TERZO SETTORE /
Lavoro. Esperienze. Idee: il progetto di CSV Insubria dedicato alle donne
Il Centro di Servizio per il Volontariato delle provincie di Como e Varese ha ideato un percorso innovativo per sostenere l'occupazione femminile
28 marzo 2018

CSV Insubria, il Centro di Servizio per il Volontariato attivo nelle Province di Como e Varese ha lanciato il progetto "LEI - Lavoro. Esperienze. Idee", un percorso formativo di accompagnamento alla riprogettazione professionale femminile. Ne abbiamo approfondito i contenuti con un’intervista a Elisa Begni, operatrice di CSV Insubria e Community Manager di VitaminaC.


L’Alleanza locale di conciliazione e le partnership avviate

"LEI - Lavoro. Esperienze. Idee" è un progetto multistakeholder, realizzato grazie all’iniziativa ElavoroEfamiglia (di cui abbiamo parlato qui) dell’Alleanza locale (composta da ATS Tradate, CSV Insubria, ConfCooperative e GIUNCA) e finanziato da Regione Lombardia (in attuazione del Piano territoriale per la conciliazione che mette a bando fondi pari a 464.625,46 euro). La supervisione è affidata a PianoC - Coworking, Cobaby e Community e vede la collaborazione di Confartigianato Imprese Varese e della Scuola di Coaching Umanistico. Questa rete ha il pregio di affrontare e rispondere, in concerto, ai diversi aspetti afferenti il tema della ricollocazione lavorativa che coinvolgono tanto la sfera organizzativa e tecnico-operativa quanto quella psicologica.

L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l’autoimprenditorialità femminile nel territorio, accompagnando il reingresso nel mondo del lavoro dopo una assenza prolungata dovuta alla maternità o alla cura di un familiare. Il programma, articolato tra primavera e autunno 2018, offre molte opportunità, tra cui un ciclo di incontri formativi in aula e colloqui one to one con mentor esperti, che si occupano di valutare l’impatto dell’esperienza delle partecipanti all’avvio e al termine del percorso.

Tutte le donne che negli ultimi due anni hanno interrotto la propria attività di lavoro per assistere un proprio figlio o un parente possono presentare la propria candidatura e partecipare all’iniziativa. Saranno privilegiate le idee progettuali attente al benessere della persona, della collettività e dell’ambiente, dando precedenza alle residenti in Provincia di Varese.

Le partecipanti saranno quindi sostenute nel percorso di reinserimento lavorativo, anche grazie al modello “Work design” ideato da PianoC (di cui abbiamo parlato qui). Per lo svolgimento delle attività saranno messi a disposizione gli spazi della Community di professionisti di VitaminaC, un innovativo hub di lavoro condiviso fondato sui concetti di reciprocità e sharing economy.


Riferimenti
La call di LEI – Lavoro. Esperienze. Idee

 


MAAM: il master per le soft skill che piace alle aziende (e anche ai dipendenti)

Progetto Europeo Florà: 3 borse di studio internazionali per donne artigiane

La battaglia demografica? Si combatte dando lavoro