Quale futuro per il terzo settore? A Rovigo la riflessione dei CSV
"Il volontariato verso la riforma del Terzo Settore". E questo il titolo del convegno che si svolger sabato 31 ottobre a Rovigo e che vedr a confronto i maggiori rappresentanti del volontariato, delle Istituzioni locali e delle reti nazionali dellassociazionismo solidale. Levento, organizzato dai Centri di servizio di Veneto e Trentino insieme ai comitati di gestione che amministrano il fondo speciale per il volontariato, sar unopportunit per capire i problemi e le prospettive di un mondo molto vasto che coinvolge migliaia di cittadini.
 
Donne che cambiano il mondo: la forza della filantropia
Su Il Giornale delle Fondazioni un'intervista di Milane Zanotti a Elisa Bortoluzzi Dubach, Docente universitario ed autrice insieme a Hansrudolf Frey del volume Mzeninnen-Denken-Handeln-Bewegen (Mecenati-Pensare-Agire-Cambiare), dedicato allattivit filantropica femminile nel mondo di cultura tedesca, italiana e svizzera. | Milena Zanotti, Il Giornale delle Fondazioni, 15 settembre 2015
 
Moltiplica: la conciliazione delle cooperative in rete
Moltiplica un progetto di rete promosso da Regione Veneto e Confcooperative, e coordinato da Variazioni Srl, che mira alla creazione di un catalogo di servizi e prodotti condivisi in rete, con lobiettivo di facilitare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei soci e dei dipendenti. Il progetto stato presentato lo scorso 1 ottobre nel corso di un convegno svoltosi a Padova, cui hanno partecipato i diversi attori del territorio, pubblici e privati, interessati al tema del work life balance.
 
È lora degli imprenditori sociali
Si pu promuovere linclusione sociale senza perseguire contemporaneamente anche quella economica? La domanda non di poco conto, se si considerano la crescita globale delle disuguaglianze, la portata dei fenomeni migratori, i loro riflessi sul welfare e sulle politiche dei Paesi pi sviluppati. Uno dei pregi delle Giornate di Bertinoro per leconomia civile quello di avere buon fiuto, nel senso di riuscire a intercettare trend di estrema attualit, se non addirittura di anticiparne levidenza. | Elio Silvia, Sole 24 Ore, 19 ottobre 2015
 
Dalla relazione al dono: il fundraising di prossimità
Il 15 settembre la Fondazione Provinciale della Comunit Comasca ONLUS ha promosso un convegno intitolato Fundraising di prossimit, le risorse sono nella comunit. Costruzione di reti di raccolta fondi per le piccole e medie organizzazioni nonprofit con lobiettivo di favorire lo sviluppo di competenze di fundraising nelle piccole e medie organizzazioni non-profit. Durante il convegno sono intervenuti diversi fundraiser che hanno fornito interessanti indicazioni e argomenti di discussione circa lo sviluppo del non profit e le opportunit di fundraising e prossimit.
 
Fatto per bene, ecco i progetti vincitori
Sono stati presentati a Torino i 35 progetti selezionati dalla Compagnia di San Paolo attraverso il bando "Fatto per Bene - Beni e Reti di Prossimit". Lobiettivo sostenere iniziative orientate al contrasto alla povert e al miglioramento della qualit della vita attraverso la messa a disposizione di "beni di prossimit" e si configura come parte della strategia della Compagnia per promuovere un "secondo welfare responsabilizzante", capace cio di affiancarsi al primo attivando meccanismi di coinvolgimento di destinatari e territori.
 
Generare e misurare limpatto sociale: la seconda giornata di Bertinoro 2015
Vi raccontiamo la sessione conclusiva delle Giornate di Bertinoro dellEconomia Civile 2015, dedicata al tema Generare e misurare limpatto sociale. Nel corso della mattinata stata presentata la pubblicazione Valutare limpatto sociale. La questione della misurazione nelle imprese sociali curata da Paolo Venturi e Sara Rago di AICCON. Poi un bel dibattito a partire dagli spunti della ricerca, cui hanno partecipato Luigino Bruni, Mario Calderini, Elena Casolari, Maurizio Gardini, e Tiziano Vecchiato, coordinati dall'inossidabile Stefano Zamagni.
 
NEETwork: nel 2016 partirà il progetto per mille giovani che non studiano e non lavorano
Prima dell'estate vi avevamo raccontato delle interessanti prospettive di NEETwork, progetto promosso da Fondazione Cariplo, in partnership con CGM-Mestieri Lombardia e Fondazione Adecco, per contribuire allattivazione dei giovani Neet. L'8 ottobre Cariplo ha presentato i primi numeri dell'iniziativa: entro 2016 si punta a riattivare 1.000 ragazzi tra i 18 e i 24 anni che in Lombardia non studiano e non lavorano. Finora sono 350 le organizzazioni non profit che hanno gi aderito mettendo a disposizione oltre 600 posizioni di tirocinio retribuito.
 
Il non profit spinge loccupazione ma la legge è arenata in senato
Il 4 ottobre stata la Giornata del dono, unoccasione per fare il punto sullo sviluppo del volontariato, gli Stati Generali del non profit. Il non profit che non rappresenta solo unattivit di solidariet ed assistenza, ma unoccasione per attrarre professionalit e creare occupazione, soprattutto quella femminile. Secondo le stime infatti i dipendenti stipendiati sono oltre 700mila, a cui sono da aggiungere 300mila lavoratori esterni e diverse migliaia di temporanei
 
Economia della coesione contro le vulnerabilità: la prima giornata di Bertinoro 2015
Il nostro racconto della prima giornata della XV edizione delle Giornate di Bertinoro per lEconomia Civile, tradizionale appuntamento promosso da AICCON che ogni anno riunisce in Romagna i maggiori rappresentanti del Terzo Settore, dellUniversit, delle Istituzioni e delle imprese. Levento, articolato in quattro sessioni, ha visto oltre 250 partecipanti confrontarsi sui temi di maggiore attualit per il Terzo settore italiano, come la misurazione dellimpatto sociale, la governance dei beni comuni, la sharing economy e la tanto attesa Riforma.
 
