavoratore: l'importo dipenderà dalla presenza o meno di figli, loro età, dalla presenza di familiari disabili, e così via.
 
Impresa sociale e rilancio delle edicole. Il caso di Edicola 518, un presidio culturale e sociale a Perugia
A causa della crisi del mercato editoriale tante edicole vengono chiuse, divenendo spazi inutilizzati nel cuore delle nostre città. A Perugia una di esse è stata recuperata e ripensata come "presidio sociale e culturale del territorio". In questo articolo, uscito su Impresa Sociale, vi raccontiamo il percorso fatto dall'associazione culturale Emergenze grazie a un’azione dal carattere fortemente partecipato.
 
Mondo imprenditoriale, sistema educativo ed enti di governo: un'alleanza strategica per costruire il futuro del Paese
Il sistema educativo è un pilastro fondante e strategico per il futuro della società, delle imprese e del Paese. Investire su istruzione e formazione significa, nella pratica, investire risorse per fornire agli individui tutti gli strumenti chiave che permettano loro di svolgere, nel miglior modo possibile, il loro ruolo di cittadini. A dirlo è l'ottavo Libro Bianco di Assolombarda intitolato, appunto, "Il Futuro della Formazione".
 
CNA Piemonte: riprendono gli appuntamenti per promuovere il welfare aziendale territoriale
Prosegue il progetto "Welfare aziendale e territoriale a misura di artigiani, micro e piccole imprese", promosso da CNA Piemonte attraverso il bando regionale WeCaRe, Welfare Cantiere Regionale. A seguito dello stop forzato dovuto dalla pandemia di Covid-19, sono ripartiti gli incontri formativi e informativi dedicati ai temi del welfare aziendale e delle reti tra imprese.
 
Nuovi strumenti finanziari per l'impresa sociale: un'indagine esplorativa sulle cooperative sociali nella Provincia Autonoma di Trento
Grazie alla mobilitazione di capitali e alcune spinte politiche e legislative, la finanza sociale si sta sviluppando molto nel nostro Paese. Allo stesso tempo però questi strumenti di finanziamento stentano a diffondersi tra gli Enti del Terzo Settore. Come mai? Uno studio uscito sulla rivista Impresa Sociale cerca di fare chiarezza.
 
Assolombarda, il 75% degli accordi contiene welfare aziendale
Secondo Assolombarda, l'unione delle imprese che operano delle aree di Milano, Monza, Lodi e Brianza, il 75% degli accordi sottoscritti dall'associazione prevedono forme di welfare aziendale. La diffusione dei benefit di welfare, e specialmente della sanità integrativa, sarebbe dunque sempre più comune nel contesto lombardo. In questo approfondimento analizziamo i dati diffusi dall'Osservatorio di Assolombarda sulle dinamiche in atto.
 
Covid-19, come capitalizzare le esperienze per far crescere il nostro welfare
Durante la fase 1 molte organizzazioni hanno attivato o rafforzato strumenti di welfare aziendale e responsabilità sociale per venire incontro alle mutate esigenze sociali dei propri collaboratori e delle loro famiglie, ma anche sostenere le istituzioni pubbliche e le comunità impegnate nel contrasto al virus. Ora, spiega Federico Razetti su Buone Notizie, la sfida è capitalizzare queste esperienze ed evitare che gli investimenti fatti si disperdano.
 
Buone pratiche contro la pandemia: per estendere i benefici occorrono le reti
Su Corriere Buone Notizie è uscita la nostra inchiesta sulle organizzazioni che durante la fase 1 hanno attivato o rafforzato strumenti di welfare aziendale e responsabilità sociale per venire incontro alle mutate esigenze sociali di lavoratori e territori. Nel suo articolo "di contesto" Paolo Riva fa il punto sui principali dati raccolti da Secondo Welfare, evidenziando buone pratiche ed elementi su cui occorre porre attenzione.
 
La contrattazione collettiva e le innovazioni nel welfare: le esperienze del CCNL di colf e badanti e del CCNL degli elettrici
Il welfare occupazionale si sta diffondendo in maniera rilevante attraverso la contrattazione collettiva, anche grazie ad alcune formule innovative. Il contratto collettivo nazionale degli assistenti familiari, ad esempio, ha introdotto formule assicurative per le famiglie datrici di lavoro, mentre quello degli elettrici prevede la possibilità di convertire il premio annuale in ferie e permessi.
 
