Laboratorio Share 2016
Come salvaguardare alti standard di welfare in modo sostenibile, trasformando il “libro dei sogni” in politiche concrete e realizzabili? Quali sono i modelli e le idee innovative che possono offrire soluzioni? Qual è il contributo del Terzo Settore a questo processo? Sono queste le domande che aprono il percorso del Laboratorio Share2016 di Torino: il primo incontro è stato dedicato al tema della modalità attraverso cui è possibile finanziare il welfare.
 
Più fundraising = Più welfare
Fino ad oggi il fundraising è stato visto più che altro come un cugino del marketing che, a differenza del suo più famoso parente, vive e lavora in un settore - quello non profit – dalle dimensioni economiche più limitate e dotato di vincoli alle attività più prettamente commerciali, dove cerca, a volte con difficoltà e ristrettezze, di applicare i suoi principi e i suoi meccanismi. Ora, secondo Massimo Coen Cagli, il fundraising è chiamato ad assumere il ruolo di capofamiglia.
 
La mutualità di territorio
Il Servizio Sanitario Nazionale da solo non riesce più a dare una risposta alle crescenti esigenze di una società in rapida trasformazione. In questo contesto è necessario avviare una proficua collaborazione tra soggetti pubblici e privati per realizzare proposte di assistenza sanitaria integrativa tese a soddisfare i nuovi bisogni dei cittadini: tra questi attori ci le Società di Mutuo Soccorso che ricoprono un ruolo fondamentale nella costruzione del welfare sussidiario.
 
Cantiere Nuovo Welfare: selezionati 4 progetti per l’innovazione dei servizi sociali
Nei giorni scorsi il CdA della Fondazione CRC ha deliberato il sostegno ai quattro progetti selezionati nell’ambito della Misura A del bando Cantiere Nuovo Welfare 2015. Si tratta di iniziative di durata triennale finalizzate all’efficientamento e all’innovazione dei servizi sociali sul territorio della provincia cuneese, che promuoveranno l’attivazione di interventi sperimentali e innovativi attraverso il coinvolgimento di enti pubblici, soggetti privati e del terzo settore.
 
Da Futuro Remoto all'Open Day: i primi mesi di Meridonare
Meridonare è una start up innovativa che offre servizi di crowdfunding a chi vuole sviluppare progetti con finalità sociali, culturali e civiche nel Mezzogiorno d’Italia. Frutto di un'intuizione della Fondazione Banco di Napoli, strutturatasi grazie alla collaborazione con l'associazione L.I.V.E.S. e la Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli, la piattaforma il 21 dicembre scorso è stata presentata alla città di Napoli nel corso di un Open Day.
 
Il carcere rieduca se il lavoro è vero
Come avviene oggi la rieducazione dei detenuti nelle carceri italiane? I dati ufficiali sulla recidiva dicono che il 68,5% degli ex-detenuti commettono reati dopo essere usciti di prigione, numeri più realistici parlano dell’80% e oltre. I detenuti che durante il periodo in carcere hanno la possibilità di lavorare hanno invece una percentuale di recidiva molto più bassa della media, inferiore al 10%. Con il lavoro si aprono importanti opportunità di socializzazione e reinserimento, ma si apre anche un percorso individuale della scoperta di sé, della propria identità, e della relazione con l’altro. | Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi, Avvenire, 30 dicembre 2015
 
Welfare in Azione: ecco i progetti vincitori del secondo bando Cariplo
Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo ha deliberato i primi contributi per l’anno 2016. Nel complesso si tratta di 26 milioni di euro che andranno a sostenere 91 progetti. A spiccare sono soprattutto le risorse stanziate per la seconda edizione del bando Welfare in Azione, dedicato al welfare di comunità e all’innovazione sociale: 9.300.000 euro che permetteranno la realizzazione di 9 progetti che andranno ad aggiungersi alle 7 sperimentazioni già avviate col bando 2014.
 
Fondazione Welfare Ambrosiano: 8 milioni a 1.650 persone col microcredito
Come fare per ottenere finanziamenti se ci si vuole mettere in proprio e diventare imprenditori? Alcuni progetti della Fondazione Welfare Ambrosiano e del comune di Milano ("Microcredito Milano" e "Anticipazioni sociali") possono venire in aiuto. In totale, hanno erogato oltre otto milioni di euro a sostegno di circa 1.650 persone. | Milano Today, 27 dicembre 2015
 
A teatro….Contiamo Insieme
Il 14 dicembre a Torino è andato in scena lo spettacolo di Teatro forum “Dindi, grana, spiccioli e altre quisquilie!”. La serata è il frutto di un percorso teatrale sul tema delle difficoltà economiche svolto nell’ambito del progetto Contiamo Insieme, sviluppato da ActionAid in partnership con l'Associazione TeatroContesto, il CEPSI, il Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Torino e realizzato grazie alla collaborazione della Città Metropolitana di Torino e il sostegno della Compagnia di San Paolo.
 
VelA, Verso l'Autonomia
Per le persone con disabilità una vita indipendente non è solo una condizione auspicabile, ma anche una prospettiva possibile. Per realizzarla, però, è necessario mobilitare le energie presenti nei territori e sensibilizzare le comunità, così da innescare – prima di tutto – un cambiamento culturale. Sono queste le premesse da cui è partito il progetto VelA promosso dalla Fondazione CRC. Ma, nel concreto, quali sono le azioni messe in campo nel Cuneese per affrontare il difficile tema del “durante e dopo di noi”? Da oggi ce lo spiega anche una web serie.
 