Contrasto alla povertà educativa: le iniziative delle Fondazioni Bancarie
La pubblicazione del Rapporto di Save the Children ha fatto rientrare nell'agenda pubblica lo spinoso tema della povert educativa. Nel campo del contrasto della povert educativa le Fondazioni di Origine Bancaria vantano ormai un prezioso patrimonio di esperienze, grazie al sostegno e all'ideazione di progetti e iniziative spesso innovativi. Esaminiamo pi da vicino alcuni esempi, in particolare nell'ambito del contrasto alla dispersione scolastica, secondo molti osservatori uno degli obiettivi prioritari da perseguire.
 
LILT for Women: la campagna Nastro Rosa 2015
Ottobre sar il mese della prevenzione dei tumori al seno LILT for Women - Campagna Nastro Rosa promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute. La campagna, ormai alla sua XXIII edizione, ha lo scopo di sensibilizzare un numero sempre pi ampio di donne sullimportanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella.
 
CSV e promozione del volontariato nelle scuole
La promozione del volontariato tra i giovani ha impatti positivi sia per la comunit che per le organizzazioni, oltre che per i giovani stessi. A partire dalla presentazione del progetto Giovani e Volontariato in 3D, realizzato nelle scuole del territorio di Piacenza, andiamo a verificare la fondatezza di queste affermazioni, per poi allargare lo sguardo sul pi ampio orizzonte del volontariato giovanile in Italia, che stato recentemente analizzato in alcune ricerche condotte da CSVnet.
 
Un'economia della coesione contro le vulnerabilità: le Giornate di Bertinoro 2015
AICCON anche questanno chiama in Romagna i protagonisti del mondo accademico, del volontariato e delle istituzioni per discutere di Economia Civile: il 9 e 10 ottobre, nella splendida cornice della rocca di Bertinoro, si svolger il tradizionale appuntamento con le Giornate per lEconoma Civile. Lobiettivo della XV edizione, dal titolo Leconomia della coesione nellera della vulnerabilit, quello di favorire il confronto sul terzo settore nellintento di elaborare un pensiero in grado di innovare i paradigmi dello sviluppo e della socialit.
 
Istituire il prestito donore per gli imprenditori sociali
Il tema degli investimenti delle imprese sociali e degli strumenti per finanziarli centrale nel dibattito che sta coinvolgendo operatori del settore, centri di ricerca ed attori politici. Ma piuttosto che seguire un approccio top down, lo sviluppo delleconomia sociale dovrebbe partire dal basso, valorizzando le risorse e le competenze di cui sono dotati i territori e le comunit. Ad esempio attraverso un prestito donore per gli imprenditori sociali destinato a finanziare i soci di cooperative ed imprese sociali in fase di start-up o di recente costituzione che intendono capitalizzare la propria impresa.
 
Agricoltura sociale: è entrata in vigore la nuova legge
E entrata in vigore il 23 settembre la nuova legge sullagricoltura sociale. Lobiettivo di incentivare le imprese agricole strutturandole in una logica di multifunzionalit, affinch possano offrire servizi sociali, generando coesione. Cos facendo potrebbero diventare un catalizzatore economico-sociale del territorio, coniugando imprenditorialit agricola e responsabilit sociale.
 
Milano Expo, Casa: lavanzata dellhousing sociale che fa crescere la condivisione
Unedilizia agevolata per chi ha un reddito tra i 15 e i 55 mila euro: affitti calmierati e la possibilit di diventare proprietari. Ma agli inquilini si richiede limpegno a creare nel condominio una rete di solidariet.
 
La propensione allinvestimento delle imprese sociali
La IV edizione dellOsservatorio UBI Banca Finanza e Terzo settore, realizzata da UBI Comunit con il supporto scientifico di AICCON, si concentrata su un tema particolarmente dibattuto nel mondo della cooperazione sociale: quello relativo alla finanza e agli strumenti finanziari dedicati alle realt del terzo settore. Il rapporto in questo senso si focalizzato proprio sulle relazioni esistenti tra cooperazione sociale, imprenditorialit sociale ed istituti di credito rispetto al tema investimenti, ponendo particolare attenzione al versante della domanda di strumenti finanziari. Proponiamo di seguito alcuni dati significativi relativi alla cooperazione sociale in generale e, pi nello specifico, alle imprese sociali con forma giuridica Srl.
 
Attività di carattere educativo e culturale: alcune proposte dalle società di mutuo soccorso
Le societ di mutuo soccorso sono principalmente conosciute per le loro attivit nel campo dellassistenza e dellerogazione di servizi e sussidi ai soci e ai loro familiari in caso di malattia, infortuni, invalidit al lavoro e grave disagio economico. In aggiunta a queste attivit istituzionali le mutue possono svolgere attivit di carattere educativo e culturale volte alla diffusione dei valori mutualistici e solidaristici e alla valorizzazione del proprio patrimonio storico-culturale. In questo articolo, vogliamo riportare alcune interessanti iniziative che il mutuo soccorso rivolge attualmente alle scuole e ai giovani.
 
Sempre più italiani si curano negli ambulatori di onlus e ong
Lultima struttura aperta lambulatorio di Emergency nel quartiere napoletano di Ponticelli, inaugurato il 1 settembre. Ma in prima linea ci sono anche Medici senza frontiere, Opera San Francesco e Intersos | Marina Moioli, Vita, 7 settembre 2015