PRIVATI / Finanza Sociale
Nasce il fondo filantropico di Banca Esperia a sostegno del Banco Alimentare
La private bank di Mediobanca e Medilanum lancia il suo terzo fondo con devoluzione filantropica. Giussani "un ponte tra finanza e solidarietà"
24 febbraio 2016

Banca Esperia, private bank di Mediobanca e Banca Mediolanum, il 24 febbraio ha lanciato “Duemme Banco Alimentare”, il fondo con devoluzione a scopo filantropico che andrà a sostenere le attività della Fondazione Banco Alimentare Onlus. Attraverso questo fondo gestito da Duemme SGR, la Società di Gestione del Risparmio del Gruppo Banca Esperia, i sottoscrittori potranno realizzare rendimenti analoghi a quelli dei migliori prodotti presenti sul mercato e, allo tempo stesso, sostenere in modo continuativo l’attività filantropica di una realtà che ogni giorno aiuta migliaia di persone in povertà alimentare.

Come spiegato in un nostro precedente articolo dedicato a questo nuovo strumento di finanza sociale, il fondo a devoluzione filantropica predispone per tutti gli anni in cui le somme rimangono investite la distribuzione di una quota parte del patrimonio con periodicità trimestrale, permettendo all'ente benefico di pianificare attività e progetti anche a medio/lungo termine. Tale devoluzione è resa possibile dall’applicazione di commissioni di gestione ridotte rispetto al livello medio di mercato e dalla non applicazione di commissioni di performance. Attraverso questo strumento il costo complessivo sostenuto dall’investitore rimarrà in linea con gli standard di mercato e consentirà nel contempo di sostenere la Fondazione Banco Alimentare mediante la devoluzione ricorrente.

Andrea Cingoli, Amministratore Delegato di Banca Esperia ha sottolineato la propria soddisfazione per il lavoro svolto con Fondazione Banco Alimentare per il lancio di questo fondo, ricordando che “si tratta del terzo di una famiglia di strumenti finanziari dedicati alla filantropia, che Banca Esperia ha ideato e istituito dopo il successo delle prime due iniziative dedicate alla Fondazione San Patrignano e al Comitato Maria Letizia Verga”. Andrea Giussani, Presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus, ha voluto sottolineare come questa iniziativa rappresenti “un ponte tra il mondo della finanza e la solidarietà sociale a favore dei più bisognosi. Siamo grati a Banca Esperia, perché gli investitori che aderiranno a questo strumento potranno aiutare la nostra opera e nel contempo perseguire i loro fini personali e societari.”

Il Fondo “Duemme Banco Alimentare” rientra nell’offerta di philantropy advisory che Banca Esperia mette a disposizione dei propri clienti e che si declina in tre aree di intervento: la governance di progetti filantropici; l’identificazione di strumenti di finanza sociale; l’avvicinamento a strumenti di impact investing mediante private investment club, finalizzati a investire in iniziative filantropiche o a impatto sociale.

 

 


Fondi di investimento e filantropia: un modello italiano a sostegno del Terzo Settore

La resilienza del privato sociale italiano: un contributo all'identità del nuovo welfare

Nuove frontiere della filantropia: l'entropia degli strumenti finanziari

Spreco e povertà alimentare: facce della stessa medaglia

Colletta Alimentare 2015: una solidarietà senza confini

Il primo social bond di Deutsche Bank: sosterrà il Banco Alimentare
 
NON compilare questo campo