Rassegna Stampa

 
Eataly, sindacati: al via welfare aziendale per 2.000 lavoratori
Si concretizza il pacchetto del welfare aziendale previsto dalla contrattazione integrativa applicata ai circa 2mila addetti di Eataly, la catena di punti vendita specializzati nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari italiani di alta qualità fondata nel 2007 oggi presente nel Bel Paese con 14 punti vendita e nel mondo con 10 negozi | Kong News, 29 marzo 2018
 
Come sta cambiando il rischio povertà nelle aree metropolitane
Il disagio economico tra 2005 e 2015 è cambiato con dinamiche molto differenti tra le diverse aree del paese. Al nord il divario tra capoluogo e hinterland si è ridotto, ma a costo di un peggioramento per entrambe le realtà | Open Polis, 20 marzo 2018
 
Così il welfare aziendale non diventa una iattura
«Rischiamo di rompere il giocattolo. Anche per colpa della scarsa preparazione di alcuni imprenditori, lavoratori, sindacalisti e società di consulenza. Vanno riviste le aree d'intervento in cui si muove il welfare e puntare su norme che definiscono i servizi che coprono i bisogni sociali, piuttosto che insistere sulla scontistica» | Maurizio Carucci, Avvenire, 28 marzo 2018
 
Welfare. Un beneficio per tutti
In Italia ci sono 11 milioni di under 19 e 17,5 milioni di over 65. Il tasso di occupazione femminile è pari a 49,3%, quello maschile a 67% (dati provvisori Istat gennaio 2018); il 46% dei contribuenti dichiara un reddito inferiore ai 15 mila euro e solo il 4% del totale dichiara più di 50 mila euro. Dati che destano non poche preoccupazioni perché le pensioni, la sanità, l’assistenza si reggono sulla redistribuzione delle imposte e dei contributi di chi lavora | Italia Oggi, 26 marzo 2018
 
Impatto, condivisione e responsabilità: una rivoluzione per tutti
Elisa Ricciuti, ricercatrice del Cergas (Centro di Ricerche sulla Gestione dell'Assistenza Sanitaria e Sociale) dell'Universtà Bocconi, su Vita interviene nel dibattito sul futuro del terzo settore italiano aperto da Carola Carazzone sul Giornale delle Fondazioni e rilanciato da Federico Mento con una riflessione affidata a Secondo Welfare. | Elisa Ricciuti, Vita, 29 marzo 2018
 
Welfare in Liguria, approvato l'atto di programmazione di contrasto alla povertà
Approvata in Liguria una delibera che comprende la programmazione triennale dei servizi di contrasto alla povertà e istituisce una Cabina di regia regionale per il confronto tra Regione, Comuni e INPS sul tema della povertà | Mario Guglielmi, Rivierapress.it, 23 marzo 2018
 
Reddito d'inclusione, in Piemonte 8 mila famiglie in coda
La Regione Piemonte ha diffuso i dati relativi alle richieste di accesso al REI e ha presentato il Piano regionale di contrasto della povertà, che sosterrà l'implementazione degli interventi di accompagnamento previsti dal REI | Beppe Minello, La Stampa, 27 marzo 2018
 
Mettere di più dove c'è meno: l'Istat individuerà le aree a maggior povertà educativa
Mettere di più dove c’è meno, creare punti ad alta intensità educativa proprio dove è più grave la povertà educativa. Per Raffaela Milano, direttore dei Programmi Italia-Europa di Save the Children, intervistata da Vita.it, è una questione di equità | Sara De Carli, Vita, 20 marzo 2018
 
"Working Pink", l'impegno delle Acli per aiutare le donne a ritrovare lavoro
WORKing pink è un progetto delle Acli di Bologna pensato per sostenere l’occupazione femminile. Il primo incontro dell'iniziativa - svolto a febbraio 2018 - ha coinvolto 10 donne italiane che per svariati motivi sono disoccupate. Il secondo incontro si è invece tenuto lo scorso 15 marzo e ha coinvolto 10 donne straniere, anch'esse senza lavoro | Redattore Sociale, 23 marzo 2018
 
Previdenza complementare, una buona abitudine, ancora troppo rara
In un mondo orientato a bellezza e rapidità, la vecchiaia non è tra gli argomenti di riflessione preferiti; eppure, la capacità di riflettere sul proprio futuro è una delle più grandi fonti di benessere in sé, dato che permette di portare a proprio vantaggio uno dei più potenti alleati (o nemici) di sempre: il tempo | Italia Oggi, 26 maggio 2018
 
