Piano C: una start up innovativa per la conciliazione famiglia-lavoro
Sostenere e facilitare lorganizzazione della vita quotidiana delle mamme e dei pap, conciliandola con quella lavorativa. E questo lobiettivo di Piano C, uno spazio di co-working in cui tutte le donne libere professioniste e gli uomini (solo se accompagnati dai loro bambini) possono lavorare affittando una scrivania e usufruire, allo stesso tempo, di una serie di servizi - dal co-baby ai servizi Salvatempo.
 
Lavoro femminile?Il punto è che l'orario non coincide con quello delle scuole
La scarsa partecipazione delle donne al mondo del lavoro è determinata spesso dalla difficoltà di conciliare gli impegni lavorativi con quelli familiari. Questo anche a causa degli orari sfasati tra scuole dell’infanzia, primarie ...
 
Meno Stato, più welfare aziendale
Il Sole 24 Ore, 18 gennaio 2013
 
Flessibilità, produttività e conciliazione famiglia-lavoro: una alleanza possibile?
Per chi opera nel campo dellorganizzazione del lavoro sperimentando e studiando quelle che sono le possibili leve per favorire una maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro, la normativa sulla flessibilit merita una attenzione particolare, cos come tutto limpianto regolatorio che riguarda la disciplina delle relazioni industriali.
 
Orario ridotto per i giovani genitori. L'idea che divide la (vecchia) Germania
Orario ridotto per i giovani genitori. L'idea che divide la (vecchia) Germania
 
Forum Ania-Consumatori: Nuove tutele oltre la crisi
E stata presentata a Roma lo scorso 11 dicembre la seconda indagine sulla percezione degli italiani rispetto ai rischi sociali, realizzata da Censis e Forum Ania Consumatori. Il secondo rapporto registra un peggioramento della gi rilevata sfiducia da parte dei cittadini nei confronti della tutela pubblica, e pi in generale un sentimento di sconforto di fronte alla crisi economica che non passa. Gli italiani si aspettano un ulteriore arretramento della copertura pubblica, e giudicano inadeguati i servizi per la tutela dei nuovi rischi, primo tra tutti quello della non autosufficienza.
 
Il ruolo delle imprese nella lotta alla povertà
Il Centre dAnalyse Stratgique del governo francese ha recentemente pubblicato uno studio nel quale si indaga il contributo che le imprese possono fornire alla lotta alla povert partendo dallapproccio Bottom of the Pyramid (BoP) che, nonostante i buoni risultati ottenuti nei paesi in via di sviluppo, viene da molti messo in discussione, soprattutto per i dubbi circa la sua applicabilit nei paesi del Nord del mondo, dove sembrerebbe attuabile solo con il sostegno di amministrazioni pubbliche e attori sociali.
 
Dynamo Academy: un nuovo modo di sviluppare la filantropia aziendale
Dynamo Academy Srl unimpresa sociale che si occupa di gestire le strutture di Dynamo Camp, realt che grazie all'impegno diretto di KME ogni anno ospita gratuitamente centinaia di bambini affetti da gravi patologie in un centro situato sull'Appennino Tosco-Emiliano. Andiamo a capire meglio gli obiettivi e gli strumenti utilizzati da questo soggetto particolare.
 
Dalla lavanderia alle bollette. Ecco l'azienda maggiordomo
Dario di Vico, Corriere della Sera, 5 dicembre 2012
 
Sussidi statali e assicurazioni private contro la disoccupazione nel Regno Unito
l sistema inglese di tutela contro la disoccupazione prevede lerogazione di un sussidio statale, Jobseekers Allowance, subordinato al superamento di un means test che tiene conto dellet, dello stato civile e della composizione familiare di chi ne fa richiesta. Tuttavia negli ultimi anni, anche e soprattutto a causa della crisi, si sviluppato un mercato delle assicurazioni private legate al rischio di disoccupazione. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di questi strumenti.
 
Anno Europeo dell'Invecchiamento attivo: i progetti premiati
La Commissione Europeo ha indetto il 2012 Anno europeo dellinvecchiamento attivo e della solidariet tra generazioni, i cui eventi conclusivi si stanno svolgendo proprio in questi giorni. Il 13 novembre si svolta a Bruxelles la premiazione dei progetti che, a diversi livelli, favoriscono occupazione, partecipazione alla vita sociale e autonomia delle persone anziane su tutto il territorio europeo. Segnaliamo alcune delle esperienze pi significative presentate in tale occasione.
 
