TERZO SETTORE / Impresa sociale
Moratti: «Necessario investire nel welfare». Imprese sociali rappresentano il 5% del Pil
Andrea Rossi Tonon, Corriere Sociale, 24 febbraio 2015
25 febbraio 2015

"Nei prossimi anni in Italia la differenza tra domanda e offerta di servizi pubblici legati al welfare varrà 70 miliardi di euro". E' questa la previsione avanzata da Letizia Moratti - intervenuta all’apertura dell’Executive master in creazione di business sostenibile organizzato dalla Trentino school of management, dall’Università di Trento e dal Center for business in society - la quale ha spiegato che "investire nel settore delle imprese non profit non è solo utile ma addirittura necessario".

Moratti ha quindi illustrato alcuni strumenti nati per aiutare a sviluppare le imprese sociali, come la London social stock exchange, "una vera e propria borsa dove le imprese non profit vengono quotate" e i social impact bond, "obbligazioni garantite dallo Stato che in base al successo degli investimenti sociali hanno dei ritorni".

Sul fronte legislativo l’ex ministro ha invece ricordato la legge Fabius, che in Francia "obbliga a investire il 10% nel sociale e che ha portato oltre 3 miliardi di euro alle imprese sociali" e che secondo i dati a disposizione "se venisse applicata in Italia ne garantirebbe oltre 60". 


Moratti: «Necessario investire nel welfare»
Andrea Rossi Tonon, Corriere Sociale, 24 febbraio 2015

 

Potrebbe interessarti anche:

Riforma terzo settore: se l'impresa sociale diventa un bersaglio 

L'impatto dell'impresa sociale in Italia e in Europa

La finanza salverà il welfare?

Direzioni di sviluppo per studio e implementazione dei Social Impact Bond

 

 
NON compilare questo campo