Cgia: in 18 milioni a rischio povertà. Al Sud quasi uno su due
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, il rischio di povertà o di esclusione sociale in Italia tra il 2006 e il 2016 è aumentato in Italia di quasi 4 punti percentuali, raggiungendo il 30% della popolazione. Le persone in difficoltà e deprivazione sono passate da 15 a 18,1 milioni. E' quanto emerge da un'analisi realizzata dall'Ufficio studi della Cgia di Mestre | La Repubblica, 25 marzo 2018
 
Patto della Fabbrica: novità per il welfare aziendale
Il cosiddetto Patto della Fabbrica, l’accordo raggiunto di recente da Confindustria e sindacati, segna un passo importante nello sviluppo delle relazioni industriali, specie per quanto riguarda il tema del welfare aziendale | Gregorio Fogliani, Formiche.net, 22 marzo 2018
 
Welfare: alle radici del nuovo modello pubblico, privato e civile
Dove andrà il welfare? E soprattutto quale ruolo giocherà il Terzo settore dopo la sua Riforma? Come superare il dilemma della “coperta corta”, che antepone l’impennata della domanda sociale ai tagli alla spesa pubblica? Cavalcando l’attuale onda del consenso e della diffusione, il welfare aziendale sarà la risposta ai bisogni di una fetta della nostra società? Oppure quali altre soluzioni escogitare? | Aiccon, 20 marzo 2018
 
Polycom. Così welfare e lavoro agile aiutano i dipendenti
Secondo l’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, nel 2017 il lavoro agile ha registrato un +14% rispetto al 2016, arrivando a contare oltre 305mila persone che organizzano in autonomia il proprio lavoro in termini di luogo, orari e strumenti impiegati. Ad aver lanciato progetti è il 36% delle aziende rispetto al 30% dell’anno precedente e ben una su due è intenzionata ad avviarne, il 7% delle piccole e medie imprese e il 5% della Pubblica amministrazione | Maurizio Carucci, Avvenire, 19 marzo 2018
 
Soli e in difficoltà economica: nasce il co-housing per i padri separati
Una risposta per un bisogno sommerso ma diffuso, resa possibile grazie al lavoro in rete fra enti locali, servizi sociali, associazioni, parrocchie e le stesse persone che si trovano in difficoltà: si chiama "Io sto con te" ed è il nuovo servizio di ospitalità e di aiuto per genitori separati presentato lo scorso 19 marzo a Parma | Redattore Sociale, 19 marzo 2018
 
Sanità pubblica, liste attesa visite fino a 65 giorni. In 3 anni anche un mese in più
Secondo uno studio dell'Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei sistemi sanitari regionali, condotto da Crea (Consorzio per la ricerca economica applicata) e commissionato da Fp Cgil e dalla Fondazione Luoghi Comuni, i tempi di attesa per una visita specialistica o un esame nella sanità pubblica sono aumentati in media tra 20 e 27 giorni in 3 anni | Il Sole 24 Ore, 20 marzo 2018
 
Il nuovo welfare non è più affar di Stato. Serve un sistema integrato
«A fianco di misure fiscali, che favoriscano la possibilità di fare emergere il lavoro nero largamente diffuso nelle prestazioni di cure domiciliari», sottolinea Giuseppe Guerini, presidente Federsolidarietà e portavoce Alleanza delle cooperative sociali, «dobbiamo impostare un sistema di assicurazioni e di welfare integrativo, di carattere mutualistico, che aiuti a preparare una rete di protezione per i non autosufficienti di domani, coinvolgendo famiglie, comunità, Terzo settore e imprese» | Giuseppe Guerini, Vita, 16 marzo 2018
 
Reale Group apre le porte al volontariato d'impresa
In linea con la strategia di sostenibilità, il Gruppo assicurativo e bancario è pronto ad avviare il percorso verso un’attività strutturata di volontariato. I dipendenti verranno coinvolti partecipando al programma di Dynamo Camp | Vita, 13 marzo 2018
 
La ricetta del welfare aziendale dei consulenti del lavoro
Per la diffusione del welfare aziendale all'interno delle piccole e medie imprese italiane i consulenti del lavoro giocano un ruolo particolare. Per approfondire questa questione, Askanews.it ha intervistato Simone Cagliano, responsabile dell'area welfare aziendale della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro | Askanews.it, 15 marzo 2018
 
Lo studio. I Millennials tra 30 anni? Saranno poveri. Ecco la nuova "bomba sociale"
Da millennials a poveri nel giro di trent'anni. Sarebbe questo il destino al quale rischiano di andare incontro circa 5,7 milioni di lavoratori italiani entro il 2050. Uno scenario inquietante dipinto dal Censis per Confcooperative nello studio “Millennnials, lavoro povero e pensioni” | Mattero Marcelli, Avvenire, 13 marzo 2018
 
