TERZO SETTORE /
Da Spazi a Luoghi: proposte per una nuova ecologia dello sviluppo. Verso le #GdB2016
Il 14 e 15 ottobre si svolgerà la XVI edizione delle Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile. Ecco tema e programma della due giorni di AICCON
22 luglio 2016

Due giornate di confronto intorno al tema "Da Spazi a Luoghi: proposte per una nuova ecologia dello sviluppo": il 14 e 15 ottobre in Romagna si svolgerà la XVI edizione de Le Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, tradizionale appuntamento promosso dal Centro Studi AICCON dell'Università di Bologna.


Il tema 

Gli spazi diventano luoghi nel momento in cui la dimensione comunitaria diviene protagonista ed è in grado di favorire innovazioni che producono nuove forme di valore. È intorno a questa idea che si strutturerà l'edizione 2016 delle Giornate di Bertinoro, che proporrà a economisti, personalità del Terzo settore, rappresentanti delle istituzioni, ricercatori e giornalisti di confrontarsi e discutere delle condizioni, dei fattori e dei protagonisti che in questo quadro possono contribuire alla creazione di una nuova concezione dello sviluppo locale.

Nel corso della due giorni si proverà ad individuare quelle condizioni che possono permettere la rigenerazione di “ecosistemi” che garantiscano le condizioni per uno sviluppo umano integrale, capaci cioè di affrontare un momento storico caratterizzato da discontinuità, crescenti disuguaglianze e dalla diffusione della “terza società” degli esclusi e degli espulsi. In questo senso si può parlare di una "nuova ecologia" che sia in grado di osservare e interpretare le interazioni tra i soggetti che concorrono alla realizzazione di questo rinnovato ecosistema, per comprenderne i meccanismi e le pratiche che contribuiscono a generare uno sviluppo davvero sostenibile. 

È in questo contesto che va configurandosi una nuova gestione degli spazi pubblici quali luoghi per la creazione di valore, che passa anzitutto dal coinvolgimento attivo dei cittadini e dalla capacità di generare “alleanze” tra l’ente locale e le tante espressioni della società civile, non solo per gestire ma anche per disegnare un nuovo sentiero di sviluppo.  I segni di questi nuovi paradigmi, in particolare, già si intravedono nell’affermazione del “sociale” dentro nuove forme di economia collaborativa, di cittadinanza attiva e di mutualismo: nella rigenerazione delle periferie urbane, nella vocazione sociale di molte start-up, nei modelli organizzativi e di business delle imprese, nell’uso sostenibile delle risorse. Una vera e propria trasformazione nei meccanismi di produzione del valore (economica, sociale, istituzionale ed ambientale) che deriva dal porre al centro il “sociale”.

Le Giornate di Bertinoro 2016 intendono mettere in luce e approfondire tali aspetti a partire dalla piena valorizzazione dei soggetti dell’Economia Civile quali promotori di un’azione di trasformazione delle istituzioni economiche e sociali, dall’investimento sui giovani e dal genius loci dei nostri territori. Come ha spiegato Stefano Zamagni, Presidente della Commissione Scientifica di AICCON, “quest'anno vogliamo immaginare come sia possibile creare nello spazio pubblico le condizioni per generare valore sociale e non solo redistribuirlo. Produrre valore oggi significa alimentare quelle relazioni tra diverse istituzioni in grado di trasformare positivamente i territori”.


Stefano Zamagni presenta il tema delle GdB2016

 

Il programma

La gestione e la co-progettazione degli spazi urbani quali luoghi per la creazione di valore passa dal coinvolgimento attivo dei cittadini e, quindi, da una capacità – a livello politico-amministrativo – di tenere insieme il government e la governance della «cosa pubblica». Di questo si discuterà in occasione della Sessione di Apertura dal titolo “Da Spazi a Luoghi. Nuove governance dello spazio pubblico” – coordinata da Paolo Venturi, Direttore di AICCON – a cui parteciperanno Stefano Zamagni, Università di Bologna; Enrico Giovannini, Università di Roma Tor Vergata e Portavoce ASviS; Aldo Bonomi, Direttore Aaster; Matteo Ricci, Vice-Presidente ANCI e Sindaco di Pesaro.

I lavori proseguiranno nel pomeriggio con la Sessione “Quale welfare per la Terza Società?” – coordinata da Mattia Granata, Università degli Studi di Milano – che vedrà la partecipazione di Ivana Pais, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Emmanuele Massagli, Presidente ADAPT; Ketty Vaccaro, Responsabile Area Welfare e Salute, Fondazione Censis e Stefano Granata, Presidente Gruppo Cooperativo CGM - Confcooperative.

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con il GdB LAB “La comunità che include. I luoghi del co-operare“, la sessione più sperimentale delle GdB sarà coordinata da Flaviano Zandonai, Segretario Generale Iris Network, e si aprirà con un talk introduttivo di Ezio Manzini, Politecnico di Milano e Desis Network. A seguire la narrazione di alcune esperienze in cui le dimensioni collaborativa e comunitaria hanno generato luoghi di inclusione, accoglienza e sviluppo insieme a Iolanda Pensa, Coordinatrice Festival Wikimania (Esino Lario), Vincenzo Linarello, Presidente Gruppo Cooperativo GOEL e Enzo Madonia, Casa del volontariato di Gela (CL).

Il destino delle imprese e la loro capacità di produrre valore sono legati a quelli del territorio di appartenenza, su questo tema si confronteranno i relatori della Sessione di Chiusura “Valore condiviso e riforma del terzo settore. Proposte per una nuova Ecologia dello Sviluppo" che vedrà la partecipazione di Leonardo Becchetti, Università di Roma Tor Vergata; Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Alessandro Rosina, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Mauro Lusetti, Presidente Legacoop e Sergio Urbani, Direttore Generale Fondazione Cariplo.

Anche quest’anno non mancheranno le anteprime di alcuni dati significativi per capire i cambiamenti in atto nel nostro Paese. È infatti previsto un focus a cura di Istat dal titolo "Da Spazi a Luoghi: il valore aggiunto del non profit" e un intervento a cura di Fondazione Censis. Inoltre, quest'anno si svolgerà un laboratorio dedicato ai temi della rigenerazione e dello sviluppo locale, a cura di Coop Design in collaborazione con Ex Fadda e realizzato insieme agli studenti e ai giovani ricercatori che parteciperanno al GdB OFF.


Per maggiori informazioni

Il sito delle Giornate di Bertinoro

Il sito di AICCON

 


Un'economia della coesione contro le vulnerabilità: le Giornate di Bertinoro 2015

Dalla rendicontazione all’impatto. Il Social Impact Report 2015 di For.B

Co-produzione, sfide per un nuovo welfare
 
NON compilare questo campo