PRIVATI / Investimenti nel sociale
Giovani e coppie, dove comprare casa con l'edilizia sociale
27 settembre 2013

L’edilizia sociale privata si rivolge a coloro i quali non sono abbastanza poveri da chiedere l’assegnazione di case popolari ma neanche così abbienti da poter accedere ad abitazioni ai prezzi del mercato immobiliare. In Europa è una formula già perfettamente rodata, soprattutto in Inghilterra dove lo Stato contribuisce per circa 10 miliardi di euro all’anno. Qui da noi è ancora in uno stato embrionale. Qualcosa, tuttavia, inizia a muoversi.

A Milano ad esempio, grazie alla vitalità di fondazione Cariplo e alla compartecipazione di Aler e di alcuni enti locali, sono sempre più numerose le esperienze di housing sociale destinate a quella fascia della popolazione "dimenticata" da Stato e mercato.
 

Giovani e coppie, dove comprare casa con l'edilizia sociale
Fabio Savelli, La Nuvola del Lavoro, 27 settembre 2013
 

 

Sul tema dell'housing sociale potrebbe interessarti anche:

Innovazione e politiche abitative: la Fondazione Housing Sociale

Come soddisfare le nuove domande abitative? L’esperienza di AISA

Housing sì, ma anche social: Sharing Hotel Residence Torino

Le politiche di Social Housing in Unione Europea: a che punto siamo?

A Casa di Zia Jessy, il condominio solidale

Povertà abitativa: la risposta di Parma Social House