Welfare aziendale, l'Agenzia delle Entrate chiarisce il trattamento fiscale
Attraverso le Risoluzione n. 55/E, l'Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti importanti per il trattamento fiscale dei beni e servizi offerti dalle imprese e dai datori di lavoro ai loro dipendenti nell'ambito di un piano di welfare aziendale. In particolare l'Agenzia ha stabilito che il lavoratore non può concordare preventivamente con il fornitore esterno all'azienda una prestazione specifica: è necessario che siano presenti pacchetti uguali per tutti i dipendenti.
 
Welfare Index PMI, ecco le imprese premiate per il loro welfare aziendale
Nel corso dell'evento di presentazione del nuovo Rapporto Welfare Index PMI, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha premiato 78 imprese che si sono contraddistinte per il proprio piano di welfare aziendale e per gli interventi nel campo della conciliazione vita-lavoro. Gli ambiti con più riconoscimenti sono l'industria e il Terzo Settore.
 
Il welfare aziendale nelle piccole e medie imprese dopo il Covid-19: i risultati di Welfare Index PMI
Negli ultimi quattro anni le PMI che hanno sviluppato piani di welfare aziendale strutturati sono raddoppiate. Molte iniziative di welfare "su misura" sono state implementate per rispondere alla pandemia e ai suoi effetti. Nonostante la crescita, il sindacato resta ancora poco presente nelle fasi di contrattazione del welfare. Sono alcune delle cose che emergono dal nuovo Welfare Index PMI, letto per noi da Valentino Santoni.
 
Il mercato del welfare aziendale si amplia anche grazie alle soluzioni per il tempo libero
La normativa del welfare aziendale contiene al suo interno svariate soluzioni, tra cui alcuni interventi legati al tempo libero. Alcune società si sono specializzati nel fornire servizi in questo ambito: tra queste c'è Salabam, realtà che consente di spendere parte del conto welfare per acquistare biglietti o prenotare strutture per viaggi e vacanze.
 
WePeople, un programma per il benessere dei lavoratori e delle aziende
Grazie alla partnership tra le società Welfood e Fitprime nasce "WePeople", un programma dedicato alle aziende e ai loro lavoratori, con l’obiettivo di migliorare il benessere psicofisico di questi ultimi. In particolare WePeople offre una serie di servizi che hanno l’obiettivo di promuovere uno stile di vita sano, attivo e consapevole.
 
Cosa c'è nel nuovo numero di Impresa sociale
È uscito il numero 3/2020 di Impresa sociale. La rivista è introdotta da un editoriale che propone otto idee per ricostruire un Paese diverso. Seguono poi approfondite riflessioni sulla finanza a impatto sociale, sulle crisi aziendali e sulla governance condivisa nelle imprese sociali. E poi recensioni, casi studio e un focus sulla recente sentenza 131 della Corte Costituzionale. Vi raccontiamo i principali contenuti in questo articolo.
 
Il welfare nella contrattazione collettiva: un fenomeno ancora in crescita
Prosegue il nostro monitoraggio del database del CNEL per comprendere la diffusione del welfare aziendale e dei fringe benefit all'interno della contrattazione collettiva. Dal 2016 al 2019 gli accordi di primo livello che prevedevano interventi su questo fronte erano 13: il fenomeno sembra però essere cresciuto molto anche nel 2020. Ce ne parla il nostro Valentino Santoni.
 
Premio di Risultato e welfare aziendale, sono 7.600 gli accordi aziendali che prevedono la possibilità di conversione
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Report sull'andamento dei Premi di Produttività relativo al mese di settembre 2020. Secondo il documento attualmente sono 12.939 gli accordi di secondo livello che regolamentano forme premiali legate alla produttività: di questi, 7.616 (il 57%) prevedono la possibilità di conversione del premio in benefit e servizi di welfare aziendale.
 
Master GIS: venticinque anni al servizio del Terzo Settore
Il Master in Gestione delle Imprese Sociali promosso da Euricse e dall'Università di Trento compie 25 anni. L'edizione di quest'anno darà più spazio alle imprese durante la formazione e, al contempo, la didattica sarà rinnovata per preparare al meglio figure professionali in grado di gestire la "nuova" complessità del Terzo Settore. Abbiamo intervistato Alessandro Caviola, referente organizzativo del Master, e il direttore Marco Bombardelli.
 
I voucher per il welfare aziendale raddoppiano il loro limite: quali rischi e quali opportunità?
Con il Decreto Agosto il Governo ha stabilito che fino al termine del 2020 le aziende potranno destinare a ogni dipendente fino a 516 euro da spendere in fringe benefit (come i voucher welfare), il doppio rispetto a quanto previsto precedentemente dalla normativa. Il nostro ricercatore Valentino Santoni ha approfondito la questione analizzando opportunità e criticità che questa scelta può generare nell'ottica del secondo welfare.
 
