POVERTÀ E INCLUSIONE /
Scommettere sul Sud e sui bambini: l'unico azzardo possibile
Presentati a Roma i bilanci di missione della Fondazione CON IL SUD e dell'impresa sociale Con i bambini
08 giugno 2018

Nella giornata di martedì 6 giugno sono stati presentati i bilanci di missione della Fondazione CON IL SUD e dell’impresa sociale Con i bambini. L’incontro è stato introdotto da Carlo Borgomeo, presidente di entrambe le organizzazioni, mentre i coordinatori di alcuni dei progetti sostenuti dalla Fondazione e dall’impresa sociale hanno raccontato il lavoro iniziato nei territori con i bambini e nel Mezzogiorno.


Non solo numeri, ma carte di giocare

Fondazione CON IL SUD è nata nel 2006 dalla collaborazione tra Fondazioni di Origine Bancaria (FOB) e soggetti del Terzo Settore e del volontariato con lo scopo di promuovere percorsi di coesione sociale favorendo lo sviluppo del Sud Italia (ne abbiamo parlato in questo articolo). L’impresa sociale Con i bambini è invece nata del 2016 per dare attuazione al Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile, un’iniziativa sperimentale promossa da un accordo tra FOB, Forum del Terzo Settore e Governo. Con i bambini è interamente partecipata da Fondazione CON IL SUD ed opera in tutta Italia promuovendo iniziative volte a contrastare la povertà educativa e a sensibilizzare i territori rispetto all’importanza della comunità educante nel percorso di crescita di bambini e bambine.

Due organizzazioni, due bilanci, un unico messaggio: fare squadra è l’unica strada possibile per contrastare il fenomeno della povertà educativa minorile e favorire lo sviluppo del Mezzogiorno. Secondo Carlo Borgomeo “o si lavora insieme – “con” i ragazzi, le famiglie, le scuole, il Terzo Settore, le fondazioni, le istituzioni, i territori – o saremo ancora fermi ad attendere soluzioni che piovono dall’alto come è avvenuto storicamente per il Mezzogiorno, a lamentarci o rivendicare, a perdere i treni che passano. E al Sud, purtroppo, ne passano pochi”. Il presidente rilancia quindi il coinvolgimento di tutti gli attori istituzionali e della cittadinanza nel favorire la coesione sociale. L’invito alla collaborazione è rivolto in particolare all’Ordine Nazionale dei Giornalisti: essi sono a tutti gli effetti parte della comunità educante e affrontano quotidianamente una sfida culturale che coinvolge tutti coloro che hanno a cuore la crescita dei giovani.


Con il sud, per favorire l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno

La Fondazione CON IL SUD, per il suo decimo bilancio di missione, si affida alla metafora del gioco delle carte con lo slogan “Con il Sud, l’unico azzardo possibile”: una sfida non solo del Mezzogiorno ma dell’intero paese. Il bilancio testimonia innanzitutto l’impegno passato della Fondazione: in undici anni 1.100 progetti sostenuti con oltre 191 milioni di euro, 6.000 organizzazioni coinvolte, oltre 320.000 destinatari diretti raggiunti. La visione della Fondazione è espressa in particolare dalla sua capacità di favorire reti territoriali (8.000 le collaborazioni tra non profit, pubblico e privato avviate nei territori) e di stimolare la nascita di nuove risposte ai bisogni locali (oltre 160 i nuovi soggetti giuridici nati nell’ambito dei progetti). Gli “assi nella manica” della Fondazione sono i bandi e le iniziative promosse durante l’anno. Nel 2017 sono stati 120 gli interventi sostenuti, con oltre 15 milioni di euro di investimento e il coinvolgimento di 395 organizzazioni. Gli interventi sostenuti dalla Fondazione lo scorso anno hanno toccato temi sociali di grande attualità e rilevanza: dalla valorizzazione dei beni confiscati alle mafie al contrasto alla violenza nei confronti delle donne, dalla promozione di percorsi partecipati di sviluppo locale al sostegno delle fondazioni di comunità nel Meridione.

