Welfare aziendale e occupazione femminile: un libro per approfondire il nesso
Lo scorso settembre 2017 è stato pubblicato per la casa editrice Guerini Next il volume curato da Filippo Di Nardo dal titolo "Un welfare aziendale per le donne". Il libro si propone di approfondire le modalità attraverso cui gli strumenti di welfare aziendale divengono delle valide forme di sostegno per conciliare i carichi di cura familiari e quelli lavorativi. Nei prossimi giorni vi presenteremo alcuni dei contributi presenti nell'opera.
 
Pmi a caccia di welfare. Le banche offrono i servizi per sanità e tempo libero
Non più soltanto una questione di conto corrente, credito, investimenti. Il rapporto tra banca e cliente si apre al welfare, ovvero un’ampia gamma di servizi alle grandi e piccole e medie imprese, dalla visita medica specialistica all’abbonamento al teatro, dal viaggio scontato ai libri dei figli. Lo hanno già fatto Intesa, Unicredit e Ubi, ora è il turno del Credem | Patrizia Capua, La Repubblica, 8 gennaio 2018
 
Welfare Aziendale. Le misure che contano più della decontribuzione 2.0
Nella recente Legge di Bilancio, il Governo ha scelto di ampliare ulteriormente gli spazi del welfare aziendale. Questo è un segnale della forza del welfare aziendale di cui la legge prende atto | Emmanuele Massagli, Il Sussidiario, 12 gennaio 2018
 
Filantropia e meritocrazia. Anche il filantropo deve saper scegliere
In Italia sta crescendo la filantropia privata e lo conferma la riforma del Terzo Settore approvata nella seconda metà del 2017, con l’aiuto di Assifero (l’associazione delle fondazioni private) che cerca di mettere ordine nella normativa fiscale che regola 300mila tra Onlus, fondazioni, associazioni, cooperative no profit | Roger Abravanei, Il Corriere della Sera, 13 gennaio 2018
 
Addio al cartellino, lavoro da remoto e niente uffici. Ecco lo smart working di Prysmian
Prysmian - società leader mondiale nel settore telecomunicazioni, cavi in fibra ottica e sistemi per energia - incrementa gli strumenti relativi alla flessibilità oraria e dell'organizzazione lavorativa | Barbara Ardù, La Repubblica, 7 gennaio 2018
 
Welfare aziendale: le nuove richieste. Aiuti per le badanti, meno per gli asili
Il 2018 potrebbe essere l'anno della svolta per il welfare aziendale, anche grazie ai contratti di categoria che hanno coinvolto automaticamente in queste misure un milione e mezzo di lavoratori. Il mercato registra già nuove tendenze, chi si aspettava lavoratori interessati soprattutto a voucher per nidi e baby sitter deve riaggiustare il tiro: servono invece badanti (in regola) e servizi per la non autosufficienza. Di questo hanno bisogno i cinquantenni che sono spesso la classe di età più rappresentata nelle aziende | Rita Querzè, Corriere della Sera, 8 gennaio 2018 (via Assinews)
 
Collette, Walmart e Microsoft: se l'azienda paga i dipendenti per fare volontariato
In America è in corso un cambiamento molto interessante, anche per l’Europa e l'Italia: il Terzo settore, il mondo del non profit, si sta sempre più avvicinando, intrecciando con il Mercato, l’impresa, la logica economica del guadagno. Certo, il modello classico resta vitale: quello della multinazionale che crea un istituto benefico con un mandato distinto dal business principale | Giuseppe Sarcina, Il Corriere della Sera, 1 gennaio 2018
 
Legge di Bilancio 2018: quali sono le novità in materia di welfare aziendale?
Come le manovre degli anni precedenti, anche la Legge di Bilancio 2018 ha previsto delle interessanti novità in tema di welfare aziendale. Anche se non ci troviamo di fronte ad una vera "rivoluzione" come quella avvenuta nel 2016, infatti, da quest'anno le imprese e i dipendenti che usufruiranno di beni e servizi di welfare potranno godere di nuovi benefici introdotti dalla manovra, che riguardano soprattutto gli abbonamenti per il trasporto pubblico.
 
Permasteelisa: part-time e welfare nel nuovo contratto integrativo
Part time su richiesta a chi sia a meno tre anni dalla pensione, premio di risultato da 700 euro e benefit welfare per altri 500 sono i punti centrali del nuovo contratto integrativo sottoscritto dai sindacati e dai vertici di Permasteelisa, multinazionale di Vittorio Veneto specializzata in involucri architettonici | Oggi Treviso, 20 dicembre 2017
 
Il welfare cambia volto: non più baby sitter e asilo nido, ora le aziende si occupano degli anziani
Lo ha detto l’Ocse: l’Italia è un paese per vecchi. Entro il 2050 saremo il terzo paese più anziano del mondo: già oggi ci sono 38 ultra-65enni ogni 100 persone tra i 20 e i 64 anni, contro 23 del 1980. Ma mentre l’aspettativa di vita cresce e l’età pensionistica aumenta, sale pure la spesa destinata al welfare | Corinna De Cesare, Il Corriere della Sera, 27 dicembre 2017
 
Un welfare innovativo e personalizzabile nel nuovo accordo integrativo di Sanofi
Il nuovo Accordo Integrativo Sanofi, attivo dallo scorso luglio, prevede tanti elementi di novità e innovazione, dal check up completo gratuito ad una sempre più flessibile gestione dei tempi di vita e di lavoro, stabiliti attraverso un piano di welfare modulare e personalizzabile che parte dalle reali esigenze di ciascun lavoratore. L'accordo riguarda oltre 1.000 collaboratori e comprende il personale dei suoi uffici di Milano, Modena e Roma e la rete di informazione scientifica sul territorio.
 
