Le proposte dei partiti per affrontare invecchiamento e non autosufficienza
In vista delle prossime elezioni politiche vi proponiamo il quarto e ultimo di una serie di approfondimenti tematici che prendono in esame le proposte delle principali forze in campo in alcuni degli ambiti di policy più rilevanti per la ricalibratura del nostro sistema di protezione sociale, fra primo e secondo welfare. In questo articolo Federico Razetti e Franca Maino analizzano le posizioni in materia di non autosufficienza.
 
L'analisi di ADAPT sul lavoro nei programmi dei partiti
In vista delle ormai imminenti elezioni ADAPT - associazione fondata nel 2000 da Marco Biagi per promuovere, in una ottica internazionale e comparata, studi e ricerche nell’ambito delle relazioni industriali e di lavoro - ha analizzato i programmi elettorali in materia di lavoro. L'analisi è raccolta nell'ebook "Elezioni 2018: il lavoro nei programmi dei partiti", curato da Emanuela Massagli, Francesco Nespoli e Francesco Seghezzi.
 
Una "Agenda Italia" è possibile
Maurizio Ferrera, Professore presso l'Università degli Studi di Milano e supervisore scientifico del nostro Laboratorio, all'interno di questo articolo uscito per il Corriere della Sera analizza quelle che possono essere le principali dinamiche di voto degli italiani e le proposte delle forze politiche. In particolare, sono prese in considerazione quelle idee e quei temi che potrebbero essere fondamentali per la costruzione di una "Agenda Italia" condivisa dai principali partiti.
 
Il fenomeno dei flussi migratori, quale impatto sul futuro del nostro Paese?
Proseguendo l'analisi di contesto sull'immigrazione che vi abbiamo proposto nei giorni scorsi, ci soffermiamo con questo approfondimento sul tema specifico dei flussi migratori con un'analisi dettagliata relativa al nostro Paese. In particolare, in questo articolo Luciano Pallini riprende e analizza i dati relativi al numero di sbarchi avvenuti in Italia negli ultimi anni, il numero di richieste di asilo e di protezione internazionale e i risultati del sistema degli SPRAR.
 
L'Italia batte la Svezia, il 57% delle entrate va al welfare
L'Italia batte la Svezia sul welfare. Nel 2016 ha destinato a previdenza, assistenza e sanità una spesa che supera il 57% delle entrate, superando la patria del welfare. A calcolarlo nel proprio rapporto è il Centro Studi e ricerche "Itinerari Previdenziali" | Ansa, 21 febbraio 2018
 
Cuneo, il futuro del Social Housing cittadino: 2 milioni di euro per contrastare l'emergenza abitativa
Il Comune di Cuneo ha investite 2 milioni di euro per sostenere il social housing. Il progetto sarà finanziato per 1 milione di euro dal Bando Periferie, con la possibilità di 1 ulteriore milione di cofinanziamento; di essi, 1,2 milioni andranno per la creazione di residenze temporanee individuali e i restanti 800mila per altri interventi. Si andrà sfruttare diverse realtà strutturali già presenti nella città senza crearne nessuna ex-novo | TargatoCN, 5 febbraio 2018
 
Chi nasce al Sud (e non studia) vive anche meno. Fino a quattro anni
Viviamo di più o di meno a seconda del luogo in cui nasciamo o del livello d’istruzione. Ad avere una minore aspettativa di vita sono i meridionali - in particolare i campani - o le persone meno istruite. E più basso è il livello di studi, più ci si ammala | Maria Giovanna Faiella, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Sviluppo sostenibile, per l'ASviS l'Italia sta arretrando: "In crescita povertà e disuguaglianze"
Aumenta il numero dei poveri, e aumenta la distanza tra redditi alti e redditi bassi, peggiora la qualità del lavoro: queste sono le tendenze rilevate dagli indicatori elaborati dall'ASviS, l'Alleanza per lo sviluppo sostenibile, tenendo conto degli obiettivi definiti all'interno dell'Agenda 2030 dell'Onu | Rosaria Amato, La Repubblica, 21 febbraio 2018
 
Quel Sud che non ti aspetti
Non è affatto un Sud lontano - inesorabilmente "diverso" - quello con cui ha voluto mettersi in relazione "Sussidiarietà e... giovani al Sud", dodicesimo Rapporto annuale della Fondazione per la Sussidiarietà. La "questione meridionale" nel 2018 esiste, ma non è più quella raccontata e codificata dai meridionalisti del secolo scorso: negli ultimi anni è aumentato l'export, sono aumentate le imprese e le startup. Vi è però bisogno - come afferma il rapporto - "di cambiare metodo".
 
