PRIVATI / Finanza Sociale
Quale ruolo per le fondazioni negli investimenti d'impatto?
Intervista del Centro Studi Lang al prof. Mario Calderini
15 ottobre 2015

Durante il convegno "Nuove opportunità per il mondo dei fondi d'investimento: l'impact investing", organizzato da Selectra in partnership con Deloitte, è stato annunciato il lancio della European Impact Investing Platform (EIIP), prima piattaforma in Italia a disposizione di promotori istituzionali per la costituzione di fondi in grado di generare non solo un ritorno ma anche un impatto sociale e ambientale.

 

Quest'iniziativa spiana la via al mondo della finanza d'impatto, aprendo nuove opportunità di investimento, con i due primi comparti impact dedicati a social housing e green techonology & energy. Ma, se sul lato dell'offerta di capitali questo rappresenta un passaggio importante e un'ulteriore strutturazione di veicoli a disposizione per gli investimenti d'impatto, il punto fondamentale è comprendere quanto l'ecosistema italiano sia pronto, quali siano i gap che ancora frenano l'affermazione a livello mainstream del settore, e che ruolo potranno giocare Terzo Settore, Fondazioni e imprese.

 

Il Centro Studi Lang della Fondazione Lang Italia ne ha discusso con il professor Mario Calderini, relatore del convegno, docente del Politecnico di Milano e rappresentante italiano alla Task Force del G8 sull'Impact Investing.


Quale ruolo per le fondazioni negli investimenti d'impatto?
Centro Studi Lang, 15 ottobre 2015
 

 

 
NON compilare questo campo