L'Alleanza contro la povertà al nuovo Governo: proseguire il lavoro avviato con il Reddito di Inclusione
L'Alleanza contro la povertà in Italia chiede al nuovo Governo di proseguire il lavoro iniziato con l'introduzione del Reddito di Inclusione, al fine di dotare il nostro Paese di una misura di contrasto alla povertà assoluta che sia universale e adeguata. In particolare, con un documento diffuso lo scorso 6 giugno, l'Alleanza ha lanciato una serie di proposte concrete per rafforzare il REI. Ce le spiega Chiara Agostini.
 
Diseguaglianze sociali e povertà educativa nel nuovo contratto di Governo
Diseguaglianze sociali e povertà educativa sono facce diverse della stessa medaglia, tanto che il miglioramento dei servizi per la prima infanzia è oggi parte di strategie più generali per la diminuzione delle diseguaglianze sociali di OECD, Unicef e Unione Europea. Il nuovo Governo come affronterà queste sfide? Ne riflette Francesca Broccia di Human Founation.
 
Alleanza contro la povertà: così vorremmo vedere crescere il ReI
Roberto Rossini, portavoce dell'Alleanza contro la povertà in Italia e presidente nazionale delle ACLI, spiega in questo articolo pubblicato sul numero 1/2018 di Welfare Oggi come il Reddito di Inclusione (ReI) potrebbe crescere e svilupparsi in un'ottica maggiormente inclusiva, agevolando percorsi di attivazione e inclusione sociale.
 
Scommettere sul Sud e sui bambini: l'unico azzardo possibile
Martedì 6 giugno sono stati presentati i bilanci di missione di Fondazione CON IL SUD e dell'impresa sociale Con i bambini. Due organizzazioni, due bilanci, un solo messaggio: fare squadra è l'unica strada possibile per contrastare il fenomeno della povertà educativa minorile e favorire lo sviluppo del Mezzogiorno. Nel corso dell'evento sono state presentate alcune delle iniziative finanziate dai due enti e lanciati nuovi strumenti interattivi per facilitare la comunicazione coi territori.
 
L'emergenza casa si risolve anche attivando la comunità
Superare la logica dell’emergenza, toccando il cuore di situazioni di vulnerabilità che sul tema della casa trovano le principali criticità di risposta. È questo il principale obiettivo dell’asse casa di Revolutionary Road, il progetto sostenuto dal bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo, che coinvolge 18 comuni, nel territorio di Gallarate e Somma Lombardo, in provincia di Varese, nell’hinterland dell’aeroporto di Malpensa | Welfare in Azione, 28 maggio
 
Una cabina di regia per contrastare la povertà: la proposta dell'Alleanza contro la povertà in Lombardia
In occasione del convegno "Costruiamo reti per l'inclusione" realizzato a Milano lo scorso 31 maggio, l'Alleanza contro la povertà in Lombardia ha lanciato la proposta di istituire una cabina di regia regionale per contrastare la povertà. In particolare, l'Alleanza chiede a Regione Lombardia, da un lato, di essere coinvolta in maniera strutturale nella definizione del Piano regionale contro la povertà e, dall'altro, di stanziare risorse aggiuntive rispetto a quelle derivanti dai fondi nazionali.
 
Al bando le povertà! Cariplo invita Milano a trovare "ricette di quartiere" per contrastare la povertà
Nel quadro del Programma "QuBì - La ricetta contro la povertà infantile", iniziativa triennale volta a contrastare la povertà minorile a Milano, Fondazione Cariplo ha pubblicato la call "Al bando le povertà!". Il bando propone ai quartieri milanesi di individuare la propria "ricetta contro la povertà" attraverso la valorizzazione delle azioni già in essere e il rafforzamento di reti collaborative tra soggetti pubblici e privati.
 
Al via il Reddito di Inclusione universalistico
La legge di bilancio 2018 ha modificato il Reddito di Inclusione in senso universalistico prevedendo la decadenza di tutti i requisiti di accesso riguardanti le caratteristiche del nucleo familiare. L'abrogazione dei requisiti familiari decorrerà dal 1° luglio 2018 ma, poiché il REI è fruibile dal mese successivo a quello della richiesta, riguarderanno tutte le domande presentate a partire dal 1° giugno 2018.
 
Contrasto alla povertà: la nuova edizione di "Fatto per bene"
È ufficialmente aperta l'edizione 2018 di "Fatto per Bene", bando di Compagnia di San Paolo finalizzato a contrastare la povertà. L'obiettivo del bando è la riduzione della povertà attraverso la promozione di forme di donazione e del recupero capillare delle eccedenze tramite sistemi territoriali strutturati che massimizzino il rapporto tra benefici e costi della donazione e del relativo recupero a scopo sociale.
 
Quaderni di Economia Sociale: un nuovo numero dedicato alla povertà minorile ed educativa
Quaderni di Economia Sociale è una rivista semestrale dedicata alla partecipazione civica e al mondo del non profit che si occupa di progetti finalizzati alla promozione dello sviluppo sociale. Vi presentiamo una panoramica dei contenuti presenti nel nuovo numero, dedicato al tema della povertà educativa, alla cui stesura ha partecipato anche il Laboratorio Percorsi di Secondo Welfare con i contributi di Chiara Agostini ed Eleonora Maglia.
 
