PRIVATI / Aziende
Il Gruppo Mastrotto trasforma il welfare in un asset aziendale
Askanews.it, 16 aprile 2018
27 aprile 2018

Gruppo Mastrotto, importante gruppo conciario, ha introdotto un Piano di Welfare a decorrere da marzo 2018, in accordo con Femca – CISL, Filctem – CGIL, Uiltec – UIL, con l’obiettivo di mettere ulteriormente al centro il proprio capitale umano, accrescendo il benessere individuale dei lavoratori, incrementando il loro coinvolgimento ed il senso di appartenenza all’azienda.

Con il Piano di Welfare aziendale i lavoratori avranno la possibilità di spendere l’importo di 1.000 euro annui a loro disposizione scegliendo tra servizi quali buoni spesa o carburante, spese per l’istruzione (es: mensa scolastica, testi scolastici, centri estivi), assistenza a bambini, anziani e non autosufficienti (es: baby sitter, badanti, case di cura, centri diurni), cultura, benessere, intrattenimento (es: abbonamenti palestra, viaggi, corsi di formazione), salute (cassa sanitaria) e previdenziali.

Ulteriore elemento di novità, anche a livello di settore, sarà l’introduzione di un Premio di Risultato, legato al raggiungimento di obiettivi aziendali quali redditività, produttività e presenza. Il valore del premio salirà progressivamente nel triennio da 400 euro a 500 euro lordi annui. I lavoratori avranno, inoltre, la possibilità di scegliere, in totale autonomia, se ricevere il premio di risultato aziendale in denaro o convertirlo in beni e servizi di Welfare.


Il Gruppo Mastrotto trasforma il welfare in un asset aziendale
Askanews.it, 16 aprile 2018