Registro Unico del Terzo settore, arriva il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni
Lo scorso 10 settembre la Conferenza Stato-Regioni ha trovato l'intesa sul decreto ministeriale che disegna le modalità di iscrizione degli enti al Registro Unico del Terzo Settore. A questo punto si attende solo il via libera definitivo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per concludere questo passo fondamentale per il compimento della Riforma del Terzo Settore.
 
Educazione outdoor: come pensare (letteralmente) fuori dagli schemi
Che cos'è l'educazione outdoor? È una "moda necessaria" o un elemento di rottura nel design dei servizi educativi? Quali sono le opportunità e i limiti di questo approccio? Gruppo CGM, Artesella e la Cooperativa Sociale La Coccinella organizzano un workshop per rispondere a queste domande. Francesca Gennai, Presidente de La Coccinella, ci ha anticipato alcuni dei contenuti di questo momento di riflessione e confronto.
 
Scuola e impresa sociale: una nuova strada per l'educazione? A Milano parte SAS Scuole
Spazio Aperto Servizi - cooperativa milanese che dal 1993 si occupa di persone che vivono in situazioni di fragilità attraverso servizi socio-sanitari, assistenziali, educativi e di accoglienza abitativa - ha dato vita a SAS Scuole, impresa sociale che ha recentemente assunto la gestione dell’istituto paritario Giovanni XXIII di Milano. Un dato che potrebbe apparire poco significativo, ma che invece rappresenta una novità interessante su cui riflettere.
 
Pubblica Amministrazione sostenibile e resiliente, al via un premio per i progetti che guardano al futuro
"PA sostenibile e resiliente" è un'iniziativa promossa da Forum PA in collaborazione con ASviS allo scopo di premiare e valorizzare esperienze e progetti orientati a una crescita sostenibile e solidale del Paese. Il concorso vuole portare alla luce progettualità volte a realizzare percorsi di innovazione che hanno consentito di rispondere in maniera efficace all'emergenza sanitaria.
 
Gentilezza, futuro del lavoro
La gentilezza è un atteggiamento che si basa su un ideale di comunità e di cura uno per l'altro. Per questo motivo parlare di gentilezza nel contesto lavorativo può sembrare difficile, se non addirittura impossibile. Molte imprese e organizzazioni stanno però cercando di promuovere una "cultura gentile", investendo in piani di welfare aziendale e garantendo un maggiore coinvolgimento dei lavoratori. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Elena Barazzetta ha partecipato al podcast Welfare Confidential
La nostra ricercatrice Elena Barazzetta è stata ospite della puntata del 1° settembre del podcast Welfare Confidential. Barazzetta ha analizzato l’evoluzione e i legami tra la sfera dello smart working e quella della conciliazione vita-lavoro.
 
Verso un sistema sanitario di comunità. Il contributo del Terzo settore
Durante i giorni del lockdown, Giulia Galera ha realizzato un'inchiesta su come il nostro sistema sanitario e sociosanitario ha affrontato, in quel periodo, l'emergenza Covid. La ricercatrice di Euricse ha intervistato operatori e dirigenti sanitari, responsabili di soggetti pubblici e di Terzo settore, annotando, confrontando e rielaborando le loro opinioni. L'inchiesta ha raccolto e ordinato l'imponente mole di contributi pubblicati in queste settimane sul tema.
 
Impresa sociale e finanza: un'analisi della situazione delle cooperative sociali italiane
Il settore delle imprese sociali deve ancora combattere contro una narrazione che vede queste aziende finanziariamente fragili per definizione. Uno studio di Carlo Borzaga ed Eddi Fontanari sulle cooperative sociali italiane dimostra l'inconsistenza di questa diffusa opinione e restituisce l'immagine di un settore in grado di mobilitare capitale e centrare gli obiettivi sociali che lo muovono.
 
Agenda 2030: e tu cosa stai facendo? A Torino la street art parla di sostenibilità
Comune di Torino e Lavazza hanno promosso il progetto “Toward 2030 - What Are You Doing?” per far conoscere i temi all'Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile attraverso la street art: i muri della città sono stati colorati con 18 murales realizzati da artisti di fama internazionale. Si conferma così una tradizione ormai ventennale a Torino: la promozione di iniziative che coniugano creatività giovanile, produzione culturale e riqualificazione del territorio.
 
