TERZO SETTORE / Impresa sociale
Il non profit scommette sul lavoro somministrato
Maurizio Di Lucchio, Nuvola del Lavoro, 16 giugno 2015
16 giugno 2015

Il non profit entra nel mercato del lavoro somministrato, quello che fino a qualche tempo fa era chiamato “lavoro interinale”. Il Gruppo Cooperativo CGM, la più grande rete italiana di imprese sociali - 70 consorzi territoriali in tutte le regioni e 884 cooperative - ha infatti acquisito Cooperjob, agenzia per il lavoro fondata nel 2007 che opera soprattutto nei territori di Trentino, Alto Adige, Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia, investendo all'incirca un 1 milione di euro.

Con questa operazione, Cooperjob, nata da un progetto della Federazione Trentina della Cooperazione, Confcooperative Bolzano, Confcooperative Unione Regionale Friuli Venezia Giulia e Cooperazione della Valle d’Aosta, va ad affiancarsi a un’altra società del gruppo CGM che si occupa di politiche attive del lavoro: Mestieri, che conta 37 sportelli autorizzati all’intermediazione con circa 3.500 persone prese in carico, 1.500 tirocini avviati e 600 assunzioni portate a termine.

Nel nuovo assetto, Cooperjob continuerà a svolgere l’attività di agenzia per il lavoro dedicandosi in particolare agli impieghi legati al sociale, tra cui cooperatori e badantato.


Il non profit scommette sul lavoro somministrato
Maurizio Di Lucchio, Nuvola del Lavoro, 16 giugno 2015

 
NON compilare questo campo