Generali si lancia nel welfare aziendale
Generali punta a cavalcare il business del welfare aziendale, settore dall'elevato potenziale a fronte della crescente difficoltà della mano pubblica a garantire una vasta rete di servizi ai cittadini. | Luigi dell’Olio, Il Piccolo, 19 settembre 2017
 
Decreto da 110 milioni per le aziende che aiutano a conciliare famiglia e lavoro
Centodieci milioni sotto forma di sgravi contributivi destinati alle aziende che adottano misure per aiutare i dipendenti - uomini e donne - a conciliare famiglia e lavoro. È quanto mobilita un decreto firmato dai Ministeri dell’Economia e del Lavoro. Nell’attesa di leggere il testo, che dovrebbe essere pubblicato a breve sul sito del Ministero guidato da Giuliano Poletti, Rita Querzé segnala i principali contenuti del provvedimento. | Rita Querzé, La Ventisettesima Ora,
 
Welfare Aziendale: prospettive future e strumenti innovativi
Il 6 e 7 settembre 2017 a Bologna si è svolta la sesta edizione di Farete, fiera organizzata annualmente da Confindustria Emilia come occasione di networking fra imprese, aziende e privati. Nel corso della due giorni si sono svolti 88 workshop tematici tra cui, mercoledì 6 settembre, la tavola rotonda “Welfare Aziendale: prospettive future e strumenti innovativi”, organizzata da Confindustria Emilia e Legacoop Bologna. Qui trovate il video dell'evento.
 
Boschi, firmato decreto su conciliazione vita-lavoro
Mercoledì 13 settembre è stato firmato il decreto ministeriale per sostenere ulteriormente la conciliazione dei tempi vita-lavoro. Lo ha dichiarato Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla presidenza del Consiglio | Il Diario del Lavoro, 13 settembre 2017
 
Accordo UBI Banca-Fondazione Mondino: verso la costruzione di un welfare di comunità
Merita di essere segnalato, nella oramai ampia e per certi aspetti anche romanzata casistica sul welfare occupazionale, il Regolamento Welfare Aziendale adottato lo scorso 5 settembre dalla Fondazione Mondino. Si tratta, in effetti, del primo caso di welfare aziendale attuato in una struttura sanitaria (quantomeno in Lombardia), che consente, grazie alla piattaforma UBI Welfare di ripensare la sostenibilità sociale oltre che economica del lavoro anche in contesti produttivi che fuoriescono dal tradizionale perimetro della fabbrica o dell’ufficio | Giada Benincasa, Bollettino Adapt, 12 settembre 2017
 
Da welfare aziendale a welfare culturale
Con la leva fiscale che prevede la detassazione di alcuni benefit a favore dei dipendenti aziendali e la trasformazione dei premi produttivi in servizi, anche la cultura può entrare a far parte di questi ultimi. Aprendo una serie di ottime possibilità per le imprese culturali. L’impresa culturale, se lo vuole, può infatti operare come un Giano bifronte | Irene Sanesi, Artibune, 10 settembre 2017
 
Il welfare che ci cambia il lavoro (e la vita)
Oggi c’è una storia di welfare 4.0 che vale la pena di essere raccontata. Una promessa di nuovo patto sociale sul lavoro. Una speranza per la ripresa economica affidata anche ai programmi di welfare aziendale, misure al decollo dopo che se ne è stata stabilita la completa deducibilità dei costi per l’impresa e la decontribuzione per il dipendente . «Benessere e lavoro»: ci sta provando un’azienda su tre. Il binomio che abbraccia ormai un gran quantità di aspetti oltre alla salute e alla pensione.
 
Il welfare di Sanofi: "boom" di adesioni per il Campus rivolto ai figli dei dipendenti
Sanofi, azienda leader nel settore farmaceutico, offre ai propri dipendenti un articolato piano di welfare. Tra le misure disponibili dal 2013 c'è un campus - attivo nel periodo estivo e invernale - rivolto ai figli dei dipendenti che lavorano presso gli uffici di Milano. L'obiettivo è supportare le famiglie nel periodo di chiusura delle scuole e, viste la notevole crescita delle adesioni negli ultimi anni, sembra essere una misura molto apprezzata dai lavoratori. Elena Barazzetta ci spiega come funziona.
 
Alla iGuzzini premi e welfare aumentano la produttività
L’accordo integrativo 2016-2018 siglato nel marzo dell’anno scorso alla iGuzzini Illuminazione ha introdotto un meccanismo premiale di oltre 2.000 euro in tre anni. Il contratto ha previsto inoltre l’implementazione del sistema di welfare aziendale, con la possibilità di destinare parte dell’aumento al Fondo aziendale dedicato. | Giovanna Mancini, Il Sole 24 Ore, 31 agosto 2017
 
TreCuori: un provider di welfare aziendale attento al territorio
Percorsi di secondo welfare ha deciso di dedicarsi al tema dei provider di welfare aziendale realizzando una ricerca - i cui dati saranno pubblicati all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia - e degli approfondimenti sulle realtà italiane più rilevanti. In questo articolo, Valentino Santoni ci presenta TreCuori, una particolare realtà che, oltre a fornire servizi di welfare alle imprese, si pone l'obiettivo di valorizzare i servizi del territorio.
 
