La cultura come "grande infrastruttura civile" da tutelare e sviluppare
Il Giornale delle Fondazioni - periodico on-line che si propone di approfondire le dinamiche di sviluppo del mondo cooperativo e filantropico - ha intervistato Salvatore Carrubba, persona di riferimento del panorama culturale italiano, Presidente del Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi - che promuove il progetto Percorsi di secondo welfare - e Vice-Presidente della Fondazione Sicilia | Vittoria Azzarita, Il Giornale delle Fondazioni, 16 giugno 2018
 
Durante e dopo di noi: le fondazioni di partecipazione emiliano-romagnole
All'interno del portale Welforum.it, Paolo Pantrini riprende il tema "Durante e Dopo di noi" riportando i risultati della ricerca contenuta all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia. L'indagine in questione - realizzata attraverso interviste ad operatori e dirigenti di sette fondazioni di partecipazione - si proposta di descrivere iniziative e servizi in corso al momento dellapprovazione della norma | Paolo Pantrini, Welforum, 13 giugno 2018
 
Fiducia nell'Europa: italiani spaccati a metà
In questo articolo, uscito lo scorso 4 giugno sul Corriere della Sera, Maurizio Ferrera - Scientific Supervisor del nostro Laboratorio e Docente di Scienze Politiche presso l'Universit degli Studi di Milano - si interroga in merito al posizionamento degli italiani rispetto all'Unione Europea. Riportando alcuni dati interessanti, Ferrera mostra come l'alienazione politica e il forte desidero di cambiamento abbiano creato un terreno fertile per l'euroscetticismo.
 
Reddito e ricchezza: peggiora il divario tra il Nord e il Sud
Recentemente, il Prof. Giovanni Vecchi ha presentato il volume Measuring Wellbeing: A History of Italian Living Standards, edito per Oxford University Press. Lopera riassume anni di studio e contiene alcuni dati interessanti in merito al contesto italiano. Secondo gli ultimi dati di lungo periodo, infatti, al 2011 la spaccatura fra le due zone tornata a un livello che non si vedeva dagli anni 60 | Davide Mancino, Il Sole 24 Ore, 2 giugno 2018
 
Lavoro, alto il divario tra uomini e donne
Il 7 giugno a Milano si svolto l'evento "Life in balance tra lavoro e famiglia" promosso da Cisl Lombardia che ha voluto mettere a tema l'equilibrio tra vita e lavoro, attraverso il contributo di diversi interlocutori, per fare il punto sulla situazione e avanzare proposte che superino l'idea che la conciliazione sia un problema esclusivamente femminile. | Claudia Zanella, Avvenire, 8 giugno 2018
 
Sanità, 7 milioni di italiani indebitati per le cure (e c'è chi vende casa)
Gli italiani non hanno mai speso cos tanto in cure e medicine. Si calcola che il valore complessivo della spesa sanitaria privata degli italiani arriver a fine anno a 40 miliardi di euro contro i 37,3 dello scorso anno. Nel periodo 2013-2017 aumentata del 9,6% in termini reali, molto pi dei consumi complessivi (+5,3%) | Michelangelo Borrillo, Corriere della Sera, 6 giugno 2018
 
Il valore delle reti nell'Italia che cambia
Pochi giorni fa stato presentato il Rapporto annuale dell'Istat che fa il punto sulla condizione economica e sociale italiana. L'edizione di quest'anno molto innovativa perch approfondisce il tema delle reti e delle relazioni tra le persone e gli attori sociali: un aspetto di grande interesse per il nostro Paese e, in particolare, per il settore del welfare, dove la rete costituisce un fattore chiave di sostegno e inclusione degli individui.
 
Il welfare dimentica giovani e donne
Un welfare squilibrato a favore delle pensioni, con una prevalenza dei trasferimenti monetari anzich dei servizi, frammentato in mille rivoli anzich ristrutturato in modo organico, dove si aggiungono nuove misure senza interrogarsi su come si integrino, o sostituiscano, a quelle esistenti, in alcuni casi sconosciute | Chiara Saraceno, La Repubblica, 2 giugno 2018
 
Il difficile finanziamento di pensioni, sanità e assistenza
Nonostante le numerose proposte sull'aumento delle prestazioni sociali, l'Italia pare gi in grande difficolt a finanziare il proprio sistema di welfare state, sul quale convergono gi tutte le imposte dirette e ben 38,1 miliardi di imposte indirette (Iva e accise) | Alberto Brambilla, Il Punto, 21 maggio 2018
 
Il tirocinio dei giovani, ponte da raddrizzare
Il tirocinio sembra essere diventato ormai la modalit normale di accesso al mercato del lavoro da parte soprattutto degli under 30, e i numeri parlano chiaro. Tra il 2012 e il 2016 laumento stato dell80%, passando da 185.000 tirocini attivati ad oltre 300.000, e le previsioni per il 2017 sembrano indicare un ulteriore crescita. Nello stesso arco di tempo la durata media passata da 4,2 a 5,5 mesi, dirigendosi verso una durata ormai standard di 6 mesi per ciascun tirocinio | Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi, Bollettino ADAPT, 24 maggio 2018
 
