Smart Working: il Ministero pubblica la guida per la comunicazione degli accordi
Le aziende private e pubbliche che hanno sottoscritto accordi bilaterali di smart working potranno procedere al loro invio attraverso la piattaforma informatica messa a disposizione sul portale dei servizi del Ministero del Lavoro. I dati comunicati al Ministero sono poi inoltrati all'INAIL per un eventuale aggiornamento dei rischi assicurati.
 
Nuove professioni: il Digital Welfare Manager
La digitalizzazione della produzione e dei processi organizzativi riguarda anche uno degli asset della grande trasformazione in atto: il welfare aziendale. L'outsourcing delle piattaforme web per gestire i programmi di welfare è la soluzione più gettonata. Le competenze per realizzare questo passaggio si stanno formando. A tracciare il percorso, però, non è il settore profit, ma quello della cooperazione sociale.
 
Il welfare delle imprese ora accelera le classifiche dei campioni del settore
Il fenomeno del welfare aziendale in questi anni è esploso. Conseguenza delle due leggi di stabilità del 2016 e del 2017 che hanno defiscalizzato tali spese. Le imprese hanno iniziato a offrire servizi. E insieme all'Istituto tedesco di qualità, Affari & Finanza ha voluto vedere quali sono state le migliori, quelle che hanno saputo cogliere meglio le reali esigenze dei lavoratori | Stefania Aoi, Affari & Finanza, 11 dicembre 2017
 
Più risorse per il welfare, la domanda delle imprenditrici
Ogni anno le famiglie spendono oltre 30 miliardi per spostarsi tra casa, lavoro e impegni vari di giornata: in media poco meno di 1.900 euro a nucleo. "Se una parte di queste spese fosse ricalibrata a favore dei micronidi, o di strutture a disposizione dei figli adolescenti, con soluzioni che permettono di conciliare vita e professione, ci sarebbero benefici per tutti e a costo zero". Queste le parole di Daniela Rader, presidente di Donne Impresa di Confartigianato | La Repubblica, 8 dicembre 2017
 
A ciascuno il suo welfare: ecco di cosa si è parlato al convegno organizzato dal Gruppo Unipol
Lo scorso 5 dicembre, a Roma, presso il Palazzo delle Esposizioni, si è tenuto il convegno ''A ciascuno il suo welfare: Bisogni mutevoli, scelte individuali, risposte integrate'', organizzato dal Gruppo Unipol in collaborazione con Unisalute. L'iniziativa si colloca nell'ambito del progetto ''Welfare, Italia. Laboratorio per le nuove politiche sociali'', piattaforma di discussione permanente per il confronto e la riflessione sul tema del welfare promossa proprio dal Gruppo Unipol.
 
Fondazione ISPER: tre premi per le tesi di laurea in "Cultura della gestione delle risorse umane"
La Fondazione ISPER anche quest'anno mette a disposizione tre premi di laurea per le migliori tesi in materia di Sviluppo, gestione e cultura delle Risorse Umane. L'iniziativa, realizzata con il sostegno di ABI, ANIA e Parmalat SpA, si rivolge a laureandi e neolaureati con meno di 28 anni, che avranno tempo fino all'11 febbraio 2018 per inviare il proprio elaborato e candidarsi per l'assegnazione del premio.
 
La tecnologia al servizio del non-profit per generare cambiamento sociale
Creare connessioni dinamiche tra le organizzazioni della società civile e le risorse tecnologiche: questa è la missione di TechSoup, organizzazione che mira a supportare, attraverso il tutoraggio, le organizzazioni non profit nell’uso delle nuove tecnologie. Paolo Pantrini ci spiega meglio come funziona questa realtà che, nata negli Stati Uniti negli anni 80, è ormai un grande network internazionale che ha un suo "nodo" anche in Italia.
 
Un patto per il nuovo welfare
Collettivizzare la domanda di Welfare. In un’epoca in cui si riduce la capacità degli Stati di far fronte alla richiesta crescente di forme di assistenza, dovuta peraltro a un sensibile incremento della popolazione anziana, va ripensato il modello del sistema sanitario e più in generale l’approccio dei governi in materia di spesa e prestazioni. Ne è convinto Carlo Cimbri, ceo del gruppo Unipol e presidente di UnipolSai | Laura Galvagni, Il Sole24Ore, 5 dicembre 2017
 
Dentisti, libri e badanti con il welfare aziendale il Fisco diventa più leggero
Mai come quest’anno le aziende italiane hanno iniziato ad integrare il welfare statale, offrendo ai lavoratori cure dentistiche gratuite e altri servizi sanitari, buoni per l’acquisto di libri scolastici e persino voucher per pagare la badante. «Se prima del 2015 le realtà che lo facevano erano pochissime, ora il fenomeno sta dilagando per via delle agevolazioni fiscali introdotte dalle ultime due leggi di stabilità », spiega Maurizio Ferrera | Stefania Aoi, La Repubblica, 5 dicembre 2017
 
Fish: "Senza vero welfare aziendale si allarga la forbice dell'esclusione sociale"
Un Paese ed un tessuto produttivo che non sappiano porre attenzione alla giusta conciliazione fra necessità aziendali e le sempre più diffuse esigenze familiari dei lavoratori genera amplifica ed esaspera nuovi conflitti allargando implacabilmente la forbice dell’esclusione sociale. È questo il commento della Federazione Italiana per il Superamento dell’handicap (Fish) | Health Desk, 6 dicembre 2017
 
