WELFARE CONTRATTUALE /
I praticanti avvocati e l'accesso alle coperture di welfare contrattuale
Giuseppina Mattiello, Altalex, 7 aprile 2017
07 aprile 2017

 Il CCNL per gli studi professionali, con decorrenza dal 1° aprile 2015, sino al 31 marzo 2018, stipulato da Confprofessioni con le Organizzazioni Sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, ha riconosciuto agevolazioni, vantaggi e tutele ai professionisti, ai collaboratori e ai dipendenti degli studi professionali.

Una delle principali novità introdotte ha riguardato l’estensione delle tutele di welfare a tale comparto di lavoratori, che hanno potuto beneficiare di una copertura di assistenza sanitaria e antinfortunistica, gestita sinergicamente dalla bilateralità di settore (affidata agli enti bilaterali Cadiprof e Ebipro). In particolare, l’ente Cadiprof (Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori degli Studi Professionali) si occupa della gestione ed erogazione delle prestazioni di assistenza sanitaria e socio-sanitaria a favore dei lavoratori iscritti. Inoltre, anche i familiari dei lavoratori potranno usufruire di interventi interventi socio-sanitari.


I praticanti avvocati e l'accesso alle coperture di welfare contrattuale

Giuseppina Mattiello, Altalex, 7 aprile 2017