L'Orèal, i benefit di welfare aziendale diventano "su misura"
Si rafforza il welfare aziendale della filiale Italia del gruppo francese L’Oréal, tra i leader in Europa e nel mondo della cosmetica. Come parte integrante dell’ accordo con i sindacati per il contratto integrativo 2017-2019, L’Oréal adatta al nostro Paese il programma globale Share&Care: letteralmente, “condividere e avere a cuore” o, vista la ricchezza di significati della parola inglese care, “condividere e prendersi cura gli uni degli altri” | Il Sole 24 Ore, 23 settembre 2017
 
Generali si lancia nel welfare aziendale
Generali punta a cavalcare il business del welfare aziendale, settore dall'elevato potenziale a fronte della crescente difficoltà della mano pubblica a garantire una vasta rete di servizi ai cittadini. | Luigi dell’Olio, Il Piccolo, 19 settembre 2017
 
Decreto da 110 milioni per le aziende che aiutano a conciliare famiglia e lavoro
Centodieci milioni sotto forma di sgravi contributivi destinati alle aziende che adottano misure per aiutare i dipendenti - uomini e donne - a conciliare famiglia e lavoro. È quanto mobilita un decreto firmato dai Ministeri dell’Economia e del Lavoro. Nell’attesa di leggere il testo, che dovrebbe essere pubblicato a breve sul sito del Ministero guidato da Giuliano Poletti, Rita Querzé segnala i principali contenuti del provvedimento. | Rita Querzé, La Ventisettesima Ora,
 
Boschi, firmato decreto su conciliazione vita-lavoro
Mercoledì 13 settembre è stato firmato il decreto ministeriale per sostenere ulteriormente la conciliazione dei tempi vita-lavoro. Lo ha dichiarato Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla presidenza del Consiglio | Il Diario del Lavoro, 13 settembre 2017
 
Accordo UBI Banca-Fondazione Mondino: verso la costruzione di un welfare di comunità
Merita di essere segnalato, nella oramai ampia e per certi aspetti anche romanzata casistica sul welfare occupazionale, il Regolamento Welfare Aziendale adottato lo scorso 5 settembre dalla Fondazione Mondino. Si tratta, in effetti, del primo caso di welfare aziendale attuato in una struttura sanitaria (quantomeno in Lombardia), che consente, grazie alla piattaforma UBI Welfare di ripensare la sostenibilità sociale oltre che economica del lavoro anche in contesti produttivi che fuoriescono dal tradizionale perimetro della fabbrica o dell’ufficio | Giada Benincasa, Bollettino Adapt, 12 settembre 2017
 
Da welfare aziendale a welfare culturale
Con la leva fiscale che prevede la detassazione di alcuni benefit a favore dei dipendenti aziendali e la trasformazione dei premi produttivi in servizi, anche la cultura può entrare a far parte di questi ultimi. Aprendo una serie di ottime possibilità per le imprese culturali. L’impresa culturale, se lo vuole, può infatti operare come un Giano bifronte | Irene Sanesi, Artibune, 10 settembre 2017
 
Il welfare che ci cambia il lavoro (e la vita)
Oggi c’è una storia di welfare 4.0 che vale la pena di essere raccontata. Una promessa di nuovo patto sociale sul lavoro. Una speranza per la ripresa economica affidata anche ai programmi di welfare aziendale, misure al decollo dopo che se ne è stata stabilita la completa deducibilità dei costi per l’impresa e la decontribuzione per il dipendente . «Benessere e lavoro»: ci sta provando un’azienda su tre. Il binomio che abbraccia ormai un gran quantità di aspetti oltre alla salute e alla pensione.
 
Alla iGuzzini premi e welfare aumentano la produttività
L’accordo integrativo 2016-2018 siglato nel marzo dell’anno scorso alla iGuzzini Illuminazione ha introdotto un meccanismo premiale di oltre 2.000 euro in tre anni. Il contratto ha previsto inoltre l’implementazione del sistema di welfare aziendale, con la possibilità di destinare parte dell’aumento al Fondo aziendale dedicato. | Giovanna Mancini, Il Sole 24 Ore, 31 agosto 2017
 
Lavoro e produttività: welfare aziendale in un contratto su tre
Dall'ultimo monitoraggio del Ministero del Lavoro sui premi di produttività emerge che tra i 12.711 contratti "attivi", 3.909 – quindi quasi uno su tre – offrono ai dipendenti la possibilità di scegliere il welfare aziendale "esentasse" in alternativa al bonus monetario in busta paga | Francesca Barbieri, Il Sole 24 Ore, 28 agosto 2017
 
BePooler, con la start up italiana il car pooling diventa welfare aziendale
Buoni carburante e posti auto riservati: le imprese premiano i colleghi che vanno al lavoro assieme. La piattaforma italiana sperimentata in Canton Ticino sbarca ora in Italia. Le prime aziende clienti si trovano a Milano e a Torino | Fausta Chiesta, Il Corriere della Sera, 25 agosto 2017
 
