PARTI SOCIALI / Sindacati
Meccanici: «Spazio al welfare aziendale»
Paolo Bricco, Sole 24 Ore, 23 dicembre 2015
23 dicembre 2015

«La ricchezza va distribuita là dove essa viene generata. Cioè nell’impresa. La ricchezza va distribuita soltanto dopo che essa è stata effettivamente generata. La contrattazione di secondo livello va estesa». Fabio Storchi usa parole semplici, quasi da fabbrica. Il presidente di Federmeccanica è reduce dall’incontro con i segretari dei sindacati metalmeccanici. Ha appena illustrato le sette pagine di proposte per il rinnovo contrattuale 2016-2018 («sette pagine molto operative») a Maurizio Landini (Fiom-Cgil), Marco Bentivogli (Fim-Cisl) e Rocco Palombella (Uilm-Uil). E ribadisce l’innovazione radicale contenuta nella posizione di Federmeccanica: «È cambiato il mondo. Lo sappiamo bene noi che rappresentiamo le aziende manifatturiere più esposte alla concorrenza internazionale. Le imprese hanno nuovi bisogni. E, così, i lavoratori».


«Spazio al welfare aziendale»
Paolo Bricco, Sole 24 Ore, 23 dicembre 2015

 

 

 
NON compilare questo campo