Reddito di inclusione e reddito di cittadinanza: benefici millantati, differenze, convergenze
Emanuele Ranci Ortigosa, Presidente emerito e direttore scientifico dell’IRS, Presidente dell’ARS, direttore di Prospettive Sociali e Sanitarie e di Welforum, analizza i possibili risvolti legati al Reddito di cittadinanza e le possibili somiglianze e differenze con l'attuale Reddito di inclusione | Emanuele Ranci Ortigosa, Welforum.it, 16 maggio 2018
 
La disuguaglianza non è un dato, ma il principale problema con cui dobbiamo misurarci
Nella discussione pubblica degli ultimi anni la questione della disuguaglianza economica e sociale, entro le società e fra le società, ha assunto un rilievo crescente. E in un mondo attraversato, al tempo stesso, da processi di interdipendenza e da linee di conflitto che rendono porosi i confini, il rilievo crescente della questione ha assunto inevitabilmente un carattere globale | Salvatore Veca, Forum Disuguaglianze Diversità, 14 maggio 2018
 
L'altra Resistenza. La lotta quotidiana di chi non ha più nulla
Perché si finisce per strada? Oltre gli indicatori statistici, sono le storie degli uomini a interrogarci nel profondo. Si finisce "in strada" arrivando da mille percorsi differenti. Alcuni per sfuggire a un clima di violenza e di sopruso familiare, altri in seguito a separazioni o divorzi, altri ancora perché distrutti dai debiti, dalle dipendenze (droga, alcol, gioco d'azzardo) oppure, perché non hanno più nessun familiare in grado di aiutarli | Pietro Piro, Vita, 9 maggio 2018
 
Social Housing: a Parma apre la nuova casa dei padri separati
E’ stato scelto un giorno speciale, la Festa della mamma, per dare avvio a un progetto tutto nuovo, dedicato ai papà ma che ha nel cuore soprattutto il benessere dei figli: domenica 13 maggio l'associazione San Cristoforo, un pezzo di strada insieme, ha tagliato il nastro della prima casa dedicata ad accogliere padri separati in emergenza abitativa | La Repubblica, 14 maggio 2018
 
Povertà educative: il ruolo della valutazione d'impatto
La povertà educativa è un tema sempre più al centro della riflessione e dell’azione di policy makers e organizzazioni del Terzo Settore. In questo quadro, la valutazione dell'impatto sociale diventa questione strategica per comprendere come contrastare il carattere intergenerazionale del fenomeno, rivelandosi strumento di managment prima, durante e dopo l'elaborazione di un progetto.
 
Nuotare contro corrente. Povertà educativa e resilienza in Italia
Save the Children ha pubblicato il nuovo rapporto sulla povertà educativa in Italia. Il documento, realizzato con l'Università di Roma Tor Vergata, si concentra sui minori "resilienti" cioè su coloro che, pur nascendo e crescendo in contesti svantaggiati dal punto di vista economico e sociale, riescono a superare le difficoltà e raggiungere buoni livelli di apprendimento, realizzando le proprie aspirazioni ed esercitare pienamente i propri diritti di cittadini.
 
La povertà educativa non è inevitabile, parola di Save the Children
Save the Children ha rilanciato, dopo il successo dell'anno scorso, la manifestazione nazionale "Illuminiamo il futuro". Dal 14 al 20 maggio una settimana di eventi in tutta Italia per "illuminare" il futuro di bambini e bambine e accendere i riflettori sulla povertà educativa, un fenomeno che limita le opportunità di crescita culturale e personale di bambini e ragazzi.
 
Povertà: la Conferenza Unificata Stato-Regioni prevede 300 milioni per servizi
È stato approvato lo scorso 10 maggio dalla Conferenza Unificata il decreto di riparto delle risorse destinate alla realizzazione del piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà. Primo strumento programmatico per l’utilizzo della quota dei servizi del Fondo povertà, il Piano fissa obiettivi comuni da garantire su tutto il territorio nazionale e rappresenta il documento chiave per l’attuazione del REI (Reddito di Inclusione) come livello essenziale delle prestazioni | Askanews.it, 10 maggio 2018
 
In Italia se nasci povero lo rimani. Il reddito minimo non basta: ora cambiare il welfare per renderlo equo
"Prevalentemente se si nasce poveri si rimane poveri, e se si nasce benestanti, e soprattutto ricchi, si rimane tali. In quest’ultimo caso dobbiamo quindi probabilmente ringraziare la fortuna". Parte da queste premesse Emanuele Ranci Ortigosa, presidente emerito e direttore scientifico dell‘Istituto per la ricerca sociale | Chiara Brusini, Il Fatto Quotidiano, 7 maggio 2018
 
Homeless: da Torino nuove riflessioni e prospettive di intervento
Negli ultimi anni, anche e soprattutto a seguito della crisi economica, il profilo degli homeless si è modificato, includendo persone tradizionalmente neppure considerate a rischio. Questo cambiamento ha fatto emergere nuove studi e riflessioni sul fenomeno. Una recente indagine ha cercato per la prima volta di approfondire il fenomeno sul territorio metropolitano torinese.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13