Nel corso dell’evento romano sono inoltre stati raccontati i progetti futuri della Fondazione: per il 2018 le risorse a disposizione ammontano a 17,5 milioni di euro. L’incontro ha infine rappresentato l’occasione per il lancio della nuova app CON IL SUD, attraverso cui sarà possibile accedere a una serie di contenuti e servizi offerti dalla Fondazione.


Con i bambini, per stimolare la comunità educante

Per il suo primo bilancio, Con i Bambini ha scelto la metafora calcistica e lo slogan “Facciamo squadra”. Una sintesi del breve percorso di missione racchiusa in un album di figurine, dove i giocatori sono tutti gli attori della comunità educante (bambini e ragazzi, scuole, famiglie, organizzazioni del Terzo Settore, fondazioni, istituzioni locali), i campionati sono i bandi promossi dall’impresa e le squadre sono i singoli progetti messi in campo. I primi due “campionati” – il bando Prima Infanzia (0-6 anni) e il bando Adolescenza (11-17 anni) – sono in fase di attuazione. Attraverso Prima Infanzia sono stati selezionati 80 progetti e coinvolte 1.500 organizzazioni nei partenariati territoriali; 35.000 i minori beneficiari, per una erogazione di 62,2 milioni di euro. Con il Bando Adolescenza (11-17 anni) sono stati sostenuti 86 progetti con 73,4 milioni di euro e sono state coinvolte oltre 2.700 organizzazioni e più di 200.000 ragazzi. I 432 progetti afferenti al terzo “campionato” – il bando Nuove Generazioni (5-14 anni) – sono attualmente in fase di valutazione e potranno contare su un finanziamento complessivo di 69 milioni di euro.

Oltre ai tre bandi promossi, che coinvolgono complessivamente 20.000 organizzazioni e più di 240.000 minori con le loro famiglie, l’impresa sociale Con i bambini ha stanziato 10 milioni di euro per iniziative in co-finanziamento con altri enti erogatori e 2,5 milioni di euro per favorire percorsi di partecipazione e co-progettazione da realizzare nelle quattro regioni colpite da sisma nel 2016 e 2017 (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria).

Con i bambini, nei quasi due anni di attività, ha inoltre promosso una serie di iniziative di sensibilizzazione volte a pubblicizzare le opportunità offerte dal Fondo e a stimolare una riflessione su tre concetti fondamentali per lo sviluppo delle giovani generazioni: periferie, povertà educativa, comunità educante. La principale iniziativa è la manifestazione itinerante “#ConiBambini – Tutta un’altra storia” che ha attraversato l’Italia tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 (qui i nostri approfondimenti sulle tappe di Torino, Reggio Emilia, Milano, Napoli, Brindisi e Catania). Il viaggio si concluderà a ottobre con la presentazione delle buone pratiche raccolte alle istituzioni nazionali e alle comunità educanti locali. Nel corso dell’evento del 6 giugno è infine stato lanciato il nuovo portale Percorsi con i bambini che nelle prossime settimane si popolerà di tanti blog quanti sono i progetti finanziati dall’impresa sociale e che rappresenterà un luogo di condivisione di idee, pratiche e storie di contrasto alla povertà educativa.


Riferimenti

Il sito interattivo collegato ai bilanci di missione di CON IL SUD e Con i bambini
Il portale Percorsi con i bambini 

 


La povertà educativa non è inevitabile, parola di Save the Children

Povertà educativa: la nuova fotografia territoriale di "Con i Bambini"

La Fondazione che lavora "con il Sud" per l'infrastrutturazione sociale

A Catania un consiglio comunale "Con i bambini"

Innovare la scuola? A Brindisi è "Tutta un'altra storia"

A Napoli una scuola che "fa scuola"