WORKING PAPER /
 
Conciliare lavoro e paternità: una sinergia vincente per l'individuo, una risorsa per l'azienda
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 4/2018 della collana 2WEL, curato da Chiara Agostini, Elena Barazzetta e Franca Maino. Il paper, dopo aver analizzato i problemi di conciliazione vita-lavoro presenti in Italia, approfondisce l'esperienza di MAAM (Life Based Learning), progetto che parte dall'idea che maternit e paternit generino abilit trasversali utili non solo per la sfera privata ma anche per quella lavorativa.
 
Non autosufficienza: analisi e proposte per un nuovo modello di tutela
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 3/2018 della collana 2WEL. Il documento, a cura di Laura Crescentini, Franca Maino e Tiziana Tafaro, si propone di definire i contorni di un nuovo modello di copertura della non autosufficienza basato su una logica di welfare life-cycle che superi la rigida struttura a silos che caratterizza il vigente sistema di welfare.
 
Dal welfare aziendale al welfare territoriale. Fare rete tra imprese per un nuovo modello di welfare
Il Working Paper 2/2018 della Collana 2WEL dedicato alle reti di imprese sviluppate da aziende italiane, specialmente PMI, per implementare interventi condivisi di welfare aziendale. Analizzando le esperienze di due reti nate in Veneto e in Emilia Romagna, Lorenzo Arletti ha cercato di comprendere se tali aggregazioni abbiano facilitato la diffusione di politiche di welfare all'interno delle imprese aderenti e quali siano le loro prospettive di sviluppo territoriale.
 
Reti collaborative e strumenti digitali per innovare la scuola, esperienze locali in un contesto in evoluzione
Nel Working Paper 1/2018 della collana 2WEL, Marco Cau, Graziano Maino e Marzio Rivera approfondiscono le sfide che si trovano di fronte le scuole italiane, chiamate a collaborare tra loro e con altre organizzazioni pubbliche e private per sviluppare proposte adeguate ad affrontare i cambiamenti in atto nel nostro Paese. Il documento, in particolare, analizza il contributo che gli strumenti digitali possono offrire in questo contesto.
 
Dove finisce il welfare. Dislocazione e ricomposizione place-based
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 2/2017 della collana 2WEL, in cui Flaviano Zandonai ricostruisce i principali snodi critici del processo di trasformazione in atto nel welfare italiano. Il paper, in particolare, intende approfondire il ruolo che gli enti del terzo settore stanno svolgendo in questo momento di transizione e il loro impatto sul sistema di offerta e di matching rispetto a una domanda sempre pi mutevole ed articolata.
 
The Development and Determinants of "Occupational Welfare" in the Recalibration of European Welfare Regimes: a Comparative Perspective
Percorsi di secondo welfare and Centro Einaudi, in collaboration with the European Social Observatory, are pleased to announce the publication of the new 2WEL Working Paper "The Development and Determinants of Occupational Welfare in the Recalibration of European Welfare Regimes: a Comparative Perspective" by Luca Mapelli.
 
Does the Welfare State Play a Role in Urban Unrest?
Percorsi di secondo welfare and Centro Einaudi are pleased to announce the publication of the new 2WEL Working Paper "Does the Welfare State Play a Role in Urban Unrest? Learning from Paris, London and Stockholm riots" by Chiara Lodi Rizzini. The paper aims at analysing the riots of Paris (2005), London (2011) and Stockholm (2013) from a social policy perspective, focusing on three elements occurring in all of these episodes.
 
Periferie al centro: spazi ed eventi per nuovi legami comunitari
Il nuovo working paper della collana 2WEL ripercorre l'evoluzione di un progetto realizzato tra il 2013 e il 2016 a Pavia per recuperare spazi e luoghi degradati attraverso il coinvolgimento attivo della comunit. Un caso concreto che dimostra come le periferie possano essere ecosistemi dove partnership cross-sector inconsuete sono in grado di far germogliare e crescere progetti trasversali il welfare municipale, la rigenerazione urbana, la cura dei beni comuni, l'educazione, la cultura e il commercio di vicinato.
 