Fca, lo smart working entra nel gruppo: alla Iuvo per l'80% si lavora da casa
Primo accordo di smart working sottoscritto in un'azienda del gruppo Fca, la Iuvo di Pontedera. L'accordo pilota renderà "agile" l'80% dell'orario di lavoro e riguarderà i dipendenti della società che si occupa di progettazione di esoscheletri nell'ambito delle attività di Industria 4.0 | La Repubblica, 13 marzo 2018
 
Te lo do io il welfare?
In questo articolo uscito all'interno di Buone Notizie - inserto de Il Corriere della Sera - la direttrice del nostro Laboratorio, Franca Maino, e il nostro ricercatore Valentino Santoni parlano di quelle che sono le principali dinamiche connesse allo sviluppo del fenomeno del welfare aziendale nel nostro Paese | Davide Illarietti, Il Corriere della Sera, 13 marzo 2018
 
In Italia 170 mila "giovani caregiver": le cinque priorità per sostenerli
Chi l'ha detto che la "cura" è un lavoro per grandi? Secondo l’Istat, in Italia sono almeno 170 mila i giovani tra i 15 e i 24 anni che assistono un familiare con problemi di salute. Un impegno e una responsabilità non privi di conseguenze, dal punto di vista “logistico” e psicologico | Redattore Sociale, 11 marzo 2018
 
Si ferma la caduta del reddito medio ma aumenta la povertà
In Italia nel 2016 si è interrotta la caduta del reddito medio equivalente. Tra le famiglie appartenenti al 30% con reddito più basso è però cresciuta anche la quota di quelle che hanno dichiarato di aver fatto ricorso ai risparmi o di essersi indebitate per finanziare la propria spesa | Nicola Barone, Il Sole 24 Ore, 13 marzo 2018
 
Povertà educativa e sociale: che fare?
Dai dati delle principali organizzazioni nazionali e internazionali emerge che a una riduzione della "povertà educativa e sociale" corrisponderebbe una riduzione proporzionale della "povertà economica", con ricadute positive sia per i singoli individui sia per per la spesa pubblica | Alberto Brambilla, Itinerari Previdenziali, 7 marzo 2018
 
Quegli educatori che aiutano ad essere genitori
A Milano si chiama ADM, Assistenza Domiciliare Minori, e a Roma si chiama Sismif, Servizio Integrato a Sostegno del Minore in Famiglia. Un servizio che Arché svolge da sempre attraverso l’importante figura degli educatori che entrano nelle case dove il disagio dei genitori è così forte che riesce a piegare anche la gioia spontanea di un bimbo | Vita, 8 marzo 2018
 
Socia housing: firmato un protocollo d'intesa a Lecce
A Lecce, lo scorso 6 marzo è stato firmato un protocollo d'intesa tra il Comune, la Regione e altre realtà del settore profit e non profit finalizzato a riqualificare l'Ex sanatorio antitubercolare Galateo. Il progetto di rigenerazione urbana prevede che lo stabile - una volta rimodernato - sia destinato all'housing sociale | Corriere Salentino, 6 marzo 2018
 
Smart working non significa lavorare da casa ma abbandonare il mito della postazione fissa
Quando parliamo di smart working il nostro pensiero corre immediatamente alla possibilità di lavorare da casa; ma smart working in realtà, per un numero crescente di aziende, significa e significherà anche l’addio alla postazione fissa di lavoro. Si entra nella sede, o in una delle sedi, della propria azienda e ci si siede liberamente dove si trova posto, tanto bastano un pc e una connessione per essere perfettamente efficient | Lorenzo Cavalieri, Linkiesta, 7 marzo 2018
 
Il gap delle donne: più brave a scuola, meno pagate sul lavoro
Vanno meglio a scuola, e all'università. Poi non trovano lavoro. Meglio, faticano a trovarlo rispetto ai maschi che hanno avuto pari formazione. Le donne italiane quando sono adolescenti prendono almeno 9 all'Esame di Terza media nel 35 per cento dei casi (contro il 26 dei maschi), non fanno ripetizioni per recuperare le insufficienze (solo il 9 per cento contro il 15 dei coetanei) e, più grandi, il loro voto di diploma sarà - in media - 78,6 su cento. Per i ragazzi solo 75,1 | Corrado Zunino, La Repubblica, 8 marzo 2018
 
Ubi Banca e Federfarma Milano insieme per promuovere il welfare aziendale
L’Associazione Chimica Farmaceutica Lombarda fra Titolari di Farmacia (Federfarma Milano) e UBI Banca hanno firmato un protocollo d’intesa che aprirà le porte del welfare aziendale alle circa 1.000 farmacie associate e ai loro oltre 5.000 addetti. | Bergamo News, 20 febbraio 2018
 
