Se a Milano un bambino su 10 vive in povertà, che succede al Sud?
Se a Milano, nella brillante città europea degli anni post-Expo, nella capitale trasformata da architetture, stili di vita, economie e finanziamenti governativi imponentissimi, un bambino su 10 (come ci avverte Giuseppe Guzzetti, il presidente di Fondazione Cariplo) vive al di sotto della soglia di povertà, cosa succede a Napoli e nelle sacche dei territori marginali del Sud Italia? | Huffington Post, 2 luglio 2018
 
Io non butto. Vademecum per i volontari che recuperano cibo
Il tema della lotta agli sprechi alimentari è una sfida con cui il Terzo settore si cimenta da tempo con grande impegno e incisività. È pensando alle associazioni impegnate su questo fronte che Ciessevi, in collaborazione con Milan Center For Food Law And Policy e con la media partnership di Corriere della Sera, ha pubblicato l'instant book "Io non butto. Vademecum per i volontari attivi nel recupero a filiera corta delle eccedenze alimentari".
 
Coldiretti: 2,7 milioni di italiani non hanno abbastanza cibo e sono stati costretti a chiedere aiuto
Costretti a mangiare alle mense dei poveri. È questa la punta dell’iceberg della situazione di disagio in cui si trovano 2,7 milioni di persone che in Italia nel 2017, che non hanno cibo per nutrirsi. A dirlo il rapporto Coldiretti «La povertà alimentare e lo spreco in Italia» | Corriere della Sera, 17 giugno 2018
 
Sondaggio Independent: "In Gran Bretagna 4 milioni di adulti soffrono la fame"
Sono ormai circa 4 milioni i cittadini adulti che nel Regno Unito, bambini esclusi, sono costretti a rivolgersi alla carità della cosiddette banche del cibo o a forme di elemosina per sopravvivere. Lo svela un sondaggio commissionato dall’Independent e definito «scioccante» | Il Secolo XIX, 7 giugno 2018
 
Con la Legge Gadda l'anti-spreco vola
Semplificare le donazioni dei prodotti alimentari e farmaceutici in eccedenza per combattere gli sprechi. Era questo uno degli obiettivi principali della Legge Gadda, entrata in vigore il 14 settembre del 2016 e, a quasi due anni di distanza, sembra che le promesse siano state mantenute | Ottavia Spiaggiari, Vita, 25 maggio 2018
 
"Io non butto": così si combatte lo spreco nei mercati rionali
Alle ore 13, nei mercati rionali di Milano (e d'Italia), si assiste a una scena: i clienti se ne vanno verso casa, gli ambulanti lasciano a terra le casse di prodotto invendute e numerosi fra anziani e senzatetto rovistano nei rifiuti di giornata. Nel giugno 2017 è partito a Milano e provincia la campagna “Io non butto” del Centro servizi per il volontariato (Ciessevi) di Città Metropolitana | Redattore Sociale, 7 maggio 2018
 
Risorsa dopo risorsa, con gli sprechi alimentari ci stiamo mangiando il pianeta
Risorsa dopo risorsa ci stiamo mangiando la Terra. Ogni anno consumiamo più di quanto è in grado di produrre per sfamarci. E' il paradosso della produzione e del consumo di alimenti che se da una parte saccheggia il pianeta dall'altra lo devasta generando l'8 per cento dei gas serra totali | Paola Coppola, La Repubblica, 19 aprile 2018
 
Banco Alimentare e Kellogg: Colazione a domicilio per migliaia di anziani in difficoltà in tutta Italia
L’obiettivo di “Evviva la colazione” è triplice: non solo raccogliere il maggior numero di prodotti per la prima colazione da donare agli anziani che vengono raggiunti, in tutta Italia, dalla Rete Banco Alimentare, ma anche prendersi cura del loro benessere offrendo dei suggerimenti sull’alimentazione, a partire dal primo pasto della giornata, oltre a donare loro anche tempo e compagnia.
 
Dallo spreco al dono: il modello italiano da esportare in Europa
Lo scorso 5 febbraio si è celebrata la V Giornata nazionale contro lo spreco alimentare. L'Italia è all'avanguardia sul tema, grazie alla legge 166/2016 che mette l'accento sul recupero e la donazione delle eccedenze alimentari. Un volume curato dall'eurodeputata Patrizia Toia insieme a VITA raccoglie best practice e riflessioni sull'esperienza italiana, per farla conoscere ai colleghi del Parlamento europeo | Sara De Carli e Marco Dotti, Vita, 5 febbraio 2018
 
Spreco alimentare: un dramma sociale e ambientale
Nel nostro paese ciascun cittadino ogni giorno spreca alimenti per una media di 960 Kilo Calorie, circa un terzo del fabbisogno quotidiano di un adulto. Un valore altissimo e preoccupante, che supera quello già elevato a livello mondiale | Filippo Pala, La Stampa, 20 dicembre 2017
 
Al via la piattaforma online contro lo spreco di cibo e farmaci
Si chiama #iononsprecoperché ed è la nuova piattaforma web che offre informazioni su come donare le eccedenze, buone pratiche per il recupero, come l'asporto dei propri avanzi al ristorante con la “family bag”, e ancora una spiegazione dettagliata della legge 166/2016 entrata in vigore il 14 settembre 2016 che ne disciplina le regole e permette agli operatori dei vari settori (mense scolastiche, ospedali, aziende agricole) di donare i prodotti in eccedenza a scopo solidale e sociale | Nicola Barone, Il Sole 24 Ore, 18 dicembre 2017
 
