PARTI SOCIALI / Sindacati
Cgil: una proposta per lo sviluppo sostenibile
Il sindacato promuove una piattaforma per sensibilizzare gli attori della società civile verso la sostenibilità ambientale e sociale
06 aprile 2018

Cgil ha recentemente promosso una vertenza multilivello per il lavoro, l’ambiente, il clima e il territorio con lo scopo di sensibilizzare gli attori locali e nazionali verso la centralità dello sviluppo sostenibile. In questo modo, il sindacato si propone di accendere i riflettori su quelle grandi sfide ambientali, economiche e sociali con cui anche il nostro Paese deve confrontarsi.

Secondo il documento, la fase storica attuale è attraversata da profonde transizioni che incidono sui modelli di vita, sull’economia e, di conseguenza, sul lavoro di tutti gli individui. A livello globale crescono le disuguaglianze, le ingiustizie sociali, la povertà, la disoccupazione e la precarietà del lavoro. Inoltre, il nostro pianeta sta vivendo una crisi ambientale causata dall’aumento dei consumi di risorse naturali, il cambiamento climatico, il consumo e l’inquinamento del suolo.

Per tali ragioni, Cgil ha deciso di promuovere una strategia ambientale nazionale integrata e basata su tre direttrici - acqua, aria e terra - che vada oltre alle dichiarazioni di intenti e definisca obiettivi concreti, azioni e investimenti necessari per rispettare gli SDGs (Sustainable Development Goals) definiti dall’Agenda 2030 dell'ONU e l’Accordo sul clima di Parigi.

In questa prospettiva, grazie al documento (che potete trovare qui), Cgil si propone di rafforzare il confronto con le istituzioni, le parti sociali e i soggetti della società civile (come ASVIS, Coalizione per il Clima e Stati Generali per la green economy) al fine di sostenere ad ogni livello la partecipazione democratica delle comunità nella definizione delle piattaforme territoriali.

 


Una agenda per promuovere uno sviluppo urbano sostenibile

Italia e sviluppo sostenibile: i principali risultati del secondo Rapporto ASviS

Percorsi di secondo welfare aderisce all'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

Giovani idee per dare all'Italia un futuro sostenibile

Agenda per lo sviluppo urbano, aperta la consultazione pubblica

Sviluppo sostenibile: a che punto è l'Italia? I risultati del Primo Rapporto ASviS