Fondazioni di comunità per raggiungere le «periferie»
Andrea Di Turi su Avvenire racconta la storia delle Fondazioni di comunità italiane, veri e propri pilastri del secondo welfare. Un modello, quello delle Community Foundations, nato e sviluppatosi negli Stati Uniti all’inizio del secolo scorso e che, verso la fine degli anni ’90, si è diffuso anche in Italia su iniziativa della Fondazione Cariplo col Progetto Fondazioni di Comunità. | Andrea di Turi, Avvenire, 14 luglio 2013
 
Fondazione CRC e Fondazione Cariparo nuovi partner di Secondo welfare
Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo a inizio luglio sono entrate a far parte del gruppo di partner che sostengono le attività di Percorsi di secondo welfare. La loro adesione rappresenta una notizia molto positiva, indicativa di come il lavoro di ricerca svolto in questi anni sia stato in grado di suscitare l’interesse di importanti istituzioni del panorama italiano.
 
Il rilancio del Sud? Passa dalla società prima che dall'economia
La Fondazione CON IL SUD, nata nel 2006 su iniziativa dell’Acri e del Forum Permanente del Terzo settore, si pone come obiettivo la promozione e lo sviluppo di reti sociali solide e radicate sui territori meridionali, capaci di creare nuove sinergie tra le varie componenti della società civile del Mezzogiorno. Abbiamo chiesto a Carlo Borgomeo, suo Presidente, di raccontarci gli obiettivi attualmente raggiunti, le modalità operative finora seguite e le prospettive per il futuro.
 
GNP 2013: presentato il nuovo progetto della Fondazione Welfare Ambrosiano
Gli scorsi 16, 17 e 18 maggio la quiete di Piazza Affari a Milano è stata “turbata” dai numerosissimi visitatori della ormai consueta Giornata Nazionale della Previdenza. Una tre giorni dedicata all’informazione previdenziale per cittadini, lavoratori, famiglie e addetti ai lavori. Nell’ambito dei numerosi incontri, la GNP 2013 ci ha offerto l’occasione per tornare a parlare della Fondazione Welfare Ambrosiano.
 
Il convegno "Un'impresa comune. Riprogettare il welfare"
Lunedì 6 maggio presso il Teatro Regio di Torino si è volto il convegno “Un’impresa comune. Riprogettare il welfare”. L’evento, organizzato da Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariplo, ha cercato di individuare le grandi sfide che il welfare state italiano si trova a dover affrontare, ponendo particolare attenzione al ruolo che le fondazioni di origine bancaria possono ricoprire per favorirne il superamento. Grazie alla partecipazione di accademici, amministratori pubblici e operatori del terzo settore, il convegno ha offerto interessanti spunti di discussione che di seguito proviamo a offrirvi, in attesa che vengano pubblicati gli atti completi.
 
Rassegna stampa convegno "Un'impresa comune. Riprogettare il welfare"
Lunedì 6 maggio presso il Teatro Regio di Torino si è volto il convegno “Un’impresa comune. Riprogettare il welfare”. L’evento, organizzato da Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariplo, ha cercato di individuare le grandi sfide che il welfare state italiano si trova ad affrontare, ponendo particolare attenzione al ruolo che le fondazioni di origine bancaria possono ricoprire per favorirne il superamento.
 
Per un nuovo welfare: equità, crescita, sussidiarietà
I problemi che contraddistinguono il nostro sistema di welfare richiedono risposte radicali e innovative, che possano permettere la ristrutturazione di un modello ormai insostenibile per il Paese. In attesa che la politica e le istituzioni mettano in pratica soluzioni convincenti, la società civile si sta muovendo per fornire nuovi punti vista da cui ripartire fin da ora. Tra questi soggetti anche la Fondazione Turati di Pistoia, che ha scelto di istituire un apposito Centro Studi, presentato lo scorso 15 marzo a Firenze.
 
La Fondazione di Comunità della sponda sinistra del Piave
Su Avvenire un approfondimento riguardante la Fondazione di Comunità della sponda sinistra del Piave, esperienza che raccoglie 28 comunità del trevigiano che si sono messe insieme per rispondere alle necessità della popolazione dell'area. | Francesco Dal Mas, Avvenire, 9 marzo 2013
 
La filantropia americana? Vale 1000 miliardi di dollari
A fine 2012 The Philanthropic Collaborative ha pubblicato un interessante rapporto sulle Fondazioni erogative americane con l'intento di valutare l'impatto di queste realtà sull'economia a stelle e strisce. I dati emersi parlano di un settore che, oltre a fornire importanti servizi con finalità sociale, contribuisce in maniera consistente al sistema economico staunitense, tanto da valere quasi 4 punti di Pil e garantire poco meno di 9 milioni di posti di lavoro.
 
The New York Community Trust
Dopo aver introdotto il tema della filantropia comunitaria negli Stati Uniti abbiamo cercato di capire meglio quale sia l'impatto di questa realtà sul tessuto sociale americano. Siamo quindi andati a scoprire una delle fondazioni comunitarie più grande degli Stati Uniti, la New York Community Trust, che da oltre 90 anni è attiva sul territorio della Grande Mela, nei confronti della quale nel 2011 ha erogato oltre 137 milioni di dollari.
 
