Il lavoro e il welfare diversi dei precari
In questo articolo, Paolo Cacciari propone due nuove ricerche di sociologia sul campo che, pur partendo da finalità diverse e svolte con metodologie differenti, raccontano esperienze attraverso le quali gruppi di persone cercano di dare soluzioni comunitarie ai propri bisogni fondamentali di reddito, di casa, di welfare tentando di mantenersi il più possibile aderenti a principi di solidarietà, reciprocità, socialità | Paolo Cacciari, Comune-Info.net, 19 novembre 2017
 
Censis: la riduzione del welfare genera insicurezza tra gli italiani
Gli italiani sperimentano "un’insicurezza più intensa e diffusa" che "è penetrata profondamente nella quotidianità" e tra le cause di questo fenomeno c’è anche la riduzione delle prestazioni del welfare pubblico. Lo ha affermato Francesco Maietta, responsabile dell’area Politiche sociali del Censis | AgensiSIR.it, 15 novembre 2017
 
Il welfare parta da un aiuto che coinvolga chi lo riceve
«Mentre l’economia politica ha come fine il bene totale, quella civile – luogo di mutuo vantaggio – ha come finalità il conseguimento del bene comune». Così Beatrice Cerrino, della Scuola di economia civile, ha avviato il suo intervento al convegno «Ben-fare e ben-essere di una comunità. Prospettive di welfare locale tra innovazione e sostenibilità» | La Stampa, 13 novembre 2017
 
Friuli Venezia Giulia: il Progetto CrossCare per il sostegno alla popolazione anziana
CrossCare - progetto realizzato nell'ambito del programma Interreg Italia Slovenia 2014-20 e finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale - persegue l'obiettivo di affrontare le sfide relative all'invecchiamento della popolazione in considerazione dei risvolti economici e agli squilibri dei servizi legati all'inclusione sociale e ai sistemi di welfare nell'area transfrontaliera | Regioni.it, 10 novembre 2017
 
Riforma della previdenza. Giovani e bambini, se il futuro rischia di andare in pensione
La promessa di una rendita previdenziale capace di mettere al sicuro il proprio avvenire tenderebbe dunque a svuotare le culle, mentre un welfare più austero e attento alla sostenibilità del sistema riporta l’attenzione sulla famiglia e sui figli. È veramente così? | Avvenire, 8 novembre 2017
 
Joseph Stiglitz: "Non usciremo dalla crisi senza una vera politica redistributiva"
Nel corso della sua partecipazione all'evento dell'Istituto Cattaneo di Bologna sul tema delle disuguaglianze sociali, il premio Nobel Joseph Stiglitz ha affermato che non è possibile uscire dall'attuale crisi senza una politica redistributiva | Il Manifesto, 5 novembre 2017
 
Manovra: sì al bonus nido, no ai bebè
Ecco dove il bilancio italiano del 2018 mette le risorse, secondo la sintesi offerta dalla relazione che accompagna la Manovra nel suo iter al Senato, finalmente ai blocchi di partenza a due settimane dall'approvazione in Consiglio dei ministri | La Repubblica, 1 novembre 2017
 
Asili nido, il costo medio è 300 euro: in Molise i meno cari, in Trentino i più costosi
Secondo un rapporto di Cittadinanzattiva nell'anno scolastico 2017/2018 la tariffa media degli asili nido ammonta a 301 euro; il costo più altro lo si trova in Trentino-Alto Adige con 472 euro mentre il più basso in Molise con 167 euro | Redattore Sociale, 26 ottobre 2017
 
Immigrazione: il contributo degli immigrati al fisco supera i 3,2 miliardi
Secondo il Dossier Statistico Immigrazione 2017, curato dal Centro studi e ricerche IDOS con il Centro studi Confronti, nel 2015 gli occupati stranieri il beneficio finanziario assicurato dagli immigrati ai conti pubblici, compreso tra 2,1 e 2,8 miliardi di euro a seconda del metodo di calcolo | La Repubblica, 26 ottobre 2017
 
Pensioni: in 6,3 milioni prendono meno di mille euro al mese
Il 39,1% dei pensionati, ovvero 6,3 milioni di persone, ha un reddito da pensione sotto i mille euro al mese. Lo indica l'Osservatorio dell'Inps, con i dati riferiti al 2016, sottolineando che questa percentuale è in discesa (era la 39,6% nel 2015) per la possibilità di cumulo di più trattamenti pensionistici | La Repubblica, 26 ottobre 2017
 
L'Istat conferma: cresce l'aspettativa di vita. Dal 2019 in pensione a 67 anni
L'aspettativa di vita a 65 anni si allunga, cinque mesi in più rispetto al 2013. L'Istat conferma le stime, e dunque, sulla base della riforma Fornero, dal 2019 la pensione di vecchiaia scatterà a 67 anni e non più a 66 anni e 7 mes | La Repubblica, 24 ottobre 2017
 