Giornata Nazionale delle Colletta Alimentare. Un'occasione per donare e cambiare prospettiva
Sabato 25 novembre 2017 si svolgerà in tutta Italia la 21ª Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, tradizionale appuntamento promosso dalla Fondazione Banco Alimentare per raccogliere beni alimentari da destinare alle organizzazioni caritatevoli che nel nostro Paese sostengono gli indigenti. L'iniziativa si svolgerà in 13.000 supermercati lungo la Penisola, dove oltre 145.000 volontari inviteranno gli italiani a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 8.035 strutture.
 
Bottura premiato a New York per Food For Soul, progetto di cibo e solidarietà
Massimo Bottura premiato a New York con il Sustainability Forward Award, nato per sottolineare l’impegno dei cuochi che hanno la capacità di guardare oltre il lavoro quotidiano e preoccuparsi anche del futuro | Eleonora Cozzella, La Repubblica, 27 settembre 2017
 
Fame, l'analisi di un fenomeno inestinguibile: e le scelte decisive tardano ad arrivare
Sono 815 milioni le persone affamate nel 2016, rispetto a 777 milioni nel 2015. Un aumento che genera preoccupazioni, soprattutto se si pensa che gli sforzi globali in termini di risorse destinati agli aiuti umanitari, si aggira globalmente attorno ai 400 miliardi annui. Le Nazioni Unite e il senso nuovo e concreto che dovrebbero avere | Carlo Ciavoni,La Repubblica, 21 settembre 2017
 
A New York pasto gratuito in tutte le scuole pubbliche per contrastare il Lunch Shaming
Pasto gratuito per oltre un milione di studenti delle scuole pubbliche. Così la città di New York sta provando a garantire equità tra i suoi studenti e arginare gli episodi di "lunch shaming" e cattiva alimentazione. Chiara Lodi Rizzini ci racconta come gli Stati Uniti stanno affrontando i problemi legati alle mense scolastiche, in particolare ai debiti contratti dalle famiglie verso le scuole. Un tema spesso dibattuto anche nel nostro Paese.
 
La lotta allo spreco alimentare si farà anche in mare
Fondazione Banco Alimentare Onlus e Costa Crociere hanno presentato il progetto di collaborazione che, per la prima volta a livello mondiale, consentirà il recupero e il riutilizzo a fini sociali delle eccedenze alimentari prodotte a bordo delle navi da crociera. L’iniziativa è partita ufficialmente il 22 luglio su Costa Diadema, ammiraglia della compagnia italiana, durante lo scalo di Savona, ed ha permesso la raccolta a bordo del cibo preparato ma non servito nei ristoranti della nave.
 
A Bari arrivano i frigoriferi solidali: aiuteranno chi ha bisogno e diffonderanno la cultura del dono
Nella città pugliese saranno posizionati sette elettrodomestici (e relative dispense) che saranno accessibili di chi si trova in stato di bisogno e non è in grado di acquistare cibo sufficiente al proprio mantenimento. L'obiettivo è cercare di collegare i “luoghi dello spreco” con i “luoghi del bisogno”, promuovendo la cultura del dono delle eccedenze alimentari. Un'iniziativa molto interessante che punta ad aiutare chi è in difficoltà, ridurre gli sprechi e favorire la socializzazione.
 
La voragine del cibo sprecato 5 milioni di tonnellate all’anno finiscono nell’immondizia
Da qualche mese recuperare alimenti da destinare a chi ne ha bisogno dovrebbe essere più facile. Lo scorso settembre è entrata in vigore la «legge Gadda» che ha l’obiettivo di ridurre il cibo buttato lungo la catena della produzione e della distribuzione, favorendo le donazioni. Un supermercato o un panificio che volessero dare via prodotti invenduti si scontravano con una giungla normativa. | Carola Frediani, La Stampa, 9 luglio 2017
 
Pane solidale: a Milano si sforna di più per aiutare chi ha bisogno
Pane Solidale è un progetto partito in via sperimentale un anno fa ad Opera. Lo scopo è portare il pane avanzato nelle case di persone bisognose segnalate dai servizi sociali. | Marta Ghezzi, Corriere Sociale, 10 giugno 2017
 
La povertà alimentare tocca 5 milioni di italiani
Oltre due milioni di famiglie italiane, più di cinque milioni di persone, sono in condizioni di povertà alimentare, cioè possono spendere per l'acquisto di generi alimentari risorse inferiori rispetto a una soglia standard accettabile. E si tratta di un numero che continua a crescere: I neo- affamati sono aumentati in Italia del 57% negli ultimi 10 anni. Gli altri, per la maggior parte mangiano di tutto un po' e, nonostante i tagli alla spesa negli anni della crisi, sprecano ancora tanto cibo. E' la sintesi di una ricerca Censis su come mangiano gli italiani presentata in occasione dell'inaugurazione di Tuttofood la rassegna specializzata di Fiera Milano in corso fino all'11 maggio.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8