Decathlon apre i punti vendita a tirocini per persone con Sindrome di Down
Tutti i Decathlon d’Italia si impegnano formalmente per incamminarsi verso l’assunzione di una persona con sindrome di Down. L’azienda ha infatti siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana Persone Down Onlus (AIPD) e l’Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down Onlus Milano (AGPD Milano) per l’inserimento lavorativo di persone con la sindrome di Down | Vita, 1 marzo 2018
 
Se la povertà diventa parte dell'arredo urbano
Cresce il divario fra ricchezza e povertà. Gli ex invisibili - padri separati, giovanissimi alcolisti, disperati dell'Est - vivono e dormono sotto gli occhi di tutti accanto a bancomat e vetrine del centro di Milano. Qualcuno se ne accorge? Perché la povertà viene declinata in voci che non interrogano più le forme dell'esistenza e del nostro vivere insieme? | Marco Dotti, Vita, 28 febbraio 2018
 
La povertà minorile ed educativa colpisce un minore su due al Sud Italia
Sono circa 25 milioni i bambini a rischio esclusione sociale in Europa. In Italia quasi 1,3 milioni di minori vivono in condizioni di povertà assoluta e quasi 2,3 milioni sono in situazioni di povertà relativa. Un minore su due in povertà relativa vive al Sud | Redattore Sociale, 1 marzo 2018
 
Co-housing in provincia di Novara: una casa pronta per condividere spese e sogni
Ad Arona (in provincia di Novara) si sta sperimentando un progetto di co-housing rivolto in modo particolare ai giovani. Il progetto è promosso dalla cooperativa sociale Vedigiovane | Chiara Fabrizi, La Stampa, 20 febbraio 2018
 
Ecco le prime 120 badanti di condominio
A Parma nascono le prime badanti di condominio. È un'iniziativa correlata al progetto Staff (Sportello territoriale assistenti familiari e formazione) affidato ad Abs e aperto da Pedemontana sociale insieme con l’Unione montana Appennino Parma est in tredici Comuni della zona, con il sostegno di Fondazione Cariparma | Paolo Foschini, Il Corriere della Sera, 1 marzo 2018
 
La "grande invasione"? Percezioni sbagliate e dati veri sull'immigrazione
Il numero degli immigrati in Italia sta aumentando in maniera incontrollata? Non accade solo in riferimento al fenomeno dell’immigrazione, ma certamente questo tema è un potente collettore di percezioni sovrastimate di pericolo e di allarme | Francesca Campomori, Social Cohesion Days, 28 febbraio 2018
 
Gli anziani e le politiche sociali: riportiamo la cura e la relazione al centro del dibattito
A fronte di 2,5 milioni di anziani non autosufficienti e di una popolazione fra le più longeve d'Europa, si pone per il nostro Paese il tema di ripensare la cura passando dalla gestione dell’emergenza a progetti sostenibili di lungo periodo | Marco Dotti, Vita, 1 marzo 2018
 
Si diffonde la cultura del welfare aziendale in Romagna. A Cesena 5.116 persone seguite dai servizi sociali
La imprese romagnole promuovono il welfare e lo mettono a disposizione dei propri dipendenti creando una cultura partecipata del benessere. È questo, in sintesi, il risultato dello studio realizzato da Media Counsulting, azienda cesenate attiva nel campo del web marketing e della comunicazione integrata, su un campione di oltre 150 aziende del territorio, dalla meccanica all’agricoltura | Il Resto del Carlino, 24 febbraio 2018
 
L'Italia batte la Svezia, il 57% delle entrate va al welfare
L'Italia batte la Svezia sul welfare. Nel 2016 ha destinato a previdenza, assistenza e sanità una spesa che supera il 57% delle entrate, superando la patria del welfare. A calcolarlo nel proprio rapporto è il Centro Studi e ricerche "Itinerari Previdenziali" | Ansa, 21 febbraio 2018
 
Cuneo, il futuro del Social Housing cittadino: 2 milioni di euro per contrastare l'emergenza abitativa
Il Comune di Cuneo ha investite 2 milioni di euro per sostenere il social housing. Il progetto sarà finanziato per 1 milione di euro dal Bando Periferie, con la possibilità di 1 ulteriore milione di cofinanziamento; di essi, 1,2 milioni andranno per la creazione di residenze temporanee individuali e i restanti 800mila per altri interventi. Si andrà sfruttare diverse realtà strutturali già presenti nella città senza crearne nessuna ex-novo | TargatoCN, 5 febbraio 2018
 