Il progetto regionale Maternità come opportunità: il welfare aziendale nella Provincia di Ancona
Percorsi di secondo welfare e Centro Einaudi sono lieti di annunciare la pubblicazione del working paper 2/2016 della collana 2WEL. In questo contributo Valentino Santoni presenta i risultati di una ricerca qualitativa, svolta nel territorio della Provincia di Ancona, volta ad analizzare il progetto Maternit come opportunit, nell'ambito del quale la Regione Marche si occupata di finanziare e sostenere le imprese che hanno scelto di attivare misure di conciliazione famiglia-lavoro.
 
Volontariato nel secondo welfare: risorsa per i giovani e per la comunità. Il caso di Piacenza
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di segnalare la pubblicazione del working paper 1/2016 della collana 2WEL, volto ad approfondire il ruolo del volontariato giovanile nell'ambito del secondo welfare. Il lavoro, a partire da una ricerca qualitativa svolta da Paolo Pantrini sulla citt di Piacenza, evidenzia come il volontariato giovanile possa essere considerato una forma di welfare bidirezionale che propaga benessere in due distinte direzioni: verso i beneficiari degli interventi e verso i volontari stessi.
 
Una proposta di metodo per misurare la performance di progetti sociali complessi
Percorsi di secondo welfare e Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 4/2015 della collana 2WEL. Il lavoro, curato da Daniele Checchi, Claudio Gianesin e Samuele Poy, delinea una proposta per la costruzione di un indicatore utile a rilevare la performance delle progettazioni sociali. Lo strumento presentato in relazione allanalisi degli interventi attuati a seguito di un bando promosso dalla Fondazione Cariplo di Milano nel 2008, indirizzato alla promozione della coesione e dellinnovazione sociale nelle comunit territoriali.
 
Lavoro e perdono dietro le sbarre. La cooperativa Giotto nel carcere di Padova
Percorsi di secondo welfare e Centro Einaudi, in collaborazione con il CESEN dell'Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e grazie al sostegno della fondazione statunitense Fetzer Institute, presenta il working paper 3 / 2015 della collana 2WEL: "Lavoro e perdono dietro le sbarre. La cooperativa Giotto nel carcere Due Palazzi di Padova", a cura di Andrea Perrone, Tommaso Bardelli, Pauline Bernard e Rachele Greco. Il paper, disponibile sia in italiano che in inglese, approfondisce l'esperienza della Cooperativa Giotto di Padova, che dal 1991 sviluppa percorsi lavorativi per i detenuti con positive ricadute sul fronte sociale ed economico.
 
Working and Forgiveness Behind Bars: Giotto in the Due Palazzi Prison of Padua
Percorsi di secondo welfare and Centro Einaudi, in collaboration with CESEN (Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano) and thanks to Fetzer Institute, present the working paper "Working and Forgiveness Behind Bars: Giotto in the Due Palazzi Prison of Padua". The paper will be official presented on May 20th in the prison of Regina Coeli, Rome, during the event "Carcere e lavoro: un dialogo internazionale su un approccio innovativo di riabilitazione".
 
Work Integration Social Enterprises in Italy: virtuous savings from public-private interactions
Nel Working Paper 2 / 2015 della collana 2WEL, Elisa Chiaf e Raffaele Miniaci descrivono le interazioni tra organizzazioni pubbliche e organizzazioni private coinvolte nell'attuazione delle politiche attive di inclusione in Italia, cercando di valutare i risparmi per il bilancio pubblico originati dalle attivit delle Work Integration Social Enterprises. Il paper stato presentato durante la conferenza internazionale "Towards Inclusive Employment and Welfare Systems: Challenges for a Social Europe", svoltasi nell'ottobre 2014 a Berlino.
 
Il Fondo di aiuti europei agli indigenti: l'iter legislativo a livello europeo e la sua attuazione in Italia
Nel primo working paper della collana 2WEL per il 2015, Daniele Cavalli descrive lo sviluppo del nuovo Fondo Europeo per gli aiuti agli indigenti (FEAD), concepito come prosecuzione e ampliamento del precedente Programma per la distribuzione di derrate alimentare agli indigenti (PEAD), e il suo utilizzo nel contesto italiano. Il FEAD mette a disposizione degli Stati membri circa 3,8 miliardi per il periodo 2014-2020, utilizzabili per un sostegno alle persone pi povere dell'Unione, in particolare soggetti che non possono accedere a quantit adeguate di prodotti alimentari, persone senza fissa dimora e bambini a rischio di povert o esclusione sociale.
 
