TERZO SETTORE / Fondazioni
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza: presentato il Piano Erogativo 2016
Previsto lo stanziamento di 965.000 euro e la pubblicazione di 9 bandi
11 marzo 2016

Martedì 8 marzo presso la Casa del Volontariato di Monza la Fondazione della Comunità di Monza e Brianza ha presentato i nuovi strumenti erogativi che nel corso del 2016 saranno messi a disposizione delle organizzazioni non profit per sostenere attività sociali e culturali sul territorio brianzolo. L'evento, cui hanno partecipato oltre 130 organizzazioni del terzo settore, è stato presentato da Luigi Losa, Consigliere della Fondazione della Comunità di MB, e da Marta Petenzi, Segretario Generale, che hanno illustrato la filosofia alla base del piano di erogazione, alcune novità operative ed i focus tecnici dei singoli bandi. Presenti inoltre Andrea Rebaglio, Vice Direttore Area Arte e Cultura, e Elisabetta Rivolta, Referente per il Patrimonio culturale e sviluppo locale di Fondazione Cariplo, che hanno presentato i bandi dell’ente milanese attivati per l'area arte e cultura.

Il piano di erogazione 2016 della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza prevede uno stanziamento di 965.000 euro (circa l'80% destinato a interventi sociali) e la pubblicazione di 9 bandi, che saranno volti a supportare progetti realizzati in tutta la provincia, più due fondi dedicati rispettivamente alle microerogazioni (per l'ambito sociale) ed a patrocini (per le iniziative culturali). Le risorse a disposizione provengono da più fonti: le erogazioni territoriali di Fondazione Cariplo; i frutti del patrimonio della Fondazione di Comunità; le disponibilità di fondi costituiti e gestiti dalla Fondazione stessa. Quattro in particolare sono stati gli elementi significativi emersi nel corso dell'evento.

  1. Attraverso la presentazione di una programmazione completa su base annuale si sono voluti favorire gli enti del terzo settore, in modo che questi possano meglio organizzare i propri interventi.
  2. Per i bandi in ambito sociale è previsto un aumento del co-finanziamento stanziato dalla Fondazione attraverso il c.d. bando a raccolta, che potrà arrivare fino a un massimo del 60% del costo totale dei progetti.
  3. Attraverso il bando a raccolta sarà previsto un meccanismo di coinvolgimento della comunità nella scelta dei progetti più sentiti. Le donazioni, infatti, andranno a validare la scelta di pre-selezione dei progetti effettuata dalla Fondazione e riceveranno la conferma del contributo solo i progetti che susciteranno da parte di individui, imprese, enti pubblici e privati, donazioni pari al 20% del contributo pre-assegnato dalla Fondazione. Tutte le donazioni saranno destinate interamente al progetto e liquidate all’organizzazione titolare del progetto per la sua realizzazione-
  4. Sarà avviato il percorso di accompagnamento e formazione denominato "Fundraising di prossimità. Tecniche e strumenti per attivare le risorse comuni" in collaborazione con Fundraising per passione. Il percorso è costituito da 4 incontri indipendenti dedicati alle organizzazioni non profit del territorio di Monza e Brianza sul tema della raccolta fondi: Dall’idea progettuale alla ricerca delle risorse per la sua realizzazione; Strumenti per la raccolta fondi: scrivere ai donatori, il directmailing; Uscire all’esterno e organizzare eventi per la raccolta fondi; Raccolta fondi Online e comunicazione orientata al fundraising.

Per maggiori informazioni e per conoscere il contenuto dei bandi della Fondazione è possibile consultare il sito internet dell'ente.

 


Fondazione della Comunità di Monza e Brianza

Intervista al Segretario Generale della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza

Monza e Brianza: si riparte con la Youth Bank

Monza e Brianza: un bando contro la povertà alimentare

Fondazione Monza e Brianza: un bonus per le associazioni più amate

Fondazioni di comunità e imprese: una sinergia che fa bene ai territori
 
NON compilare questo campo