Cosa ci dice il fenomeno dell'impact investing a proposito dell'impresa sociale
Le ultime settimane sono state caratterizzate da numerosi interventi sul tema dell’impresa sociale e dell’impact investing. I toni della discussione sono stati particolarmente accesi, sia a causa delle diverse visioni che naturalmente possono sorgere su un tema così complesso che per la concomitante riforma del terzo settore. In questo contesto ci pare utile riprendere qualcuno dei miti circolanti a proposito di impresa sociale e provare a fissare qualche possibile risposta, grazie anche a quanto sta accadendo con l’affermarsi del movimento dell’impact investing.
 
Fondazioni bancarie: dal 2000 erogati 18,4 miliardi di euro. E il patrimonio torna a crescere.
Alla vigilia del XXIII Congresso Nazionale delle Fondazioni di Origine Bancaria e delle Casse di Risparmio Spa, l'Acri ha anticipato alcuni dati relativi al bilancio di sistema delle Fondazioni di origine bancaria per l'esercizio 2014. Rispetto all'anno scorso si registra un significativo miglioramento dei dati patrimoniali ed erogativi, che indicano un'importante inversione di tendenza rispetto agli ultimi esercizi. Per la prima volta dal 2011 il patrimonio delle fondazioni è infatti tornato a crescere, passando dai 40.85 miliardi del 2013 ai 41.24 del 2014.
 
Ecco perché bisogna valutare l’impatto sociale
Donald B. Rubin, docente all’Università di Harvard, ha partecipato al seminario organizzato da Fondazione Cariplo, Can we evaluate the effect of cultural, environmental, research and social policies? spiega come mai valutare gli effetti dei propri programmi, per le fondazioni, risulta fondamentale.
 
Il non profit scommette sul lavoro somministrato
Il non profit entra nel mercato del lavoro somministrato, quello che fino a qualche tempo fa era chiamato “lavoro interinale”. Il Gruppo Cooperativo CGM, la più grande rete italiana di imprese sociali - 70 consorzi territoriali in tutte le regioni e 884 cooperative - ha infatti acquisito Cooperjob, agenzia per il lavoro fondata nel 2007 che opera soprattutto nei territori di Trentino, Alto Adige, Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia, investendo all'incirca un 1 milione di euro. | Maurizio Di Lucchio, Nuvola del Lavoro, 16 giugno 2015
 
Guzzetti: ''avanti con la collaborazione tra pubblico, privato e terzo settore''
Giuseppe Guzzetti, Presidente di Acri e Fondazione Cariplo, in una lunga intervista al Corriere della Sera ha affrontato diversi temi legati al futuro delle fondazioni di origine bancaria. Dal futuro di Cassa Depositi e Presiti al ruolo delle fondazioni all'interno delle banche conferitarie, dallo sviluppo del welfare comunitario alle nuove emergenze sociali: vi segnaliamo gli elementi più interessanti emersi in un'ottica di secondo welfare.
 
Ufficio Pio, presentato il Bilancio di Missione 2014
È stato presentato il Bilancio di Missione 2014 dell’Ufficio Pio, l'ente strumentale della Compagnia di San Paolo impegnato nel sostegno a persone e famiglie in situazione di vulnerabilità o disagio sociale ed economico. Un campo di intervento in cui, in assenza di una politica nazionale di lotta alla povertà, il contributo di attori del secondo welfare come le fondazioni bancarie, spesso in forte connessione con i soggetti del terzo settore e gli enti locali che insistono sul medesimo territorio, può rivelarsi di particolare interesse.
 
Le gambe corte dei nuovi rottamatori
Dopo gli interventi di Vincenzo Manes e Luciano Balboi, anche il professor Luca Fazzi interviene nel dibattito sulla riforma del Terzo Settore, sottolinenado come "diversamente da quanto propagandato, le imprese sociali non sono affatto organizzazioni al soldo del soggetto pubblico. Con la mercatizzazione si rischia che venga meno l’attenzione verso l’inclusione e la giustizia sociale".
 
Riforma terzo settore, Manes: “Non snaturiamo l’impresa sociale”
Dopo il franco botta e risposta tra Vincenzo Manes e Giovanna Melandri, a cui aveva fatto seguito un'intervento di Luciano Balbo, sulle pagine del Fatto Quotidiano continua il dibattitto sul futuro del Terzo Settore, ed in particolare sulla fisionomia dell'impresa sociale. Manes, consigliere pro bono del presidente del Consiglio per il Terzo Settore, torna a battere sul tasto della remunerazione del capitale investito nel no profit: "Lasciamo che i limiti restino e impegniamoci piuttosto a stimolare la raccolta di vero capitale paziente".
 
Dalla Lombardia all'Italia: continua il monitoraggio sull'housing avviato da Cariplo
Nei mesi scorsi Fondazione Cariplo ha lanciato un portale on line grazie al quale è stato avviato un monitoraggio sull’housing sociale in Italia. Attualmente il portale si concentra soprattutto sul territorio lombardo, storica area operativa di Cariplo, e permette di reperire foto e dettagli su circa 200 siti per oltre 700 alloggi diffusi che fanno riferimento ai progetti finanziati dalla Fondazione attraverso il bando “Housing Sociale”. Altre decine di interventi, in corso di realizzazione, saranno inseriti nella mappatura una volta completati.
 
Why should people in the US be interested in the Italian prison system?
The new working paper of 2WEL serie "Work and forgiveness behind bars. Giotto Cooperative in Due palazzi prison in Padua" reviews the over-twenty-year history of Giotto Cooperative, the various tasks it introduced into Padua prison and the best practices it developed to rehabilitate prisoners. This paper also reports outcomes from several interviews to prisoners who presently work in the Cooperative, which clearly reveal some peculiar aspects of the "Giotto model".
 