Effetti e ostacoli delle pratiche di conciliazione vita-lavoro: dalla valutazione delle politiche allo studio delle organizzazioni
Percorsi di secondo welfare, in collaborazione con il Centro Einaudi, presenta il nuovo working paper della collana 2WEL. In "Effetti e ostacoli delle pratiche di conciliazione vita-lavoro: dalla valutazione delle politiche allo studio delle organizzazioni", lautrice rende conto di quella letteratura, per lo pi internazionale, che rispetto alle misure di conciliazione vita-lavoro si spinta al di l della loro descrizione per entrare nellambito della valutazione della loro efficacia, con particolare attenzione agli effetti della cultura organizzativa, suggerendo alcune possibili prospettive di ricerca.
 
Social innovation beyond the State. Italy's Secondo Welfare in a European perspective
Percorsi di secondo welfare, in collaborazione con il Centro Einaudi, presenta il nuovo working paper della collana 2WEL dal titolo "Social innovation beyond the State. Italy's Secondo Welfare in a European perspective". Il paper stato realizzato in occasione della Conferenza internazionale Promuovere linnovazione per il progresso sociale: Proposte per le politiche europee", organizzata dal Comitato Economico e Sociale Europa per inquadrare il ruolo del secondo welfare all'interno della prospettiva europea. Diversi elementi contenuti all'interno del presente working paper sono stati ripresi nella Milan Declaration, con cui il CESE ha lanciato una concreta proposta di riforma delle politiche sociali europee del futuro.
 
The European Youth Guarantee: What Viability for Southern Member States? Evidence from Italy
Percorsi di secondo welfare, in collaborazione con il Centro Einaudi, presenta il nuovo working paper della collana 2WEL. In The European Youth Guarantee: What Viability for Southern Member States? Evidence from Italy" l'autrice analizza le prospettive di successo della Garanzia Giovani nei Paesi dell'Europa Meridionale focalizzandosi sul caso italiano, dove l'iniziativa europea si inserisce non solo in un contesto di crisi economica, ma anche in un sistema di welfare e di politiche del lavoro gi da tempo inefficaci e compromessi a sfavore delle nuove generazioni.
 
Social minimum in the new welfare state: minimum income protection in Slovenia
Nel sesto working paper della collana 2WEL, Social minimum in the new welfare state: minimum income protection in Slovenia, viene tracciata una panoramica sugli schemi di reddito minimo nei Paesi Membri dell'UE, per poi arricchire l'analisi con un dettagliato studio sulla Slovenia. Facendo riferimento agli standard recentemente indicati dal Parlamento europeo, sono quindi stimati efficacia ed efficienza dello schema di reddito minimo sloveno (Denarna socialna pomoč) a seguito delle pi recenti activation reforms. In aggiunta, si prende in esame l'interazione fra assistenza sociale e forme tradizionali di assicurazione sociale: in seguito a una graduale erosione di quest'ultime, in Slovenia la protezione del reddito minimo di fatto divenuta l'ammortizzatore sociale di riferimento per un considerevole numero di disoccupati.
 
Il secondo welfare in Italia: esperienze di welfare aziendale a confronto
Un ruolo importante nello sviluppo del secondo welfare occupato da aziende e parti sociali. Se i progetti di welfare aziendale su base territoriale iniziano a essere studiati e implementati per dare la possibilit alle PMI di offrire servizi di welfare ai propri dipendenti, le esperienze pi diffuse e consolidate sono quelle portate avanti allinterno delle grandi imprese. Lanalisi empirica si concentra proprio sulle grandi realt aziendali, cercando da un lato di "mappare" i benefit pi utilizzati e identificare le aree invece scoperte, dallaltro di ricostruire i processi che favoriscono il cambiamento attraverso lo studio del comportamento degli attori coinvolti.
 

 
Pagina 1 2