Imprese, enti bilaterali e anche Fondazioni il settore ormai vale il 5 per cento del Pil
Tutto il secondo welfare, non solo quello aziendale ma anche quello prodotto dagli enti bilaterali, dalle Fondazioni bancarie, e da altri soggetti, secondo il Terzo Rapporto del Centro Einaudi, oggi vale più del 5% del Pil, considerando solo le risorse non pubbliche mobilitate | La Repubblica, 5 dicembre 2017
 
Welfare: Anedda (Cnpadc), il secondo pilastro del sistema previdenziale è sempre più rilevante
"Si parla di previdenza e si pensa immediatamente alle pensioni, salvo forse oggi capire che il welfare e l'assistenza in linea generale può essere veramente un secondo pilastro importante di tutto il sistema previdenziale". Lo ha detto Walter Anedda, presidente della Cassa Nazionale di Previdenza dei Dottori Commercialisti (Cnpadc) | Ansa, 30 novembre 2017
 
Anche le Onlus investono nel welfare aziendale: il caso dell'Istituto Chiossone
L'Istituto Chiossone è una Onlus genovese che si occupa di realizzare servizi di assistenza e riabilitazione per disabili visivi. L'Istituto è una Fondazione che opera da 150 anni sul territorio genovese e grazie alle novità fiscali introdotte dal legislatore, ha deciso di investire nel welfare aziendale. Andiamo a conoscere la sua esperienza attraverso l’intervista a Sonia Agrebbe, Responsabile HR dell'Istituto.
 
Il welfare di Poste per i dipendenti
Più soldi in busta paga, il riconoscimento degli arretrati, il rafforzamento della previdenza integrativa ma, soprattutto, la nascita di un Fondo sanitario in grado di garantire l’assistenza integrativa gratuita ai propri dipendenti. Il negoziato Poste-sindacati per il rinnovo del contratto di lavoro (2016-18) va a buon fine e irrobustisce, come chiedevano le parti sociali, il sistema di welfare aziendale | Il Piccolo, 2 dicembre 2017
 
Fragibilità: prendersi cura di chi si prende cura
Lo scorso 6 novembre è avvenuta a Milano la premiazione del concorso More Than Pink. La competizione, promossa dalle associazioni Susan G. Komen Italia e ItaliaCamp, aveva l'obiettivo di sostenere e premiare iniziative innovative nel campo della salute e del benessere delle donne. Il progetto Fragibilità - realizzato da Jointly - si è aggiudicato il premio nella categoria dedicata al welfare aziendale. Elisabetta Cibinel ci racconta quali sono le peculiarità di questa iniziativa.
 
Fater Spa investe nel welfare aziendale
L'azienda italiana Fater Spa, impresa frutto della joint venture fra Procter & Gamble e il Gruppo Angelini che realizza prodotti intimi e assorbenti per la cura della persona e candeggine, ha recentemente sottoscritto un piano di welfare aziendale per i suoi 1.400 dipendenti. Vi raccontiamo di cosa si tratta in questo approfondimento.
 
Welfare Together: il concorso di Reale Mutua che premia idee imprenditoriali a favore della collettività
Reale Mutua, all'interno della propria strategia che da anni investe nell'innovazione di prodotti e servizi dedicati al welfare, ha lanciato - in collaborazione con Wired e Vita - il concorso "Welfare Together" con l'obiettivo di promuovere idee imprenditoriali capaci di creare soluzioni e servizi innovativi in grado di rispondere ai bisogni delle persone. Elena Barazzetta ce ne parla in questo articolo.
 
Una joint venture per il welfare aziendale: Rete #Welfare Alto Adige/Südtirol
Lo scorso maggio vi abbiamo segnalato la costituzione di una rete di imprese altoatesina (Rete #Welfare Alto Adige/Südtirol) nata con lo scopo di fornire a tutti i dipendenti delle aziende coinvolte servizi e prestazioni di welfare aziendale. In questo articolo vogliamo raccontarvi come si è evoluta questa esperienza nei suoi primi mesi, cercando di comprendere quali sono i soggetti coinvolti e qual è stato il loro ruolo.
 
La condizione abitativa in Italia e in Europa
Housing Europe ha pubblicato il nuovo rapporto "The State of Housing in the EU", che analizza la condizione abitativa in Europa. In base a quanto emerge, il settore abitativo è in ripresa, ma non tutti i cittadini né tutti i paesi ne stanno beneficiando. Dalla nuova domanda abitativa all'aumento delle ineguaglianze, dall'urbanizzazione all'impatto delle nuove piattaforme sul diritto alla casa, Chiara Lodi Rizzini ci racconta le sfide principali che dovremo affrontare nei prossimi anni. Anche in Italia.
 
Riqualificare i beni comuni attraverso il crowdfunding
Impatto+ "Diamo forza ai beni comuni" è il nuovo bando con cui Banca Popolare Etica vuole rilanciare la valorizzazione degli immobili in disuso favorendo lo sviluppo di connessioni tra la finanza sociale e gli attori impegnati quotidianamente nel lavoro sociale sul territorio. Il bando punta in particolare al coinvolgimento di cooperative e imprese sociali, stimolando allo stesso tempo l'impegno dei cittadini mediante il crowdfunding.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39