Chi nasce al Sud (e non studia) vive anche meno. Fino a quattro anni
Viviamo di più o di meno a seconda del luogo in cui nasciamo o del livello d’istruzione. Ad avere una minore aspettativa di vita sono i meridionali - in particolare i campani - o le persone meno istruite. E più basso è il livello di studi, più ci si ammala | Maria Giovanna Faiella, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Sviluppo sostenibile, per l'ASviS l'Italia sta arretrando: "In crescita povertà e disuguaglianze"
Aumenta il numero dei poveri, e aumenta la distanza tra redditi alti e redditi bassi, peggiora la qualità del lavoro: queste sono le tendenze rilevate dagli indicatori elaborati dall'ASviS, l'Alleanza per lo sviluppo sostenibile, tenendo conto degli obiettivi definiti all'interno dell'Agenda 2030 dell'Onu | Rosaria Amato, La Repubblica, 21 febbraio 2018
 
I parametri di povertà: sei dentro o fuori?
Il Corriere della Sera ha realizzato un'interessante analisi in merito a quelli che sono i numeri sul contrasto alla povertà in Italia. Inoltre, sono prese in considerazioni le proposte politiche (e non) per affrontare le forme di marginalità del nostro Paese. Ecco alcuni dati | Domenico Affinito, Il Corriere della Sera, 22 febbraio 2018
 
La cultura? Un driver per il welfare
Secondo Flaviano Zandonai, ricercatore presso Euricse, per il nostro Paese sarebbe importante ricomporre la dimensione culturale ripartendo dall'innovazione del welfare. La proposta di Zandonai è quindi quella di formulare e implementare un grande piano nazionale di welfare culturale intergenerazionale e intersettoriale | Flaviano Zandonai, Vita, 19 febbraio 2018
 
Il nuovo welfare per l'impresa 4.0
Michele Tiraboschi, professore ordinario di Diritto del Lavoro a Modena-Reggio Emilia, coordinatore scientifico di ADAPT, è stato intervistato dalla redazione di Askanews.it | Askanews.it, 12 febbraio 20
 
Milano e il welfare del futuro
Si chiama welfare responsabile la disciplina che cerca risposte adeguate nella società contemporanea, per offrire una ciambella di salvataggio ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, mettendo assieme imprese, stato e imprese sociali | Daniele Bonecchi, Il Foglio, 17 febbraio 2018
 
Sostenibile e "pensando ai figli": l'economia secondo Jacques Attali
Jacques Attali, 74 anni, economista francese, consigliere (nonché amico) di diversi presidenti, a partire da François Mitterrand fino all’attuale Emmanuel Macron, è stato intervistato da «Buone Notizie», inserte de Il Corriere della Sera | Fausta Chiesa, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Posti negli asili nido, a Bolzano aumento record
Secondo l'Istat, nel 2014 in Italia i posti disponibili negli asili nido sono incrementati maggiormente nella provincia autonoma di Bolzano. Qui nel 2013 erano 11 i posti autorizzati ogni 100 bambini, mentre l’anno successivo si è saliti a 19,7 | Riccardo Saporiti, Il Sole 24 Ore, 19 febbraio 2018
 
Banco Alimentare e Kellogg: Colazione a domicilio per migliaia di anziani in difficoltà in tutta Italia
L’obiettivo di “Evviva la colazione” è triplice: non solo raccogliere il maggior numero di prodotti per la prima colazione da donare agli anziani che vengono raggiunti, in tutta Italia, dalla Rete Banco Alimentare, ma anche prendersi cura del loro benessere offrendo dei suggerimenti sull’alimentazione, a partire dal primo pasto della giornata, oltre a donare loro anche tempo e compagnia.
 
In Emilia Romagna i corsi di formazione in cima all’offerta delle imprese
Affari&Finanza, inserto di Repubblica, commenta i dati della ricerca "Welfare aziendale e conciliazione vita lavoro in Emilia Romagna" curata da Percorsi di secondo welfare per l'Assessorato al Welfare e alle Politiche Abitative della Regione Emilia Romagna. | Affari&Finanza, 12 febbraio 2018
 
Milano. Tari ridotta a chi dona cibo. Sconto di quasi due milioni
Dai ristoranti ai supermercati, dai bar ai negozi che vendono frutta e verdura, dalle macellerie ai banchi dei mercati rionali. È una mappa che, potenzialmente, potrebbe coinvolgere più di 10mila attività commerciali, quella su cui Palazzo Marino conta per allargare la propria rete di "donatori di cibo" | Alessia Gallione, La Repubblica, 12 febbraio 2018
 
Non basta il reddito di inclusione per sconfiggere la diseguaglianza
Per Stefano Zamagni - economista italiano e professore presso l'Università di Bologna - l’unica via per il superamento delle disuguaglianze è quella trasformazionale, ma per imboccarla bisogna trasformare quattro parti della macchina che sono: sistema fiscale, sistema scolastico, sistema del welfare e divario nord/sud | Stefano Zamagni, Vita, 12 febbraio 2018
 