Pari opportunità per i disabili nell'alternanza scuola lavoro
Gli studenti con disabilit nelle scuole superiori, secondo il MIUR, sono 67.297 su un totale di 2.625.117. Sono in prevalenza nelle scuole professionali. Ma rilevanti anche le presenze negli istituti tecnici (18.540). Quali sono le prospettive in materia di Alternanza scuola-lavoro per gli studenti disabili? | Mario Conclave, Nuovi Lavori, 28 maggio 2018
 
Il razzismo uccide il welfare
Vi proponiamo l'interessante dialogo tra Maurizio Ferrera, docente di Scienza Politica presso l'Universit degli Studi di Milano, e Ellen Immergut docente tedesca di Politica Comparata presso l'Universit Humboldt di Berlino, sul futuro dello Stato Sociale. Come emerso nel corso del confronto investire sul lavoro dei giovani e sull'integrazione degli immigrali l'unico modo per assicurare la sostenibilit dei sistemi di solidariet.
 
Demografia. Ora le nascite aumentano solo dove c'è più ricchezza
Secondo i risultati di una ricerca appena pubblicata sullEuropean Journal of population, la teoria della transizione demografica secondo la quale lavanzata dello sviluppo porta inevitabilmente un calo della fecondit, starebbe vacillando. Le prove sulla possibilit di invertire il declino delle nascite con laumentare del benessere dicono che anche le previsioni demografiche disastrose relative allEuropa potrebbero dover essere riscritte | Massimo Calvi, Avvenire, 24 maggio 2018
 
Welfare, sei famiglie su 10 rinunciano alle cure sanitarie
Sei famiglie su dieci rinunciano alle cure mediche. Per visite specialistiche ed esami diagnostici, ma anche per l'acquisto di farmaci per malattie croniche, il Mezzogiorno ha percentuali di ricorso al sistema privato costantemente pi elevate rispetto al Centro e al Settentrione. una scelta obbligata, dettata dalla indisponibilit o inadeguatezza delle prestazioni pubbliche o dai tempi eccessivi di attesa | Andrea Carli, Il Sole 24 Ore, 28 maggio 2018
 
L'analisi della Corte dei Conti sul sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale
Nel marzo scorso la Corte dei Conti ha pubblicato sul suo sito istituzionale una relazione che ci fornisce un esauriente quadro del sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale nel nostro Paese, delle loro presenze e dei costi necessari a sostenerlo. Francesca Prunotto ha analizzato il documento individuando i dati pi interessanti e utili a comprendere le dinamiche in atto.
 
Disoccupazione: cos'è e come funziona l'assegno di ricollocazione
E' notizia di pochi giorni fa l'entrata a regime del nuovo strumento di politica attiva elaborato da ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro) per il sostegno alla ricerca di lavoro dei disoccupati: l'assegno di ricollocazione | Carlotta Piovesan, Proposta Lavoro, 17 maggio 2018
 
Mille ore in meno: ecco il tempo che le donne hanno in meno degli uomini per se stesse e per il lavoro
Circa 84 ore al mese, pi di mille in un anno. Sono le ore che le donne italiane hanno meno degli uomini per se stesse e per il lavoro. Secondo il Rapporto annuale sulla situazione del paese appena diffuso dall'Istituto nazionale di statistica (Istat) l'Italia ancora il paese europeo con le maggiori differenze di genere nella divisione del tempo dedicato al lavoro familiare | In Genere, 17 maggio 2018
 
Sanità: 11 milioni di assicurazioni private, ma la spesa pubblica aumenta. Perché?
Sono 11 milioni gli italiani con in tasca una polizza sanitaria e saliranno a 21 milioni nel 2025, eppure le code dentro le strutture pubbliche non diminuiscono. Intanto chi stipula unassicurazione vuole avere un pi rapido accesso alle prestazioni, scegliersi il medico e ottenere rimborsi anche per prestazioni non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale, come il dentista, gli occhiali o la camera singola in caso di ricovero | Milena Gabanelli e Simona Ravizza, Corriere della Sera, 20 maggio 2018
 
Nel contratto di governo "un'idea di società senza solidarietà"
"Lo spirito del contratto: ognuno per s". E' questo il duro commento del Naga, associazione milanese dei medici per i migranti, sul documento di governo Lega - 5 Stelle. "Quello che colpisce al di l dei singoli provvedimenti - si legge in una nota - l'idea di societ che ne emerge | Redattore Sociale, 19 maggio 2018
 
Le strategie di welfare dell'investimento sociale
Nel corso dell'ottavo State of the Union tenutosi a Firenze si parlato molto anche di welfare e di politiche di investimento sociale. In particolare, nel panel intitolato "Social Investment in the Balance", il professor Anton Hemerijck ha moderato un dibattito tra studiosi di alto livello - tra cui Maurizio Ferrera, Supervisore scientifico del nostro Laboratorio e docente presso l'Universit di Milano - eurodeputati ed ex-commissari europei.