Il welfare aziendale di Tetra Pak Packaging Solutions
Tetra Pak una realt industriale leader del suo settore, che ama definirsi anche societ responsabile per lattenzione nei confronti dellambiente e del benessere dei propri lavoratori. L'azienda svedese infatti da sempre attenta alle esigenze dei propri dipendenti per lo sviluppo del welfare aziendale e di soluzioni innovative di work-life balance. Abbiamo intervistato Gianmaurizio Cazzarolli - Direttore del Personale di Tetra Pak Packaging Solutions di Modena, per capire meglio quali siano i presupposti su cui Tetra Pak ha strutturato le proprie azioni in tema di welfare.
 
Reti dimpresa per il welfare aziendale? Lesperienza di Varese
Le reti dimpresa sono una libera aggregazione tra imprese con lobiettivo di aumentare la propria capacit competitiva e le potenzialit di business. Tra queste la rete di Varese, "GIUNCA - Gruppo Imprese Unite Nel Collaborare Attivamente", nata lo scorso ottobre per favorire lo sviluppo di programmi di welfare aziendale a vantaggio dei dipendenti delle imprese coinvolte.
 
In arrivo i voucher che sostituiscono il congedo parentale
La prossima settimana vedr la luce un decreto ministeriale destinato a sostenere i genitori che lavorano. Sar infatti possibile ottenere voucher con cui acqusitare servizi di babi-sitting o pagare servizi per l'infanzia pre-esistenti, in modo da ridurre le richieste di congedo parentale. Mauro Pizzin, Il Sole 24 Ore, 20 novembre 2012
 
Il Corriere della Sera riprende l'articolo di Giulia Mallone sul Motech
Il blog La 27 Ora del Corriere della Sera ha segnalato l'articolo di Giulia Mallone Il motech per prendersi cura delle persone, pubblicato lo scorso 15 ottobre. Corriere della Sera, 14 novembre
 
Ecco il miglior posto di lavoro al mondo
La classifica Great Place to Work 2012 ha individuato i migliori luoghi di lavoro a livello mondiale. Cinquantanove domande su macrotemi come credibilit, rispetto, equit, orgoglio e cameratismo sono state poste ai dipendenti di 5.500 organizzazioni sparse per tutto il mondo. Corinna de Cesare, Corriere della Sera, 13 novembre 2012
 
Combattere lo stress in azienda con il brevetto S.M.E.C.A: intervista a Vera Consulting
V.E.R.A. Consulting, societ di consulenza e formazione con sede a Milano, ha recentemente messo a punto il metodo S.M.E.C.A. - Stress Mode and Effects Criticality Analysis. Il brevetto S.M.E.C.A. non si limita ad assolvere alle prescrizioni contenute nella cosiddetta legge anti-stress ma mira piuttosto a fornire al management aziendale gli strumenti per ottenere risultati positivi, sia per i dipendenti che in termini di produttivit. Abbiamo intervistato Matteo Gritti, socio di Vera Consulting ed esperto di formazione e di programmazione neuro linguistica, e Franco Busacca, socio fondatore e co-creatore di S.M.E.C.A, per approfondire il metodo utilizzato per individuare, valutare e correggere lo stress sul luogo di lavoro.
 
Il gruppo Rana tra Stati Uniti e welfare aziendale
Il gruppo Rana va alla conquista dell'America, aprendo un nuovo stabilimento nei pressi di Chicago, ma continua a scommettere sull'Italia, ampliando il suo stambilimento veronese e sviluppando il welfare aziendale per i propri dipendenti. Nonostante crisi e burocrazia. Paolo Possamai, La Repubblica, 5 novembre 2012
 
Welfare e assicurazioni: l'intervista al Presidente Andriani
Questa settimana abbiamo incontrato a Roma Antonio Silvano Andriani, Presidente del Forum ANIA - Consumatori - la fondazione costituita dall'ANIA per facilitare e rendere costruttivo e sistematico il dialogo tra le Imprese di Assicurazione e i consumatori - per parlare delle attivit del Forum e pi in generale delle prospettive per il mondo assicurativo nel secondo welfare.
 
Il rapporto Policy Brief on Youth Entrepreneurship: l'UE e i giovani imprenditori
A livello europeo si sta riflettendo su quale ruolo limprenditoria giovanile possa assumere nella ripresa economica dellEurozona, e conseguentemente quale misure varare per sostenerne gli sforzi. In settembre la Commissione ha pubblicato, in collaborazione con lOcse, un documento intitolato Policy Brief on Youth Entrepreneurship in cui sono delineate le linee guida che lUnione seguir per favorire lo sviluppo delle giovani start up del continente.