Lavoro ai giovani nei piani di welfare aziendale
Il welfare aziendale è la nuova frontiera per aiutare e orientare i giovani a trovare lavoro. Le politiche di welfare delle aziende stanno evolvendo sempre di più verso prestazioni che tengono conto delle diverse esigenze familiari dei dipendenti, tra questi l'occupabilità dei propri figli è una delle principali preoccupazioni. A tal scopo è nato Welfjob, il primo corso di orientamento al lavoro per i figli dei dipendenti nell'ambito di piani di welfare aziendale ideato e organizzato da Orienta, una delle principali agenzie per il lavoro italiane| Avvenire, 13 febbraio 2018
 
Filantropia alleata del nuovo welfare
Da almeno dieci anni, con sempre maggiore convergenza via via che si dispiegavano gli effetti globali della crisi finanziaria, i Paesi più sviluppati e le istituzioni internazionali hanno posto in agenda il passaggio dal «welfare state» alla «welfare society». In questo contesto si può parlare del fenomeno della filantropia privata | Elio Silva, Il Sole 24 Ore, 12 febbraio 2018
 
Proposta. Istruiti, eclettici, ma malpagati: i lavoratori autonomi chiedono più welfare
Hanno un elevato livello di istruzione, si mostrano eclettici e "fluidi", sono spinti dalla voglia di autonomia. Le principali note dolenti? Il reddito troppo basso e la fatica a lavorare con continuità. Sono le caratteristiche che spiccano dalla ricerca empirica realizzata da Acta, l’associazione dei freelance italiani, proprio sui soggetti che rappresenta | Luca Mazza, Avvenire, 10 febbraio 2018
 
Nido e asilo con lo sconto per chi lavora a Rubano
Un progetto di welfare aziendale che coinvolge Comune, aziende, lavoratori, sindacati e scuole dell'infanzia. A Rubano (Padova) dopo quattro anni di lavoro sta per partire un progetto che agevoli i dipendenti delle aziende rubanesi, i quali potranno portare i loro figli nelle scuole dell'infanzia e nei nidi del paese, pagando le rette abbassate, come se fossero residenti | Cristina Salvato, Il Mattino di Padova, 3 febbraio 2018
 
L'Italia è esasperata? L'antidoto si chiama innovazione sociale
A Reggio Emilia, è stato presentato il bando per il lancio della seconda edizione del progetto Welcom, iniziativa di innovazione sociale e welfare comunitario promossa dalla Fondazione Manodori | Francesco Cancellato, Linkiesta, 8 febbraio 2018
 
Per i dipendenti Tecnau welfare aziendale e doppia tredicesima
Tecnau - multinazionale leader nella produzione di sistemi automatizzati per il trattamento e la finitura della carta per l’industria della stampa digitale - da oltre 15 anni riconosce ai propri dipendenti, poco meno di un centinaio, la doppia tredicesima e altre interessanti misure di welfare | Giampiero Maggio, La Stampa, 9 febbraio 2018
 
Per tutelare le fasce più deboli della popolazione serve il "Welfare produttivo"
Secondo Walter Anedda - presidente della Cassa Nazionale di Previdenza dei Dottori Commercialisti (Cnpadc) - per tutelare le fasce più deboli della popolazione è fondamentale passare da una logica "assistenzialistica" ad un "assistenziale" | Walter Anedda, Huffington Post, 9 febbraio 2018
 
Disabilità. In Lombardia il Dopo di noi è finalmente iniziato
Il Dopo di noi è cominciato, finalmente. La Lombardia è la prima regione in cui i progetti di vita di persone con disabilità sono stati redatti, valutati, finanziati con le risorse del Fondo nazionale per il dopo di noi e anche avviati. La legge 112/2016 a un anno e mezzo abbondante dalla sua entrata vede così i suoi primi frutti, benché in molte altre zone d’Italia ci siano ritardi e difficoltà oggettive a dare attuazione alla norma | Sara De Carli, Vita, 5 febbraio 2018
 
Un patto tra aziende e dipendenti verso un nuovo welfare aziendale
Chiara Lupi - direttrice editoriale di ESTE - all'interno della rivista "Sviluppo&Organizzazione", ha intervistato i fondatori del provider di welfare aziendale Eudaimon: Alberto Profumo e Cesare Concina | Chiara Lupi, Sviluppo&Organizzazione
 
Housing sociale: inaugurato un condominio solidale nel Fiorentino per persone con fragilità
All'interno del complesso de "Il Palagio" a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, è stato inaugurato il condominio solidale "Casa Diletta al Palagio", nuovo modello di housing sociale ideato per sviluppare forme innovative di risposta alla vulnerabilità abitativa | Servizio Informazione Religiosa, 8 febbraio 2018
 
