RAPPORTI / Terzo Rapporto 2W
Le Fondazioni di impresa di fronte a un Welfare State in trasformazione
Sesto Capitolo del Terzo Rapporto sul secondo welfare
21 novembre 2017

Il capitolo si propone di indagare quale spazio occupano, e potranno occupare in futuro, le Fondazioni di impresa in un welfare state in mutamento. Nonostante costituiscano una percentuale ancora modesta nell’insieme delle fondazioni italiane, sia in termini numerici che di risorse economiche, queste realtà risultano in grado di contribuire all’innovazione degli strumenti e dei servizi sociali. Guardando ai progetti avviati negli anni recenti, inoltre, le Fondazioni di impresa presentano in molti casi gli elementi distintivi del secondo welfare: adottano progetti e modelli di intervento che promuovono l’innovazione sociale; finalizzano spesso le proprie attività all’empowerment dei destinatari; impiegano modelli di governance volti al coinvolgimento delle comunità nelle quali operano; contribuiscono allo stanziamento di risorse economiche aggiuntive. Nella prima parte dell’analisi verranno presentate le principali caratteristiche, limiti e potenzialità delle Fondazioni di impresa italiane, anche alla luce delle tendenze recenti in ambito di CSR e filantropia di impresa. La seconda parte dell’analisi si concentrerà invece sul ruolo delle Fondazioni di impresa come attori di secondo welfare, a partire dalle esperienze concrete di alcune delle principali Fondazioni di impresa italiane.


Corporate Foundations in a changing Welfare State

The chapter investigates the role of Company Foundations in a changing Welfare State. Although Company Foundations still represent a modest share within Italian Foundations, they are increasingly showing their potential to boost innovation in social service design and provision. When analysing the initiatives and programs recently introduced by Corporate Foundations, the main features of second welfare are easily identified: modes of intervention inspired by the idea of social innovation; focus on the empowerment of the actions’ beneficiaries; governance models promoting the improvement of local community engagement; involvement of additional resources. The first part of the chapter describes the main characteristics of Corporate Foundations and identifies strengths and weaknesses of their action, taking into consideration the recent trends in CSR and corporate philanthropy. The second part focuses on the current and prospective role of Corporate Foundations as second welfare actors through the analysis of the experiences of some of the most influent Corporate Foundations in Italy.