PRIMO WELFARE / Inclusione sociale
Co-housing in provincia di Novara: una casa pronta per condividere spese e sogni
Chiara Fabrizi, La Stampa, 20 febbraio 2018
03 marzo 2018

Fino a 3 settimane fa, Ewa Michalska e Matteo Gobbi non si conoscevano. Lei ha 30 anni, polacca. Lui, 31, originario di Padova, è ingegnere edile. A portarli ad Arona (in provincia di Novara) sono stati progetti diversi. Da meno di un mese condividono l’appartamento di via Roma 80 dove si sta sperimentando il progetto di co-housing che la cooperativa sociale «Vedogiovane» ha messo in campo.

Lo ha fatto intercettando le esigenze di una fascia di popolazione, quella giovanile, che deve fare i conti con la difficoltà di trovare un lavoro o un impiego stabile e, di conseguenza, non ha la possibilità di pagare un affitto. 

Contratti e utenze sono in carico a «Vedogiovane» e i co-houser contribuiscono mensilmente. Inoltre, la cooperativa non chiede l’affitto anticipato come caparra ma sigla un patto di corresponsabilità per il mantenimento di cose e locali.


Co-housing in provincia di Novara: una casa pronta per condividere spese e sogni
Chiara Fabrizi, La Stampa, 20 febbraio 2018

 
NON compilare questo campo