TERZO SETTORE / Fondazioni
Fondazione Cariparo delinea una nuova strategia votata all'innovazione sociale
Presentate le linee guida dell'attività filantropica 2019-2021, che stabilisce 8 nuove linee di intervento e prevede 135 milioni di euro per l'attività filantropica a sostegno del territorio.
08 novembre 2018

La Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ha presentato nei giorni scorsi il Documento Programmatico Pluriennale (DPP) che stabilisce come dovrà svolgersi l'attività filantropica dell'ente per il triennio 2019-2021. Il DPP, definito e approvato dal Consiglio Generale, individua i settori di intervento nei quali la Fondazione opererà nei prossimi anni, definisce le strategie che ne orienteranno l’attività futura, evidenzia le priorità e indica le risorse che saranno messe a disposizione per affrontarle.


Una nuova strategia votata all'innovazione sociale

La missione della Fondazione consiste nel promuovere la qualità della vita e lo sviluppo sostenibile del territorio delle province di Padova e Rovigo (154 Comuni con una popolazione complessiva di oltre 1.180.000 persone) adottando una visione di comunità aperta, solidale e incline all’innovazione

Come tutte le Fondazioni di origine bancaria, Fondazione Cariparo possiede una natura peculiare: seppur privata è una realtà che persegue finalità di utilità collettiva; una specificità che la differenzia sia dai soggetti pubblici sia dagli enti privati. Rispetto alle amministrazione pubbliche, con le quali condivide il perseguimento del bene comune, la Fondazione non deve attenersi ai meccanismi di governance e alle procedure legislative o regolamentari tipiche della PA. Rispetto ai soggetti for profit, con cui invece condivide la natura di ente privato, possiede una maggiore libertà di sperimentazione non essendo tenuta a remunerare gli azionisti né a perseguire il profitto.

Nel corso del 2018 gli organi della Fondazione hanno intrapreso un percorso di analisi e riflessione intorno a questa natura ibrida, che ha portato a una ridefinizione del ruolo che l’organizzazione vuole ricoprire nei prossimi anni. Accanto al tradizionale ruolo di sostegno alla realizzazione di progetti "con elevata probabilità di successo", la scelta assunta dalla Fondazione per il prossimo triennio è di operare come soggetto generatore di innovazione sociale attraverso la sperimentazione di soluzioni nuove per affrontare problemi irrisolti della comunità.

Come ha ben spiegato Gilberto Muraro, Presidente della Fondazione, "la nostra natura peculiare ci ha spinto ad ampliare il ruolo del nostro ente, espandendone i confini. Non vogliamo più essere solo semplice 'sostenitore' ma 'innovatore sociale', che forte della possibilità di assumere rischi con impatti minori rispetto ad altri soggetti, intensifica la sperimentazione di soluzioni nuove, potenzialmente più efficaci, ma con risultati ancora incerti o non misurati con sufficiente rigore, per affrontare problemi irrisolti".

Nell’attuare la propria attività filantropica, Fondazione Cariparo intende disseminare le buone pratiche, incentivare l’integrazione sociale, educativa e culturale e sostenere azioni che favoriscano - in un'ottica di secondo welfare - la nascita di reti tra i diversi soggetti del territorio (enti pubblici, terzo settore, mondo produttivo, ecc.). In questo senso la Fondazione ha scelto di impegnarsi formalmente a: collaborare con altre fondazioni, in particolare con le fondazioni di origine bancaria del triveneto, per condividere buone pratiche e avviare progettualità comuni; accrescere le competenze del territorio nella capacità di attrarre altre risorse, in particolare quelle offerte dall’Unione Europea; stimolare le capacità progettuali delle realtà locali più periferiche; assegnare contributi preferibilmente all’interno di bandi.


Nuove linee di intervento

Alla luce di questa rinnovata strategia, e grazie ad un’attenta analisi dei bisogni del territorio e al confronto con le maggiori fondazioni nazionali e internazionali, all'interno del DPP sono state definite 8 linee di intervento che dal 2019 guideranno l'attività dell'ente:

  1. Salute e Corretti stili di vita
  2. Formazione del capitale umano
  3. Inclusione sociale
  4. Housing sociale
  5. Ricerca e sviluppo
  6. Partecipazione alla vita culturale
  7. Valorizzazione e tutela del patrimonio storico artistico
  8. Protezione e valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio

Il DDP ha inoltre stabilito quattro modalità d’intervento con cui saranno tracciate tali linee: progetti ideati e realizzati dalla Fondazione; bandi; richieste di contributo inviate spontaneamente alla Fondazione; investimenti patrimoniali collegati alla missione (MRI – Mission Related Investments).


Le risorse per il 2019

Complessivamente l’attività filantropica di Fondazione Cariparo per il periodo 2019-2021 prevede uno stanziamento pari a 135 milioni di euro. Le risorse risultano in aumento sia rispetto a quanto preventivato per il precedente triennio 2016-2018 (120 milioni), sia rispetto a quanto effettivamente erogato (128 milioni €) in tale periodo. Delle risorse previste, circa 45 milioni saranno impiegati nel solo 2019 e saranno così suddivisi:

  • 6 milioni € - Salute e Corretti stili di vita 

  • 5 milioni € - Formazione del capitale umano 

  • 5 milioni € - Inclusione sociale 

  • 500 mila € - Housing sociale 

  • 11 milioni € - Ricerca e sviluppo 

  • 6 milioni € - Partecipazione alla vita culturale 

  • 6 milioni € - Valorizzazione e tutela del patrimonio storico artistico 

  • 2,5 milioni € - Protezione e valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio 


Inoltre, 3 milioni € saranno destinati alle richieste di contributo inviate spontaneamente alla Fondazione, che dovranno comunque rientrare in una delle 8 linee previste dal DPP.


Riferimenti

Documento Programmatico Pluriennale di Fondazione Cariparo, 2019-2021