Idealo: le due anime del welfare aziendale
Idealo - portale internazionale per la comparazione dei prezzi on line, presente in Italia dal 2011 - è un'azienda con due anime: una dinamica, tipica di una start up, e una solida, propria di una multinazionale. Questa connotazione fa sicuramente la differenza, per un tema importante come quello del welfare | Maurizio Carucci, Avvenire, 22 dicembre 2017
 
Io&irischi promosso da una ricerca dell'Università Bocconi
Una nuova ricerca presentata da Baffi Carefin (Centre for Applied Research on International Markets, Banking, Finance and Regulation) dell'Università Bocconi conferma l’efficacia del progetto educativo Io&irischi destinato alle scuole medie, realizzato dal Forum ANIA - Consumatori per costruire le basi di cultura assicurativa nei giovanissimi.
 
Monini, possibilità di conversione del premio di produttività in welfare aziendale
Anche Monini entra nella cerchia delle grandi imprese italiane che offrono ai propri dipendenti l'innovativa possibilità di scegliere servizi di welfare aziendale come compenso per il raggiungimento degli obiettivi di competitività aziendali. Un'opportunità prevista dalla recenti normative che viene apprezzata sempre di più, sia dalle aziende che dai lavoratori, come alternativa all'erogazione dei premi in denaro | La Repubblica, 20 dicembre 2017
 
Nuove professioni: a Bologna il corso di alta formazione per Welfare Community Manager
L'Università di Bologna, in collaborazione con il Centro Studi AICCON, organizza un corso di alta formazione in Welfare Community Manager, una nuova figura professionale che alll'interno delle organizzazioni svolge funzioni di progettazione, organizzazione e gestione dello sviluppo di servizi sociali per il benessere della persona, si occupa della formazione di operatori sociali, educatori, animatori sociali, e, ancora, è responsabile di settori strategici come la Responsabilità Sociale di Impresa.
 
Welfare, il co-design per artigiani e pmi
Le aziende di medie e grandi dimensioni spesso propongono crediti di welfare standardizzati e senza la partecipazione diretta dei dipendenti che si limitano a usufruirne. “Lavorando molto con le pmi e gli artigiani abbiamo capito che ogni realtà ha bisogni specifici e che vanno coinvolti i lavoratori”, spiega Streliotto, titolare di Innova, società di consulenza. L’imprenditore veneto ha messo a punto un toolkit di welfare aziendale – Welfare Design – che chiama in gioco i lavoratori con i loro bisogni | Alessia Maccaferri, Il Sole 24 Ore, 19 dicembre 2017
 
Blockchain for Social Good: 5 milioni di euro per sviluppare soluzioni innovative in campo sociale
Si è svolto il 15 dicembre il primo evento italiano sulla tecnologia blockchain e sulle sue applicazioni in ambito non finanziario. Tra i contenuti dell'evento, organizzato da Nesta Italia, Città di Torino e Università di Torino, a cui hanno partecipato istituzioni ed esperti internazionali, si segnala la presentazione di un premio di 5 milioni di euro finanziato dalla Commissione UE per sviluppare soluzioni innovative che utilizzino questa tecnologia.
 
Welfare, la classifica dei benefit più apprezzati dagli italiani nel 2017
Ipsos Marketing ha recentemente svolto per Sodexo Benefit&Rewards Services una ricerca su un target di 800 dipendenti dai 25 ai 60 anni appartenenti ad aziende private, che ha voluto indagare su quali siano i servizi welfare più amati dai lavoratori italiani tra le diverse proposte sul mercato e raccogliere gli ultimi trend del welfare e i bisogni in evoluzione dei consumatori.
 
Genio: il welfare aziendale di Eudaimon
Eudaimon, una delle maggiori società italiane che sostengono le imprese nelle fasi di implementazione di piani di welfare aziendale, ha deciso di introdurre a sua volta un insieme di misure rivolte ai propri dipendenti. Il progetto si chiama "Genio" e ha l'obiettivo di fornire una risposta ai bisogni sociali dei 40 collaboratori dell'impresa andando oltre la logica dei cosiddetti fringe benefit.
 
Terra Moretti festeggia i 50 anni con un nuovo welfare
Terra Moretti festeggia i 50 anni. Si tratta della holding di Franciacorta attiva nella vitivinicoltura, nell'edilizia e nel settore alberghiero. Durante la serata per festaggiare il 50esimo compleanno, è stato presentato il nuovo modello di welfare del gruppo (chiamato "La nostra Terra"), che può contare su 788 collaboratori, ideato dalla famiglia Moretti, dal sociologo Domenico De Masi e dagli stessi dipendenti | Giornale di Brescia, 16 dicembre 2017