Sanità cattolica: meno cliniche, più ospedali da campo
Andrea Tornielli, Vatican Insider - La Stampa, 20 dicembre 2015
 
Buone notizie: i Social Impact Bond funzionano
Nel resto del mondo hanno capito che i meccanismi di pay-for-success possono essere un modo intelligente per ottenere un welfare efficace e efficiente, attraendo nel contempo capitali privati nella dimensione sociale. A livello europeo, poi, esiste la possibilità sempre più concreta che il piano Juncker si arricchisca di strumenti di investimento "outcome oriented" che vanno nella direzione di incentivare politiche sociali finalizzate ai risultati, come nelle esperienze che abbiamo raccontato sopra. | Giovanna Melandri, Huffington Post, 16 dicembre 2015
 
Un milione di euro a favore dei bambini svantaggiati: il bando ''Infanzia, prima''
Un milione di euro stanziati da Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo e Fondazione con il Sud, con il supporto scientifico della Fondazione Zancan e la collaborazione di Fondazione Cariparo, e destinati al finanziamento di progetti a favore dei bambini da 0 a 6 anni in condizione di povertà. Questi gli elementi del bando nazionale “Infanzia, Prima. Sostenere partenariati territoriali e progetti innovativi nei servizi di educazione e cura per la prima infanzia”.
 
Prima infanzia: Compagnia di San Paolo presenta i primi risultati di ZeroSei
Nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Torino la Compagnia di San Paolo ha presentato i risultati conseguiti da ZeroSei, programma nato con l’obiettivo di stimolare l’attenzione e l’interesse degli enti nazionali e locali verso le esigenze e le potenzialità dei bambini. In due anni di progetto sono stati coinvolti nelle attività circa 50.000 bambini e 30.000 famiglie attraverso interventi integrati volti alla promozione del benessere psico-fisico, dello sviluppo cognitivo, sociale, di competenze artistiche e relazionali.
 
Manifesto del Fundraising: nove (s)punti per la Riforma del Terzo Settore
Alla Camera dei Deputati è stato presentato il Manifesto italiano del Fundraising, realizzato dalla Scuola di Roma Fund-raising.it e promosso dall'Istituto Italiano Donazione per contribuire a rendere il fundraising una delle principali strategie per la sostenibilità di un nuovo welfare di Comunità e per promuovere la cultura del dono. Bobba: "un lavoro non lamentoso ma scientifico che contiene molte proposte interessanti in vista della Riforma"
 
Il mondo del volontariato incontra Sergio Mattarella
In occasione della Giornata Internazionale del Volontariato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto incontrare il mondo del volontariato italiano presso il Palazzo del Quirinale. La cerimonia è stata contraddistinta dalle testimonianze di alcuni volontari, che hanno la propria esperienza diretta, e da un interessante discorso del Presidente sul ruolo dello Stato rispetto alle azioni messe in atto dalla società civile.
 
Un farmaco per tutti: a Napoli un progetto per aiutare chi ha più bisogno
Fornire farmaci, anche costosi, a bambini e persone indigenti: è questo lo scopo del progetto "Un farmaco per tutti" che il 7 dicembre ha portato all'apertura della Farmacia solidale all'interno dell'Ospedale dell'Annunziata a Napoli. "E' una risposta a un'esigenza della gente, dei poveri, dei tanti che fino adesso nelle parrocchie o nella stessa Curia portavano ricette perchè non erano nelle condizioni di poter pagare le medicine prescritte" spiega l'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe all'inaugurazione della struttura.
 
A Torino l'innovazione passa per Luoghi Comuni
A Torino è stata inaugurata la nuova Residenza Temporanea Luoghi Comuni, nel quartiere centrale di San Salvario: un “mix sociale” in cui persone di varia tipologia e con esigenze diverse condividono uno spazio abitativo privato. Realizzata grazie a un contributo di 6 milioni di euro da parte della Compagnia di San Paolo, la residenza fa parte di un più ampio progetto denominato "Programma Housing" su cui la Compagnia lavora da ormai 9 anni e nel quale ha finora investito circa 24 milioni di euro.
 
IRI Terzo Settore, Addarii: "Non si piantano chiodi con un cacciavite"
Nel dibattito che ha fatto seguito all’annuncio dell’ormai celebre “IRI del Terzo Settore” sono emersi diversi spunti e diverse ipotesi particolarmente interessanti. Come ulteriore contributo abbiamo pensato di condividere coi nostri lettori una conversazione con Filippo Addarii, Co-founder e Managing Director di PlusValue, una neocostituita società con base a Londra che offre servizi di ricerca e advisory per lo sviluppo di politiche volte alla creazione di società innovative per la produzione e gestione di beni comuni.
 
Scommettiamo che il nuovo welfare verrà dalle cooperative?
Innovare vuol dire anche trovare nuovi modi per organizzarsi. Nel prossimo futuro è dal mondo delle cooperative che potrebbero arrivare le innovazioni più interessanti. Per chi sa leggerli, i segnali ci sono già. Simone Caroli scomette su questo scenario ed elenca tre situazioni da tenere in considerazione. | Simone Caroli, Proposta Lavoro, 2 dicembre 2015
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31