Microcredito come strumento contro la povertà
Il Premio Nobel per la Pace nel 2006 fu conferito all’economista Muhammad Yunus e alla sua Grameen Bank per il microcredito, per il loro sforzo di creare uno sviluppo economico e sociale dal basso. La lunga e fortunata attività di Grameen ha avuto anche il merito di sfatare molti miti, come quello che faceva della povertà un problema troppo complesso da gestire | Francesco Perrini, Il Corriere della Sera, 24 ottobre 2017
 
Lavoro, Italia "anziana" d'Europa. Solo un occupato su dieci ha meno di trent'anni
L'Italia è uno dei Paesi con la popolazione lavorativa più anziana d'Europa. È quanto emerge dai dati raccolti dalla Cgia di Mestre, che rileva come l'età media degli occupati in Italia nel 2016 sia stata di 44 anni, a fronte di una media di 42 registrati nei Paesi principali del Vecchio Continente | La Repubblica, 21 ottobre 2017
 
Redditi e pensioni, la bomba a orologeria dei giovani in Italia
Il disagio lavorativo dei giovani si è acuito in maniera anche più brusca negli anni della crisi. Secondo dati Ocse, un terzo dei posti di lavoro riservati agli under 29 è «scomparso» tra 2007 e 2015, complice la diffusione di contratti di lavoro a termine | Alberto Magnani, Il Sole 24 Ore, 18 ottobre 2017
 
Lavoro nero, Boeri: "Ogni anno 11 miliardi di evasione contributiva"
Un'evasione contributiva pari a 11 miliardi l'anno. I dati, che sono riferiti ai soli lavoratori dipendenti completamente "in nero", sono allarmanti. Lo denuncia il presidente dell'Inps, Tito Boeri | Francesco Di Frischia, La Repubblica, 11 ottobre 2017
 
Più difficile conciliare lavoro e figli. Crescono del 44% le dimissioni
L’Italia conferma la sua immagine di paese in cui le donne che fanno figli battono in ritirata. Non solo sono poche quelle che hanno un lavoro (il 48,9% contro una media europea del 62,5%), ma molte lo lasciano al primo figlio. Niente di nuovo, si dirà. Non proprio: se nel 2016 il 78% delle richieste di dimissioni convalidate dall’Ispettorato nazionale del lavoro ha riguardato le lavoratrici madri, ben il 40% delle domande è stato motivato dalla difficoltà di conciliare il lavoro con le esigenze di cura dei figli: un balzo del 44% sul 2015. E così mentre diminuisce (di poco), il numero totale delle madri che si dimette (-4% tra 2015 e 2016), sale quello che lo fa per motivi legati alla famiglia: 13.854 rispetto alle 9.572 del 2015.
 
Ocse: "In Italia pochi laureati (sotto media di 10 punti), poco preparati e male utilizzati"
Mancano le competenze di base e avanzate e soltanto se l'Italia migliorerà in questo campo potrà in futuro prosperare e creare un ambiente più inclusivo. Si apre con questa considerazione il rapporto Ocse "Strategia per le competenze" per l'Italia, diffuso oggi dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico | La Repubblica, 5 ottobre 2017
 
Papa: bene "sistema Emilia", fatto di dialogo, solidarietà e welfare
Lavoro e cooperazione, buona politica, e accoglienza degli stranieri: sono questi gli assi portanti del “sistema Emilia” che Papa Francesco ha voluto porre al centro della sua visita pastorale nella regione Emilia-Romagna tenutasi ieri 1 ottobre. | Vittorio Nuti, Il Sole 24 Ore, 2 ottobre 2017
 
Integrazione Qui Bologna, l'accoglienza diffusa che funziona
In un anno e mezzo, grazie al portale ideato dalla cooperativa Camelot, 118 persone si sono candidate ad aprire le porte di casa propria per accogliere un rifugiato. Sono 28 le esperienze di accoglienza attivate, per 6/9 mesi. I nove ragazzi che hanno terminato il percorso ora hanno una casa loro, spesso un lavoro: storie di integrazione riuscita, presentate anche al Parlamento Europeo | Sara De Carli, Vita.it, 1 ottobre 2017
 
"Welfare in azione": Fondazione Cariplo e i progetti di housing per l'età anziana
Succede a Verbano Cusio Ossola e in alcuni altri Comuni del Novarese dove la Fondazione Cariplo sostiene da tempo il progetto «La cura è di casa» il cui principio è molto semplice: gli anziani del paese sono aiutati dai vicini, ognuno si prende cura di qualcuno | Paolo Foschini, Il Corriere, 30 settembre 2017
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32