Lavoro e produttività: welfare aziendale in un contratto su tre
Dall'ultimo monitoraggio del Ministero del Lavoro sui premi di produttività emerge che tra i 12.711 contratti "attivi", 3.909 – quindi quasi uno su tre – offrono ai dipendenti la possibilità di scegliere il welfare aziendale "esentasse" in alternativa al bonus monetario in busta paga | Francesca Barbieri, Il Sole 24 Ore, 28 agosto 2017
 
BePooler, con la start up italiana il car pooling diventa welfare aziendale
Buoni carburante e posti auto riservati: le imprese premiano i colleghi che vanno al lavoro assieme. La piattaforma italiana sperimentata in Canton Ticino sbarca ora in Italia. Le prime aziende clienti si trovano a Milano e a Torino | Fausta Chiesta, Il Corriere della Sera, 25 agosto 2017
 
Vodafone paga la rata del mutuo
Le rate del mutuo? Le rimborsa l’azienda. Come pure il servizio di baby sitter, le rette scolastiche (dall'asilo all'università), i campus estivi, il tempo libero, l'assistenza anziani. Vodafone Italia, il colosso delle telecomunicazioni, ha appena riconfermato ai suoi dipendenti il piano di welfare aziendale | Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 25 agosto 2017
 
One Family: servizi di welfare aziendale per la famiglia
Percorsi di secondo welfare ha deciso di dedicarsi al tema dei provider di welfare aziendale realizzando una ricerca - i cui dati saranno pubblicati all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia - e degli approfondimenti sulle realtà italiane più rilevanti. In questo articolo vi presentiamo One Family attraverso l'intervista svolta con l'Amministratore Unico della società, Andrea Lorenzini.
 
Good Life: il nuovo piano di welfare aziendale di Siemens Italia
In Italia, come in molti altri paesi in cui è presente, Siemens - uno tra i più importanti player a livello globale di tecnologie per l'uso efficiente dell'energia - ha introdotto varie misure a supporto dei suoi collaboratori: in particolare, nelle ultime settimane è stato avviato il programma "Good Life Siemens", un piano che prevede benefit e strumenti di welfare aziendale destinati ai lavoratori e alle loro famiglie. Ce ne ha parlato Federica Fasoli, Head of HR di Siemens Italia.
 
L’integrativo Gucci prevede anche il “maggiordomo aziendale”
Gucci ha investito molto in materia di welfare aziendale. In particolare, il "conto welfare" introdotto grazie all'accordo può arrivare fino a 1.800 euro. Tra le nuove opportunità di welfare che i dipendenti di Gucci possono scegliere, si annoverano: una cassa sanitaria per il rimborso di visite e diagnostica, la copertura delle spese per l’istruzione dei figli e la cura dei familiari non autosufficienti, il potenziamento dei servizi relativi all'area salute, benessere, cultura e tempo libero | Silvia Pieraccini, Il Sole 24 Ore, 19 agosto 2017
 
La rete di Lecco per il welfare aziendale e territoriale
Lo scorso 29 maggio, le istituzioni locali della provincia di Lecco, le organizzazioni sindacali più rappresentative e le associazioni degli industriali, commercianti e artigiani hanno firmato un'intesa territoriale per promuovere il welfare aziendale e contrattuale. Alla base dell'accordo vi è l’idea che il welfare aziendale sia un fenomeno in forte crescita che deve essere sostenuto anche (e soprattutto) a livello locale. Valentino Santoni ci racconta come è nato questo tavolo di sviluppo locale.
 
L'osteopatia entra in azienda: il nuovo welfare secondo Barilla
I modelli di welfare aziendale e attenzione alla salute psico-fisica dei dipendenti si stanno allargando, sebbene l'Italia si sia mossa in ritardo rispetto ad altri Paesi, e non mancano le scelte curiose. E così in Barilla, tra le confezioni di pasta e affini, entra l'osteopatia. Il gruppo di Parma annuncia infatti l'avvio di un progetto pilota che coinvolgerà 450 dipendenti con differenti mansioni. | La Repubblica, 17 agosto 2017
 
Smart working: un'opportunità possibile per piccole e grandi aziende
Il 14 giugno 2017 è entrata in vigore la legge contenente le "Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato". Abbiamo chiesto a Francesco Iasi, consulente del lavoro ed esperto di smart working e welfare aziendale che lavora con Variazioni Srl, di spiegarci quali prospettive si aprono con questa novità legislativa.
 
Agenti, assicuratori e consumatori insieme per promuovere la cultura assicurativa
Diffondere fra i giovani l’educazione finanziaria, previdenziale e assicurativa e promuovere negli istituti scolastici iniziative di alternanza scuola/lavoro sono i primari obiettivi del Protocollo d’intesa siglato da Forum ANIA-Consumatori e Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione (SNA). L'obiettivo è quello di promuovere una cultura assicurativa, in modo da sviluppare un mercato più evoluto e consapevole.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35