Bandi 2013: i programmi di Fondazione con il Sud e Compagnia di San Paolo per il 2013
Con l’inizio dell’anno molti enti hanno pubblicato le proprie linee programmatiche e i relativi bandi per il 2013. Tra questi anche Fondazione con il Sud e Compagnia di San Paolo, che presentiamo nell’articolo che segue.
 
Fare rete per aiutare le famiglie: a Como nasce il progetto Famigliamoci
La Fondazione provinciale della Comunità Comasca lancia Famigliamoci, un progetto volto a sostenere le famiglie comasche che a causa della crisi si trovano in difficoltà. Le modalità operative scelte, che mirano a creare una rete integrata tra diverse associazioni operanti sul territorio e coinvolgere maggiormente i beneficiari degli interventi, appaiono un’importante novità nel panorama della filantropia comunitaria italiana.
 
La filantropia comunitaria negli Stati Uniti: dalla Cleveland Foundation ai giorni nostri
Ormai da alcuni mesi ci stiamo occupando delle Fondazioni di comunità italiane, realtà non profit che operano per lo sviluppo sociale della collettività attraverso strumenti in grado di favorire la canalizzazione delle risorse, economiche e non, presenti su un determinato territorio. Ma qual è l'origine di questi soggetti? Quale l'evoluzione che ne ha permesso la diffusione in Italia? Per capirlo meglio abbiamo ripercorso la storia delle Fondazioni di comunità degli Stati Uniti, il primo Paese in cui questi enti filantropici sono sorti e si sono sviluppati.
 
La Fondazione della Comunità Bresciana
Silvio Valtorta, Segretario Generale della Fondazione della Comunità Bresciana, in una lunga intervista concessa a Percorsi di secondo welfare ha cercato di raccontarci le peculiarità di questa realtà filantropica, che dal 2002 opera all'interno della provincia di Brescia, soffermandosi sugli aspetti più significati che ne hanno determinato le modalità operative nel corso dei primi 10 anni di attività.
 
Intervista al Segretario Generale della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza
Marta Petenzi, giovane Segretario Generale della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, ha accettato di rispondere ad alcune domande relative alla filantropia comunitaria sul territorio brianzoli. Attraverso di esse è stato possibile comprendere meglio le modalità operative attraverso cui opera la Fondazione, i rapporti che essa mantiene con il territorio, le risposte approntate per far fronte alla crisi e gli obiettivi che potranno esssere raggiunti il futuro.
 
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza
Nata nel dicembre 2000 su iniziativa di Cariplo, La Fondazione della Comunità di Monza e Brianza si è progressivamente affermata quale attore in grado di erogare risorse, sostenere progetti a favore del territorio brianzolo e mettere in rete istituzioni, organizzazioni del terzo settore e cittadini, che hanno trovato in essa un punto di riferimento molto importante. Dalla sua costituzione la Fondazione è stata infatti capace di erogare oltre 12 milioni di euro e sviluppare interessanti iniziative promosse dalla società civile.
 
Dal welfare pubblico locale alla welfare society
Giovedì 29 novembre la Fondazione San Benedetto, ha organizzato un incontro sul tema "Dal welfare pubblico locale alla welfare society: non lasciamoli soli", primo appuntamento della Scuola San Benedetto per l’anno 2012-2013. Hanno partecipato Marco Maiello, Direttore Area Innovazione e Sviluppo di Welfare Italia, Alberto Mingardi, Direttore dell’Istituto Bruno Leoni, e Felice Scalvini, Leader della cooperazione sociale. Al dibattito ha contributio anche Julian Le Grand, Professore di Politiche sociali alla London School of Economics and Political Science, attraverso la proiezione di un’intervista concessa alla Fondazione San Benedetto.
 
La Fondazione Comunitaria del Ticino Olona
Il 5 dicembre è stato presentato il rapporto biennale delle attività svolte dalla Fondazione Comunitaria del Ticino Olona, realtà nata nel 2006 nell’ambito del progetto Fondazioni di Comunità di Cariplo e operante nell’area Nord-Ovest di Milano. Molti i risultati finora ottenuti e molte le sfide che la Fondazione si troverà ad affrontare nei prossimi anni di vita, in primo luogo il raggiungimento dell'obiettivo-sfida fissato da Cariplo.
 
La Fondazione della Comunità Veronese
Continuano i nostri approfondimenti sulla filantropia comunitaria nel nostro Paese. Dopo l'intervista a Piermario Vello, Segretario Generale di Cariplo, il dialogo con Bernardino Casadei, Segretario Generale di Assifero, e l'analisi di alcune esperienze presenti sul territorio, abbiamo incontrato i vertici della Fondazione della Comunità Veronese, giovane realtà sviluppatasi a Verona nel 2010.
 
Il Banco Alimentare: "Condividere i bisogni per condividere il senso della vita"
La Rete Banco Alimentare raccoglie annualmente migliaia di tonnellate di cibo da destinare a chi si trova in stato di indigenza, rispondendo a bisogni crescenti cui il settore pubblico fatica a far fronte. La struttura, le modalità operative e le iniziative varate da tale realtà, in particolare l'annuale appuntamento della Colletta Alimentare, rappresentano un interessante esempio di secondo welfare in cui corpi intermedi, istituzioni e cittadini collaborano attivamente per aiutare chi ha bisogno.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13