PRIVATI / Aziende
Imprese e valori sociali: un'indagine sulla propensione a comportamenti virtuosi dei futuri imprenditori
Il volume "Family Up! Il giovane imprenditore tra continuità e cambiamento" analizza alcuni casi aziendali per comprendere come sono evoluti i valori alla base dell'agire d'impresa
19 ottobre 2018

"Family Up! Il giovane imprenditore tra continuità e cambiamento", volume curato da Valentina Lazzarotti e Federico Visconti per Guerini Next, attraverso l’analisi di 15 casi aziendali, mostra quali valori caratterizzano la nuova generazione d’imprenditori, in ottica comparata rispetto alla compagine uscente. Vi presentiamo qui una scheda sui contenuti emersi dalla ricerca.


Corporate social responsibility e family business

I comportamenti socialmente responsabili perseguiti dalle aziende - quelli che per intenderci portano alla realizzazione di piani di welfare aziendale, iniziative di work-life balance e, più in generale, delle varie attività dirette al benessere dei territori in cui queste si trovano ad operare - poggiano sulla cultura d’impresa (più o meno attenta all’ambiente, alla società, alla forza lavoro) presente nelle singole organizzazioni e sono il risultato dall’apporto delle singole funzioni interne (gestione delle risorse umane, comitati etici, green team..).

Quando le imprese hanno natura familiare, però, la cultura performante le azioni sociali coincide, in pratica, con la sola ideazione del fondatore. E nel momento in cui si realizza un passaggio di proprietà interno alla famiglia dirigente (nella maggior parte dei casi tramite il trasferimento generazionale), non vengono passati di mano solo asset e cariche ma anche un patrimonio intangibile di conoscenze e competenze che, poi, sarà modificato da chi assume il controllo e incide su quali percorsi d’azione socialmente responsabili verranno perseguiti. E’ su questo assunto che si basa l’ultimo volume di Lazzarotti e Visconti, dedicato proprio a questi passaggi all’interno delle imprese familiari.


La struttura del volume e i risultati emersi

"Family up! Il giovane imprenditore tra continuità e cambiamento" richiama perciò gli elementi del dibattito sul tema e il framework teorico legato agli studi sui valori aziendali (nel capitolo 3, di Rafaela Gjerji e Stefania Ferrario), analizzando poi 15 esperienze in cui un nuovo imprenditore prendere le redini dell’azienda di famiglia.

Il testo offre prima una panoramica delle realtà analizzate, isolandone la visione sui temi di business, ruolo, governance, innovazione e cambiamento (nel capitolo 2, di Eliana Minelli), e, tramite la somministrazione di interviste dirette, questionari semi strutturati e batterie di item a risposta chiusa a coloro i quali sono entranti ai vertici dell’impresa (nel capitolo 8, di Valentina Lazzarotti sono riportati gli aspetti metodologici), ne indaga l’evoluzione dei valori e i corrispondenti benefici in termini di performance aziendale (nel capitolo 4, di Valentina Lazzarotti, Stefania Ferrario e Rafaela Gjergji).

Dall’analisi risulta chiaro il ruolo fondamentale che i nuovi imprenditori ricoprono nell’assicurare un passaggio generazionale che dia continuità e crescita all’impresa familiare. Le due chiavi perché tale cambiamento abbia successo, secondo gli autori del volume, sono la capacità di assorbire i valori tradizionali dei predecessori e un’evoluzione degli stessi attraverso l’acquisizione di competenze di professionalità esterne e l’apertura del capitale. Per quel che riguarda gli aspetti strettamente legati alla Corporate Social Responsibility (uno dei fronti aperti cui è dedicato il capitolo 5, di Valentina Lazzarotti, Alessio Reali e Francesco Bollazzi), risulta inoltre chiaro che, nelle imprese selezionate, le nuove leve mostrano forte attenzione all’aspetto reputazionale e agli effetti delle azioni di Responsabilità Sociale d'Impresa, nonché alle pratiche fair nei confronti dei dipendenti, considerati come risorse cruciali.


Le nuove prospettive individuate dalla ricerca

Complessivamente "Family Up! Il giovane imprenditore tra continuità e cambiamento" contribuisce al dibattito sul tema del passaggio generazionale isolando in un mix di fattori di contesto, evoluzione di valori e formazione la combinazione vincente per un passaggio di successo (capitoli 6 e 7, di Valentina Lazzarotti, Eliana Minelli e Federico Visconti). Una successione pianificata e vista favorevolmente dal successore, infatti, crea un ambiente idoneo a rafforzare le capacità dei nuovi imprenditori, che risultano modellate opportunamente con la formazione universitaria e la precoce esposizione alla vita dell’impresa familiare, nonché con esperienze esterne.

Posto che questi aspetti comporranno la mappa interna che guiderà i futuri imprenditori nella decisione di perseguire comportamenti etici, la lettura del volume aiuta a mostrare e comprendere il trend evolutivo cui la Corporate Family Responsibility potrebbe orientarsi nel futuro.


Riferimenti

Family Up! Il giovane imprenditore tra continuità e cambiamento, a cura di Valentina Lazzarotti e Federico Visconti, Guerini Next

 


Continua la ricerca di Percorsi di Secondo Welfare sulle Fondazioni di impresa italiane

Volontariato di impresa: alcune riflessioni a partire da "Un Giorno in Dono" di UBI Banca

Dalla CSR all'Impact Investing: c'è tanto secondo welfare nei nuovi piani di Intesa Sanpaolo

La filantropia può migliorare il brand delle imprese

Buone prassi di Responsabilità Sociale delle Imprese lombarde

Responsabilità sociale d’impresa, tra definizioni e policy europee