Una riforma del lavoro da approvare senza ritardi
Maurizio Ferrera, Corriere della Sera, 22 giugno 2012
 
Approvato il piano per la salute e il welfare, ma il comune di Parma è senza assessore
A Parma è stato presentato il programma di investimenti 2012 per il distretto sanitario della città: 87 milioni di euro da destinare al contrasto della crisi economica, ai minori, alla domiciliarità e alla residenzialità. L'assenza dell'assessore alle politiche sociali, non ancora nominato dal nuovo sindaco Federico Pizzarotti, potrebbe però ritardare l'entrata in vigore delle misure previste.
 
Un allarme dalla Campania: con questi tagli tagli per il sociale solo 20 cent pro-capite
L’assessore della Regione Campania ha lanciato un preoccupante allarme: il prossimo anno, a livello regionale, saranno disponibili appena 20 centesimi pro-capite destinati alle politiche sociali. E’ questo, dopo anni di ridimensionamenti più o meno incisivi, il definitivo affossamento della legge 328/2000?
 
EPHA Annual Conference 2012: promuovere la salute in tempi di crisi
Alla conferenza organizzata dall’European Public Health Alliance dal titolo “Restructuring health systems: How to promote health in times of austerity” si e’ parlato di sanità pubblica e di quali sono le prospettive per i sistemi sanitari europei a fronte della grave crisi che sta colpendo il vecchio continente.
 
Sostenibilità del sistema salute e innovazione in oncoematologia
Nel corso dell'incontro "Sostenibilità del sistema salute e innovazione in oncoemtalogia: dalla ricerca al paziente", svoltosi lo scorso 12 giugno presso la Camera dei Deputati, sono stati afffrontati numerosi temi riguardanti il Sistema Sanitario Nazionale. Fra gli argomenti discussi anche quelli relativi a digitalizzazione e sostegno alle imprese che generano innovazione, considerate vie privilegiate per mantenere la qualità di un sistema che, presumibilmente, nei prossimi anni dovrà far fronte ai tagli che stanno colpendo il nosto sistema di welfare
 
La 'quarta via' di Anthony Giddens: "Le donne cambieranno le cose"
Anthony Giddens, ispiratore della "Terza Via", la riforma che ha portato la sinistra al potere in Gran Bretagna e in altri 12 dei 15 Paesi che negli anni Novanta facevano parte dell'Unione Europea, il 16 giugno nel corso della rassegna "La Repubblica delle idee" ha affrontato un tema ampio e complesso, "Il futuro della società mondiale", interrogato da Bruno Manfellotto, direttore dell'Espresso, e Mario Pirani, editorialista di Repubblica, in un dibattito introdotto da Enrico Franceschini, corrispondente del quotidiano da Londra.
 
Quinto Rapporto di aggiornamento sul monitoraggio della “Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”
L’azione frenetica di aggiustamento del bilancio statale che sta avendo luogo in questi mesi rende estremamente difficoltoso valutare l’andamento delle risorse disponibili per il settore infanzia e adolescenza nell’anno in corso. Del resto, l’entità del Fondo Nazionale per le politiche sociali, previsto dalla legge di stabilità 2011 per un ammontare di 69.954 milioni di euro, appare del tutto inadeguato per la copertura delle spese che gli enti locali devono sostenere per continuare ad offrire i servizi oggi attivi sul territorio.
 
Donne. L'Italia che vorremmo
Segnaliamo la lettera su e per le donne che Elsa Fornero, Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, ha inviato al Sole 24 Ore.   Donne. L'italia che vorremmo Elsa Fornero, Il Sole 24 Ore, 11 giugno 2012...
 
Le liste di attesa ancora non si accorciano
Una recente indagine del Censis rivela che negli ultimi sei anni è triplicata la quota di italiani che ha pagato di tasca propria per eseguire accertamenti diagnostici. Il motivo principale di tale scelta è da ricercarsi nelle lunghe li...
 
Italia al secondo posto Ocse per imprese in rosa
 Un recente rapporto Ocse sull'imprenditoria, basato sui dati raccolti in 40 Stati nel corso il 2009, mostra come in Italia l'imprenditoria femminile registri tassi molto più alti rispetto agli altri Paesi europei. In un Paese in cui i la...
 
Mini bond per Pmi e riforma Profumo per scuola e università al varo del Consiglio dei ministri
Andrea Carli, Il Sole 24 Ore, 4 giugno 2012
 
Giovani, il piano si concentra al Sud
Francesca Barbieri, Il Sole 24 Ore, 4 giugno 2012
 
Meno ideologia, più aiuti concreti. Una famiglia modello europeo
Maurizio Ferrera, Corriere della Sera, 1 giugno 2012
 
L'Italia ha dimenticato i bambini
Il dossier elaborato da Save the Children, in occasione del lancio della campagna “Ricordiamoci dell’infanzia”, ha un titolo eloquente: “Il paese di Pollicino”. Questo paese è l’Italia, un luogo in cui: […] a differenza di quanto accade nella celebre fiaba di Perrault, l’abbandono dei minori non è una scelta dettata dall’indigenza di una singola famiglia […] ma il risultato di un’amnesia collettiva che contribuisce a generare nuove povertà
 
Un altro Stato contro l'iper-familismo
Maurizio Ferrera, Corriere della Sera, 30 maggio 2012
 
Ft: «Evasione fiscale e lavoro sommerso» I mali dell'Italia secondo l'Unione Europea
Fabio Savelli, Corriere della Sera, 28 maggio 2012
 
Spending review: entro giugno risparmi per 4,2 miliardi. Presentato il programma di Bondi
Corriere della Sera, 28 maggio 2012
 
Crisi, Napolitano: la condizione dei giovani è sempre più critica in Italia
Corriere della Sera, 28 maggio 2012
 
Non è un paese per donne e giovani e il Mezzogiorno è sempre più alla deriva
E' soprattutto ora, con la crisi, che le disuguaglianze si sono ampliate a livelli insopportabili per un Paese civile. Un Paese civile le colma attraverso la scuola e i servizi sociali. In Italia la scuola prende atto della disuguaglianza appena si c...
 
Il Ministro Profumo lancia la "Social Innovation Agenda"
Nel corso della XXIII edizione del Forum PA, che quest’anno ha incentrato i propri lavori sulle tematiche legate all’agenda digitale, la semplificazione e lo sviluppo nell'open government, il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Francesco Profumo ha annunciato l’avvio della “social innovation agenda”, che dovrebbe favorire lo sviluppo economico e sociale del Paese e permettere contemporaneamente il contenimento della spesa pubblica.