5x1000, scegli tu!
E’ partita la seconda edizione del Bando Acli di ricerca di partner e idee, finanziato con 100.000 euro provenienti dai fondi 5×1000 destinati all’associazione. Il tema scelto per quest’anno è la lotta contro povertà e disuguaglianze e le 20 migliori idee saranno finanziate ciascuna con un budget di 5.000 euro. Le candidature possono essere presentate dall’11 maggio al 10 luglio 2015 e potranno essere votate tramite il sito fino al 16 luglio 2015.
 
Cantiere Nuovo Welfare: Fondazione CRC rilancia sul welfare comunitario
Nonostante la sospensione del precedente bando 2014, Fondazione CRC ha scelto di continuare a investire sul welfare comunitario lanciando la seconda edizione di "Cantiere Nuovo Welfare". Il bando metterà a disposizione 1.120.000 euro per sostenere la diffusione di servizi sociali flessibili, sostenibili nel tempo e incentrati sui bisogni della persona, incentivando nel contempo la compartecipazione da parte dei beneficiari finali e/o di altri soggetti locali all’erogazione dei servizi stessi.
 
Impresa sociale: “Vera sfida è qualità dei servizi. Ecco perché filantropia non basta”
Dopo Giovanna Melandri, anche Luciano Balbo - presidente e fondatore di Oltre Venture, società di venture capital sociale - ha scelto di rispondere a Enzo Manes e inserirsi nel sempre più ampio dibattito sulla riforma dell'impresa sociale | Luciano Balbo, Il Fatto Quotidiano, 23 maggio 2015
 
Giotto non può essere solo un fiore all'occhiello. Ora servono politiche concrete e realizzabili
Dopo il convengo del 20 maggio, durante il quale è stato presentato il working paper 2WEL dedicato all'esperienza della Cooperativa Giotto di Padova, si è fatta più forte la convinzione che il lavoro in carcere non può rimanere un’opportunità riservata a pochi. "Va bene parlare di buoni esempi, ma ora cerchiamo di tradurre queste esperienze in politiche sociali pubbliche realizzabili, che permettano di realizzare concretamente quanto previsto dalla Costituzione". A dirlo è Nicola Boscoletto, presidente di Giotto.
 
Panettoni e call center, i lavoratori detenuti fanno risparmiare lo Stato
Su Linkiesta un articolo dedicato alla presentazione del working paper di 2WEL "Lavoro e perdono dietro le sbarre. La cooperativa Giotto nel carcere di Padova" presentato il 20 maggio nel carcere romano di Regina Coeli. | Marco Fattori, Linkiesta, 20 maggio 2015
 
Voltaire si è fermato a Padova, parola di bici & panettoni
Voltaire tra le altre diceva che «il grado di civiltà di un paese si misura osservando la condizione delle sue carceri». Possiamo quindi dire che il celebre filosofo francese deve essersi fermato a Padova. Questo perché il 20 maggio, con la partecipazione di autorevoli ospiti giunti da diversi paesi, sarà presentato il nuovo Working Paper della Collana 2WEL, Percorsi di Secondo Welfare, Forgiveness and Work behind Bars: Giotto in the Due Palazzi Prison of Padua. | Giulio Pasi, Il Sussidiario, 19 maggio 2015
 
Educazione finanziaria, si fa squadra
Sul fronte dell'educazione finanziaria per molti anni authority di vigilanza, banche e istituzioni si sono mossi in ordine sparso, quasi in competizione tra loro. Con risultati spesso deludenti. Ora però la Fondazione Rosselli, in accordo con il Ministero delle Finanze e il Ministero dell'Università e della Ricerca, ha avviato una ricerca che mira a coordinare le diverse iniziative in essere per elaborare una strategia nazionale di alfabetizzazione finanziaria. | Marco Lo Conte, Il Sole 24 Ore, 16 maggio 2015
 
La prospettiva della «quarta via»
C’è addirittura una quarta via per l’impresa sociale in Italia? E' l'interrogativo che emerge scorrendo il testo della delega al governo per la riforma del Terzo settore che, nel suo articolato, prevede anche il riordino dell’istituto giuridico relativo a quelle imprese che perseguono obiettivi di “interesse generale”. | La prospettiva della «quarta via»
 
Filantropia: a Milano 800 delegati da tutto il mondo
Il summit della Global Alliance for the Future of Food e la XXVI Conferenza e Assemblea Generale Annuale del European Foundation Centre di Bruxelles sono i primi dei numerosi eventi che, sino a fine ottobre 2015, faranno di Milano la capitale mondiale della filantropia. In concomitanza con EXPO sono stati infatti organizzati diversi momenti di incontro da parte dei maggiori soggetti filantropici del mondo, che si incontreranno nel capoluogo lombardo per discutere il futuro della filantropia a livello globale.
 
La Corazzata Potemkin e gli investimenti ad impatto sociale
Giovanna Melandri su L'Huffington Post risponde a Vincenzo Manes, consigliere pro bono del Presidente del Consiglio per il Terzo settore, che sul Fatto Quotidiano del 16 maggio era intervenuto sull'iter della riforma e, in particolare, sulla definizione di "impresa sociale". La Melandri, che da quasi due anni coordina i lavori dell'Advisory Board italiano della Social Impact Investment Taskforce del G8, di certo non le ha mandate a dire, rispondendo punto su punto alle obiezioni sollevate da Manes in tema di impact investing.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31