TERZO SETTORE /
Mattarella: il volontariato è l'Italia che ricuce, no alle tasse sulla bontà
Nel corso del tradizionale messaggio di fine anno il Presidente della Repubblica ha dedicato un passaggio del suo discorso al Terzo Settore
02 gennaio 2019

"L'Italia che ricuce e che dà fiducia". È così che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è riferito al mondo del Terzo Settore nel corso del tradizionale messaggio di fine anno, trasmesso la sera del 31 dicembre 2018. Il Presidente Mattarella ha fatto riferimento anche all'incremento dell'Ires per il mondo del non profit previsto dalla Manovra di bilancio del 2019, invitando indirettamente il Governo a porre rimedio a tale misura.

"Le realtà del Terzo Settore, del non profit, rappresentano una rete preziosa di solidarietà. Si tratta di realtà che hanno ben chiara la pari dignità di ogni persona" ha affermato Mattarella "e meritano maggiore sostegno da parte delle istituzioni. Anche perché, sovente, suppliscono a lacune o ritardi dello Stato negli interventi in aiuto dei più deboli, degli emarginati, di anziani soli, di famiglie in difficoltà, di senzatetto. Anche per questo vanno evitate tasse sulla bontà. È l'immagine dell'Italia positiva che deve prevalere".