Reddito di solidarietà, in Emilia-Romagna 11mila richieste in 4 mesi
Continua a marciare a ritmi sostenuti la richiesta del reddito di solidarietà da parte delle famiglie emiliano-romagnole: se nei primi due mesi erano state avanzate 6mila domande, a quattro mesi dal via sono 11mila le richieste, una media di 90 al giorno. Il dato attuale è stato presentato in Regione durante la commissione Politiche per la salute e politiche sociali | Micol Lavinia Lundari, La Repubblica, 6 febbraio 2018
 
Lavoro, accordo storico in Germania: aumento di stipendio del 4,3% e chi vuole può lavorare 28 ore a settimana
In Germania, nella regione del Baden-Wurttemberg, a 900mila lavoratori del settore metalmeccanico è stato riconosciuto un aumento in busta paga del 4,3%, ma soprattutto il diritto ad accorciare la settimana lavorativa a 28 ore, per un periodo massimo di due anni. E la settimana accorciata potrà essere chiesta più di una volta, durante la carriera lavorativa | Huffington Post, 6 febbraio 2018
 
In Europa ogni Paese ha una ricetta per conciliare tempi di vita e lavoro
Le indicazioni dell’Arbeiten 4.0 in Germania, le modifiche al telelavoro culminate nella Loi Travail in Francia o ancora il New World of Working in Belgio. Non si può dire che negli ultimi anni la flessibilità spazio-temporale del lavoro non sia stato un tema centrale nell’agenda dei Paesi europei e gli eventi che hanno segnato lo sviluppo dello smart working ne sono la prova | La Repubblica, 6 febbraio 2018
 
Il welfare riparte dai Comuni e si chiama reddito di dignità
Dal Reddito di inclusione (Rei) al Reddito di dignità (Red). Non è solo un esercizio linguistico, né una variante concettuale: è il tentativo di assicurare dignità attraverso il lavoro, non solo assicurare l'opportuna assistenza; è l'impegno di tutelare e includere non solo le nuove povertà, ma anche chi ha perso il lavoro e ha un mutuo da pagare, senza essere ancora arrivato all'indigenza | Guido Castelli, Huffington Post, 6 febbraio 2018
 
Casa: per 1,7 milioni di famiglie difficile pagare l'affitto
Le famiglie italiane che si trovano in difficoltà quando devono pagare l'affitto sono esattamente il doppio delle abitazioni sociali disponibili. A mostrare questa situazione è uno studio di Federcasa Nomisma sull'attività di mediazione sociale secondo il quale "sono 1,7 milioni le famiglie che vivono in una situazione di disagio economico da locazione | Ansa, 7 febbraio 2018
 
Dallo spreco al dono: il modello italiano da esportare in Europa
Lo scorso 5 febbraio si è celebrata la V Giornata nazionale contro lo spreco alimentare. L'Italia è all'avanguardia sul tema, grazie alla legge 166/2016 che mette l'accento sul recupero e la donazione delle eccedenze alimentari. Un volume curato dall'eurodeputata Patrizia Toia insieme a VITA raccoglie best practice e riflessioni sull'esperienza italiana, per farla conoscere ai colleghi del Parlamento europeo | Sara De Carli e Marco Dotti, Vita, 5 febbraio 2018
 
Più spazio agli accordi aziendali
Ripartendo dal "piano" per lo sviluppo economico presentato da Calenda e da Bentivogli lo scorso 12 gennaio, Tiziano Treu - attuale presidente del CNEL - sottolinea la centralità per il futuro del nostro Paese di rinnovare l'organizzazione del lavoro e la contrattazione collettiva. | Tiziano Treu, Il Sole 24 Ore, 30 gennaio 2018
 
Bologna, se la famiglia è un condominio: ecco il co-housing
Un condominio a sei piani e che profuma di nuovo in via del Porto a Bologna. Una via che è diventata il nome di un progetto di cohousing sociale che non ha eguali in Italia. Ci sono voluti più di due anni perché vedesse la luce, ma ora questo esperimento abitativo ha tutte le carte in regola per brillare: è un’impresa far convivere 27 adulti e 7 bambine | Daniela Corneo, Corriere di Bologna, 23 gennaio 2018
 
Le domande del terzo settore lombardo agli aspiranti governatori
Poche promesse, ma impegni precisi. È quanto chiede il terzo settore della Lombardia agli aspiranti governatori della Lombardia. Nei giorni scorsi, il Forum del Terzo settore e Lombardia Sociale hanno inviato ai candidati 14 domande su temi di particolare interesse per il welfare sociale lombardo | Redattore Sociale, 2 febbraio 2018
 
