Tag: bilateralita

 
Bilateralità e Coronavirus, ecco come evitare il rischio “USO”
Parafrasando Jacques Delors, che definì l’Unione Europea un UPO, cioè un Unidentified Political Object (un oggetto politico non identificato), si potrebbe dire che molto più in piccolo gli Enti Bilaterali italiani troppo spesso corrono il rischio di essere dei semplici USO, degli “oggetti sociali non identificati”. Non è questo il caso dell’Ente Bilaterale Veneto Friuli-Venezia Giulia, che si è mosso per mettere in campo risposte adeguate alla crisi in atto. Ne abbiamo parlato con Marco Palazzo, Direttore dell’EBVF.
 
Welfare aziendale, territorio e comunità: il numero speciale di Rivista Solidea
È uscito un numero speciale di Rivista Solidea, dedicato al tema del welfare aziendale e alle sue dimensioni territoriali e comunitarie. La pubblicazione offre analisi, riflessioni e esperienze in corso di realizzazione che si propongono di intercettare le traiettorie future del fenomeno. Alla stesura della rivista hanno contribuito anche la direttrice del nostro Laboratorio Franca Maino e i nostri ricercatori Valentino Santoni e Elisabetta Cibinel.
 
Fondo WILA, le misure contro l’emergenza Covid-19
Il fondo bilaterale di assistenza socio-sanitaria degli artigiani lombardi, costituito da Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, CLAAI, CGIL, CISL e UIL, lancia la campagna “We love Lombardia”. Un'iniziativa che mette a disposizione dei lavoratori artigiani diverse prestazioni per affrontare questo momento di difficoltà. Luca Cigna ci racconta nel dettaglio quali sono le misure adottate da WILA.
 
Welfare bilaterale e territori: verso una tassonomia delle prestazioni
Ancora oggi non si ha un quadro completo dei beni, servizi e sussidi offerti dagli Enti Bilaterali Territoriali (EBT) operativi nel nostro Paese. Per rispondere a questa criticità, il working paper "Welfare bilaterale e territori: verso una tassonomia delle prestazioni", scritto da Luca Cigna ed edito da MEFOP con il contributo di Percorsi di secondo welfare, intende presentare lo stato della ricerca sulle prestazioni erogate dagli enti bilaterali e proporre una schematizzazione comprensiva basata su cinque macro-categorie.
 
Regione Veneto, nuove procedure per promuovere azioni di secondo welfare ''attente'' al territorio
Recentemente la Regione Veneto ha approvato una delibera che definisce le modalità per l'accreditamento degli enti che si occupano di forme di welfare collettive come la previdenza complementare, la sanità integrativa, i fondi bilaterali e altri interventi tra cui il welfare contrattuale o aziendale. L'obiettivo è quello di dare maggior peso alle proposte strutturate sul territorio. Ne abbiamo parlato con Tiziano Barone, direttore di Veneto Lavoro.
 
Bilateralità e territorio: il caso dell’Ente Bilaterale dell’Artigianato delle Marche
La Legge 2/2009 prima, la Riforma Fornero poi e, infine, il Jobs Act, hanno progressivamente rafforzato il ruolo degli enti e dei fondi bilaterali. Grazie a questa legislazione le prestazioni erogate da tali soggetti sono spesso divenute un diritto contrattuale per i lavoratori. Considerando oggi la bilateralità come una colonna del secondo welfare, in questo approfondimento presentiamo l’esperienza di un ente bilaterale profondamente radicato nel suo territorio: l’EBAM, Ente Bilaterale dell’Artigianato delle Marche.
 
Mutualità e bilateralità per la tutela delle famiglie. Le prospettive del welfare integrativo nel Mezzogiorno
Percorsi di secondo welfare e SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, in occasione della Giornata Nazionale della Previdenza, organizzano un convegno per riflettere su bilateralità e mutualità a livello territoriale ed analizzare le prospettive di sviluppo delle forme integrative di tutela con riferimento alle regioni del Sud. L'evento si svolgerà a Napoli, Piazza del Plebiscito, il 12 Maggio alle ore 17.15, Sala Lilla.
 
Welfare aziendale, contrattuale e bilateralità in ambito sanitario
Martedì 24 febbraio a Milano UniSalute organizza un workshop per approfondire le risposte della sanità integrativa verso le nuove esigenze del mondo del lavoro. In tale occasione sarà presentata una recente indagine sulla bilateralità e sulle specificità territoriali nel contesto lombardo condotta da Barbara Payra e Federico Razetti, ricercatori di Percorsi di secondo welfare.