Vodafone paga la rata del mutuo
Le rate del mutuo? Le rimborsa l’azienda. Come pure il servizio di baby sitter, le rette scolastiche (dall'asilo all'università), i campus estivi, il tempo libero, l'assistenza anziani. Vodafone Italia, il colosso delle telecomunicazioni, ha appena riconfermato ai suoi dipendenti il piano di welfare aziendale | Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 25 agosto 2017
 
L’integrativo Gucci prevede anche il “maggiordomo aziendale”
Gucci ha investito molto in materia di welfare aziendale. In particolare, il "conto welfare" introdotto grazie all'accordo può arrivare fino a 1.800 euro. Tra le nuove opportunità di welfare che i dipendenti di Gucci possono scegliere, si annoverano: una cassa sanitaria per il rimborso di visite e diagnostica, la copertura delle spese per l’istruzione dei figli e la cura dei familiari non autosufficienti, il potenziamento dei servizi relativi all'area salute, benessere, cultura e tempo libero | Silvia Pieraccini, Il Sole 24 Ore, 19 agosto 2017
 
L'osteopatia entra in azienda: il nuovo welfare secondo Barilla
I modelli di welfare aziendale e attenzione alla salute psico-fisica dei dipendenti si stanno allargando, sebbene l'Italia si sia mossa in ritardo rispetto ad altri Paesi, e non mancano le scelte curiose. E così in Barilla, tra le confezioni di pasta e affini, entra l'osteopatia. Il gruppo di Parma annuncia infatti l'avvio di un progetto pilota che coinvolgerà 450 dipendenti con differenti mansioni. | La Repubblica, 17 agosto 2017
 
Welfare, innovazione e giovani. Le opportunità per le imprese del Sud
Welfare che Impresa, Resto al sud, Premio Nazionale per l’Innovazione: sono alcuni dei bandi e delle iniziative di finanziamento di imprese innovative presentati questa settìmana a Napoli, nel Planetario di Città della Scienza, che ospita l’incubatore di impresa Campania NewSteel. Opportunità da sfruttare al volo, per chi nel Mezzogiorno abbia idee da proporre. | Fabrizio Geremicca, Corriere Sociale, 27 luglio 2017
 
Flexible benefit: 7 italiani su 10 vogliono servizi sanitari aggiuntivi
Secondo una recente indagine dell'Osservatorio Sanità di UniSalute (compagnia del gruppo Unipol specializzata in assistenza sanitaria) - che ha cercato di comprendere quali sono i servizi e i benefit di welfare aziendale più desiderati dai lavoratori italiani - la maggior parte dei lavoratori vorrebbe vedere garantiti dal proprio contratto le prestazioni sanitarie integrative | Veronica Ulivieri, La Repubblica, 25 luglio 2017
 
Olanda: da Ing congedi di paternità di un mese e volontariato d'impresa per lavoratori senior
Nei Paesi Bassi il gruppo Ing ha deciso di concedere un mese di libertà dal lavoro ai nuovi papà. Un periodo retribuito in cui i padri potranno stare a casa e seguire le prime settimane di vita dei piccoli appena nati. Una scelta molto forte visto che la legge olandese, come quella italiana, prevede al momento solo due giorni di assenza dal lavoro. | Sandra Riccio, La Stampa, 21 luglio 2017
 
Welfare metalmeccanico: 130 milioni in busta
Centotrenta milioni di euro. È quanto vale — per il 2017 — il welfare metalmeccanico. Il contratto nazionale impegna tutte le aziende del settore a pagare 100 euro in welfare nel 2017 ai dipendenti: 1,3 milioni le tute blu coinvolte. Nel 2018 si salirà a 150 euro, 200 nel 2019. Morale: i 130 milioni di euro di quest’anno, nel 2018 diventeranno 195, 260 nel 2019 | Rita Querzè, Corriere della Sera, 20 luglio 2017
 
Conciliazione vita-lavoro: ENEL ci crede e ottiene il certificato Family Audit Executive
La Provincia autonoma di Trento, tramite l’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili, a seguito del pronunciamento del Consiglio dell’Audit, ha consegnato ad Enel Energia, dopo il percorso triennale, il certificato Family Audit Executive che permette all’organizzazione di intraprendere la successiva fase di altri tre anni del mantenimento prevista dello standard e che conferma l’impegno dell’azienda in tema di conciliazione vita-lavoro | Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento, 14 luglio 2017
 
Più welfare per le lavoratrici madri, ma solo nelle grandi aziende
Ci sono già molte imprese in Italia che offrono asili nido aziendali o pagano parte delle rette. La milanese Intoo offre un servizio di coach per le neomamme. Ma solo ancora pochi esempi e per lo più offerti dalle multinazionali. Per le piccole e medie imprese c'è ancora poco | Barbara Ardù, La Repubblica, 6 luglio 2017
 
Il nuovo modello di welfare affonda le radici negli esempi virtuosi del ’900
Oggi, il secondo welfare, a fronte della crisi del primo, perde il carattere di sola supplenza all’azione statale per assumere un ruolo di complementarietà in espansione. Non a caso la Legge di stabilità 2016 ne fornisce ulteriore impulso con la detassazione dei premi di produzione corrisposti in servizi per i dipendenti | Aldo Bonomi, Il Sole 24 Ore, 3 luglio 2017
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16