Confartigianato Cesena: si diffonde il welfare nelle imprese della provincia
Confartigianato Cesena ha recentemente realizzato un'indagine che ha coinvolto circa 150 imprese di piccole e medie dimensioni del territorio. Secondo quanto emerge dal rapporto, il fenomeno del welfare aziendale è in progressivo e costante aumento tra le realtà imprenditoriali locali | Corriere Cesenate, 3 febbraio 2018
 
Sanità: il "buco" dei rimborsi
La spesa sanitaria incide per oltre il 70% sul bilancio delle Regioni, ma siccome la domanda aumenta la politica del risparmio taglia le prestazioni e aumenta il costo ticket a carico dei pazienti. Ma è possibile che una clinica privata, per una risonanza magnetica, applichi una tariffa tre volte inferiore a quella che rimborsa la Regione a una clinica convenzionata con il servizio sanitario nazionale, e ci guadagni pure? | Milena Gabanelli e Simona Ravizza, Il Corriere della Sera, 5 febbraio 2018
 
Sanità: spesa sempre più privata. Parte il mercato del nuovo welfare
Il Sistema sanitario nazionale perde terreno: dei 149.500 milioni di euro complessivi ben 37.318 rappresentano la spesa privata a carico delle famiglie. E sta nascendo un nuovo mercato per diversi attori: dai fondi integrativi alle polizze assicurative, fino al welfare aziendale le opzioni in campo per rimettere ordine nel secondo pilastro dell'assistenza sanitaria. L'approfondimento sul Sole 24 Ore in edicola il 4 febbraio | Nicoletta Cottone, Il Sole 24 Ore, 4 febbraio 2018
 
Maternità e lavoro, dalla Regione un incentivo per sostenere le donne
Incentivare il rientro al lavoro delle donne in seguito alla nascita di un figlio e, al tempo stesso, favorire la condivisione delle responsabilità di cura famigliare tra i genitori, stimolando i papà a usufruire maggiormente dei congedi parentali. Sono gli obiettivi della delibera di indirizzo approvata dalla Regione Piemonte - su proposta delle assessore alle Pari Opportunità, Monica Cerutti, e al Lavoro, Gianna Pentenero - finanziata con risorse regionali ed europee per 500 mila euro | Alessandro Mondo, La Stampa, 25 gennaio 2018
 
Esselunga pensa ai dipendenti: crescono i servizi di welfare
Nuovo accordo tra Esselunga e i sindacati Filcams, Fisascat e Uiltucs per ampliare l’offerta dei servizi di welfare per i dipendenti dell’azienda. Una prima intesa era stata siglata lo scorso anno dando la possibilità di convertire il premio di risultato in servizi welfare esentasse al 100% (ne avevamo parlato anche in un nostro articolo) | Claudio Cartaldo, Il Giornale, 1 febbraio 2018
 
Jp Morgan, Amazon e Buffett investono nel welfare aziendale
Amazon, Berkshire Hathaway e JP Morgan daranno vita a una società indipendente che avrà la missione esplicita di ridurre gli oneri assistenziali a carico dei dipendenti e migliorare i servizi. Sarà nei fatti una società non-profit guidata da executive prestati dal prestigioso triumvirato e dedicata anzitutto, stando ai primi dettagli trapelati, allo sviluppo e adozione di tecnologie in grado di aumentare la trasparenza e semplificare il labirinto dei servizi medici statunitensi | Ansa, 31 gennaio 2018
 
Bonus asilo nido, via alle domande per il 2018
Sono aperte sul sito dell'Inps le domande per incassare il "bonus nido" da 1.000 euro, senza limiti di reddito, a sostegno delle rette pagate per gli asili nel corso del 2018. Si tratta di una seconda fase dello strumento, del quale si poteva fruire già durante l'anno scorso: le domande erano state presentate dalla metà di luglio | La Repubblica, 31 gennaio 2018
 
Più Europa, lavoro e welfare: le proposte della Cisl per le elezioni
Cisl ha realizzato un documento che sarà proposto alle forze che formeranno il futuro governo è inclusivo, improntato al welfare, con a cuore il lavoro e in cima l'Europa. All'insegna della centralità della contrattazione, della giusta dialettica tra le parti sociali | Rosaria Amato, La Repubblica, 31 gennaio 2018
 
Tra finanza sociale e il rilancio del welfare locale
La crisi economica iniziata nel 2007, accanto alle disfunzioni e alle difficoltà del Welfare State italiano, mettono in risalto l’esigenza di cercare e trovare soluzioni innovative da affiancare alle tradizionali politiche sociali, capaci di progettare processi di welfare virtuosi che mettano al centro la persona. E nella difficile ricerca di risorse e di fonti di finanziamento alternative, la finanza sociale prova a muovere i primi passi anche nel nostro Paese | Maria Sole Ferrieri Caputi e Valerio Gugliotta, Bollettino ADAPT, 31 gennaio 2018
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24