La cultura? Un driver per il welfare
Secondo Flaviano Zandonai, ricercatore presso Euricse, per il nostro Paese sarebbe importante ricomporre la dimensione culturale ripartendo dall'innovazione del welfare. La proposta di Zandonai è quindi quella di formulare e implementare un grande piano nazionale di welfare culturale intergenerazionale e intersettoriale | Flaviano Zandonai, Vita, 19 febbraio 2018
 
Immigrazione in Italia: alcuni dati per valutare informati
Il tema dell'immigrazione divide le opinioni pubbliche di tutti i Paesi verso i quali si indirizzano recenti, imponenti flussi migratori. L'Italia non fa eccezione: ci si divide in base alla maggior o minore conformità dei diversi giudizi, all'insegnamento della religione, agli ideali politici e culturali. Attraverso l'analisi di Luciano Pallini, vi proponiamo una riflessione utile ad inquadrare il tema in tutta la sua complessità a cui seguirà, nei prossimi giorni, un approfondimento specifico sul fenomeno delle migrazioni.
 
Progetto Europeo Florà: 3 borse di studio internazionali per donne artigiane
Florà è un'iniziativa di respiro europeo che darà l'opportunità a 3 donne impiegate nel settore dell'artigianato di partecipare a due anni di formazione internazionale. Il progetto, finanziato dal programma Erasmus+, è un'idea di Creativi108, realtà bolognese esperta di innovazione sociale e di progettazione internazionale. Florà sarà presentato il prossimo 23 febbraio a Bologna.
 
Sostenibile e "pensando ai figli": l'economia secondo Jacques Attali
Jacques Attali, 74 anni, economista francese, consigliere (nonché amico) di diversi presidenti, a partire da François Mitterrand fino all’attuale Emmanuel Macron, è stato intervistato da «Buone Notizie», inserte de Il Corriere della Sera | Fausta Chiesa, Il Corriere della Sera, 19 febbraio 2018
 
Posti negli asili nido, a Bolzano aumento record
Secondo l'Istat, nel 2014 in Italia i posti disponibili negli asili nido sono incrementati maggiormente nella provincia autonoma di Bolzano. Qui nel 2013 erano 11 i posti autorizzati ogni 100 bambini, mentre l’anno successivo si è saliti a 19,7 | Riccardo Saporiti, Il Sole 24 Ore, 19 febbraio 2018
 
Le proposte dei partiti per contrastare la povertà
In vista delle prossime elezioni politiche vi proponiamo il secondo di una serie di approfondimenti tematici che prendono in esame le proposte delle principali forze politiche in alcuni degli ambiti di policy più rilevanti per la ricalibratura del nostro sistema di protezione sociale, fra primo e secondo welfare. In questo articolo Federico Razetti e Elizabetta Cibinel analizzano le politiche di contrasto alla povertà.
 
Lavoro agile per il futuro della PA. Pratiche innovative per la conciliazione vita-lavoro
Con un bando di gara indetto alla fine del 2017, il Governo ha gettato le basi per l'implementazione del lavoro agile nella Pubblica Amministrazione. Il progetto pilota, che sarà operativo da quest'anno, prevede la realizzazione di un servizio integrato finalizzato alla definizione di metodologie e strumenti per l'introduzione del lavoro agile e sarà destinato a 15 amministrazioni pubbliche.
 
Alternanza scuola-lavoro: l'esperienza della Marche
In questo articolo vi presentiamo i primi risultati di una ricerca avviata nel giugno 2017, e ancora in corso di realizzazione, sull'attuazione dell'alternanza scuola-lavoro nelle Marche. Lo studio raccoglie e analizza il punto di vista di chi lavora nelle scuole attraverso 30 interviste qualitative con docenti, tutori e responsabili dell'alternanza di 15 istituti di diverso indirizzo (professionale, tecnico, liceale) di tutte le province della regione Marche.
 
Le proposte dei partiti per sostenere la famiglia
In vista delle prossime elezioni politiche vi proponiamo il primo di una serie di approfondimenti tematici che prenderanno in esame le proposte delle principali forze in campo in alcuni degli ambiti di policy più rilevanti per la ricalibratura del nostro sistema di protezione sociale, fra primo e secondo welfare. Cominciamo con un articolo dedicato alle politiche per la famiglia, curato da Federico Razetti e Elena Barazzetta.
 
L'Italia è esasperata? L'antidoto si chiama innovazione sociale
A Reggio Emilia, è stato presentato il bando per il lancio della seconda edizione del progetto Welcom, iniziativa di innovazione sociale e welfare comunitario promossa dalla Fondazione Manodori | Francesco Cancellato, Linkiesta, 8 febbraio 2018
 
Disabilità. In Lombardia il Dopo di noi è finalmente iniziato
Il Dopo di noi è cominciato, finalmente. La Lombardia è la prima regione in cui i progetti di vita di persone con disabilità sono stati redatti, valutati, finanziati con le risorse del Fondo nazionale per il dopo di noi e anche avviati. La legge 112/2016 a un anno e mezzo abbondante dalla sua entrata vede così i suoi primi frutti, benché in molte altre zone d’Italia ci siano ritardi e difficoltà oggettive a dare attuazione alla norma | Sara De Carli, Vita, 5 febbraio 2018