PRIMO WELFARE / Sanità
Sanità: 4,5 milioni di famiglie italiane hanno ridotto le spese per le cure
La Repubblica, 17 gennaio 2019

Secondo il Rapporto Sanità del Crea-Università Tor Vergata di Roma, nel nostro Paese il 17,6% delle famiglie (4,5 milioni) ha dichiarato di aver cercato di limitare le spese sanitarie per motivi economici (100.000 in più rispetto al 2015), e di queste 1,1 milioni le hanno annullate del tutto. Il Mezzogiorno è l'area più colpita (5,6% delle famiglie), seguita dal Centro (5,1%), dal Nord-Ovest (3,0%) e dal Nord-Est (2,8%). Il disagio economico per le spese sanitarie (una combinazione di impoverimento per consumi sanitari e "nuove" rinunce per motivi economici), è sofferto dal 5,5% delle famiglie, ed è significativamente superiore nel Sud del Paese (7,9% delle famiglie).

Anche per questo la spesa sanitaria privata pro-capite italiana nel quinquennio 2012-2017 ha registrato un tasso di crescita medio annuo dell'Italia superiore a quello di EU-Ante 1995, raggiungendo 37,8 miliardi di euro (624 euro pro-capite, +4,4% rispetto al 2016). A livello regionale, i valori massimi si rilevano in Valle d'Aosta e Lombardia (rispettivamente 1.202,8 euro e 927,8 euro), mentre all'estremo opposto si collocano Campania (300,5 euro) e Calabria (380,8 euro)


Sanità: 4,5 milioni di famiglie italiane hanno ridotto le spese per le cure
La Repubblica, 17 gennaio 2019