Parità virtuosa. Iniziative creative e sostenibili di conciliazione vita-lavoro in Lombardia ai tempi del Covid-19
Il Consiglio Regionale per le Pari Opportunità di Regione Lombardia ha lanciato la seconda edizione di "Parità Virtuosa. Iniziative creative e sostenibili di conciliazione vita-lavoro in Lombardia ai tempi del Covid-19" per premiare le best practice di welfare aziendale e work-life balance promosse da imprese che operano sul territorio regionale. C'è tempo fino al 16 ottobre per presentare il proprio progetto.
 
La base culturale dell'impresa sociale
Impresa sociale e cultura hanno bisogno di riscoprirsi per convergere e affrontare le nuove sfide sociali, ambientali ed economiche, alimentando una nuova generazione di servizi e funzioni organizzative. La cultura, e di conseguenza il cosiddetto welfare culturale, può infatti avere un ruolo centrale per il mondo del non profit, alimentando un processo generativo. Ne parla Paolo Venturi, Direttore di AICCON e The Fund Raising School.
 
Lo smart working oltre l'emergenza: un acceleratore di innovazione
Durante il lockdown è stato possibile sperimentare, in modo massiccio, il lavoro agile. Il cosiddetto smart working implementato in questi mesi e già previsto dalla legge 81/2017, manca però di un requisito fondamentale che è la "volontarietà" della scelta. Tuttavia, nonostante le difficoltà, i rischi e le limitazioni, un'analisi successiva a questo periodo racconta che cambiare il modo di lavorare è desiderabile ma, soprattutto, possibile.
 
Il welfare aziendale di Trenord: un percorso che dura da 10 anni
Trenord, la società che opera nel settore del trasporto ferroviario passeggeri della regione Lombardia, conta oggi oltre 4.200 dipendenti. Nel corso degli ultimi 10 anni, l'azienda ha dato vita a un articolato sistema di welfare aziendale che trova le sue basi nel fondo di previdenza complementare, nella Cassa di Mutuo Soccorso che fornisce prestazioni sanitarie e per il sostegno alle famiglie e nel Circolo Ricreativo Aziendale.
 
Il ruolo del Terzo Settore di fronte alla sfida del Covid-19: il rapporto dell'Osservatorio SRM
SRM, Osservatorio che realizza studi e analisi con un focus specifico sull’area del Sud Italia, ha recentemente pubblicato il Rapporto "I nuovi scenari economici di fronte alla sfida del Covid-19. Il ruolo dell'economia sociale in Italia e nel Mezzogiorno". Il volume contiene alcuni interessanti approfondimenti dedicati al sistema delle imprese sociali e alle organizzazioni del Terzo Settore, alla loro gestione dell'emergenza e alle prospettive future.
 
Prestito Sollievo: erogati 4 milioni di euro di finanziamenti agevolati al Terzo Settore
"Sollievo" è un'iniziativa promossa da Acri e Intesa Sanpaolo allo scopo di sostenere gli enti del Terzo Settore in questo momento di difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus. Grazie a "Sollievo", le realtà del mondo del non profit potranno accedere a finanziamenti agevolati, da un minimo di 10mila euro fino a un massimo di 100mila.
 
Dall'esperienza di CGM nasce WelfareX: una piattaforma scalabile per integrare welfare pubblico, privato, territoriale e aziendale
Il Gruppo Cooperativo CGM ha presentato ufficialmente WelfareX, piattaforma scalabile che si rivolge a Comuni, enti locali, imprese, cooperative e a tutti i soggetti che a vario titolo vogliono dar vita, innovare, integrare e aggregare misure di welfare sviluppate sui propri territori.
 
Covid-19: quale impatto sul mondo del lavoro e sulla vita delle persone in Europa?
Quali effetti hanno prodotto il Coronavirus e il lockdown a livello europeo in materia di occupazione e work-life balance? Una recente survey condotta su 85.000 persone in tutta Europa per conto di Eurofound ci aiuta a comprendere quale reale impatto stia avendo la pandemia di Covid-19 sul benessere e sul lavoro dei cittadini europei in questi primi mesi. Ce ne parla Luca Oliva.
 
Regolare la misura: risvolti normativi dell'impatto sociale
Affinché l’innovazione sociale non rimanga solo un’enunciazione di principi, ma sia una prassi diffusa, è fondamentale avere a disposizione strumenti che rendano misurabili gli impatti sociali. La normativa può favorire questo processo attraverso regole che diano concretezza agli obblighi di rendicontazione sociale. Giuseppe Taffari, Roberto Randazzo ed Emiliano Giovine ci aiutano ad approfondire gli strumenti che già oggi permettono di valutare qualità e quantità dell'impatto.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11