TERZO SETTORE /
Soli e in difficoltà economica: nasce il co-housing per i padri separati
Redattore Sociale, 19 marzo 2018
23 marzo 2018

Una risposta per un bisogno sommerso ma diffuso, resa possibile grazie al lavoro in rete fra enti locali, servizi sociali, associazioni, parrocchie e le stesse persone che si trovano in difficoltà: si chiama "Io sto con te" (qui trovate il link del progetto) ed è il nuovo servizio di ospitalità e di aiuto per genitori separati presentato lo scorso 19 marzo a Parma.

La formula è quella del co-housing: i genitori ospiti dovranno partecipare mensilmente ai costi e seguire un percorso condiviso prima dell'ingresso con un’équipe multidimensionale, partecipata dai servizi sociali del territorio, psicologi, neuropsichiatri infantili ed esperti in diritto di famiglia. L’obiettivo non è solo dare un tetto ma creare uno spazio dove padri e figli possano costruire un rapporto quotidiano e sereno, aperto anche al confronto con altre esperienze e relazioni.


Soli e in difficoltà economica: nasce il co-housing per i padri separati
Redattore Sociale, 19 marzo 2018

 

Innovazione sociale digitale e parità di genere. Prospettiva europea e sviluppo locale