TERZO SETTORE / Fondazioni
A Vela Spiegata: due giorni per parlare di disabilità, autonomia e diritti
Il 2 e 3 dicembre a Cuneo un convegno per pensare un nuovo modello di welfare basato sui diritti di cittadinanza
26 novembre 2016

A più di due anni dall’avvio di “VeLa – Verso l’Autonomia”, progetto di Fondazione CRC rivolto alla promozione dell’autonomia e dell’autodeterminazione delle persone con disabilità intellettiva, è giunto il momento di riflettere sui risultati e i possibili sviluppi futuri dell'iniziativa.

Fondazione CRC ha colto l’occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità ed ha organizzato un convegno, che si svolgerà a Cuneo presso il Teatro Toselli il 2 e 3 dicembre, per discutere di diverse tematiche - come la vita indipendente, il durante e dopo di noi e l’inserimento lavorativo - che saranno affrontate proprio nell’ottica promossa e sperimentata di “VeLa”. In poche parole, al centro sarà posta la progettazione personalizzata attraverso un approccio comunitario, ritenuto in grado di favorire l’autodeterminazione delle persone con disabilità in quanti cittadini titolari di diritti .Il grande obiettivo del progetto “VeLa”, infatti, è favorire una trasformazione del welfare che passi dalla centratura sui bisogni alla centratura sui diritti coinvolgendo l’intera comunità locale; sarà quindi interessante e stimolante analizzare quali dinamiche di cambiamento sono state sviluppate nel contesto cuneese e come possono essere implementate in altri contesti territoriali e a livello nazionale.  
 

Videocomunicato del progetto Vela di Fondazione CRC on Vimeo.


In quest'ottica il convegno prevede l'intervento di diversi attori: dalle istituzioni pubbliche al terzo settore, dalle imprese alle famiglie dei beneficiari di VeLa. Saranno quindi presenti rappresentanti delle associazioni famigliari locali, gli attori territoriali come ComuniProvincia, lAsl, i Consorzi socioassistenzialiDiocesi di Cuneo e imprese, alcuni famigliari. All'evento parteciperanno anche alcune delle persone che hanno reso possibile il progetto che, ricordiamolo, è realizzato in partenariato con il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Torino. Ci saranno le educatrici sociali Federica Dutto, Cristiana Fassi, Alessandra Civardi, Daniela Gariglio e Ilaria Siccardi, oltre a Cecilia Marchisio, che si è occupata della supervisione scientifica, e Natascia Curto, che ha svolto il coordinamento pedagogico. 

Al convegno saranno presenti anche rappresentanti delle istituzioni nazionali, come il Ministro per gli Affari regionali e Autonomie con delega alla Famiglia Enrico Costa, il Viceministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, già presidente delle Acli e portavoce del Forum del Terzo Settore Andrea Olivero, e numerosi parlamentari come Nerina Dirindin , Ignazio Angion, Patrizia Manassero, Chiara Gribaudo e Giovanni Monchiero. Non mancheranno inoltre esponenti di rilievo nazionale del terzo settore come Marco Espa dell'Associazione Bambini Cerebrolesi, Vincenzo Falabella della Federazione Italiana Superamento dell’Handicap, Vittorio Barbieri del Forum del Terzo Settore, Roberto Speziale di ANFFAS, Mario Alberto Battaglia dell'Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Fondazione Italiana Sclerosi Multipla e Carlo Giacobini di handylex.org.

La partecipazione al convegno è gratuita ma è richiesta l’iscrizione all’indirizzo e-mail vela@fondazionecrc.it .
Qui il programma completo dell'evento.

 

 


Vi raccontiamo il progetto “Vela – Verso l’Autonomia” di Fondazione CRC

VelA, Verso l'Autonomia

Fondazione CRC: Andrea Silvestri ci spiega il Programma Operativo 2017

Inclusione sociale e diritti delle persone con disabilità: spunti dal Secondo Programma Biennale

Progetto A Casa Mia: a Mortara vivere da soli si può

La Fondazione Dopo di Noi Bologna: un sistema di residenzialità diffusa per persone con disabilità
 
NON compilare questo campo