SAVE THE DATE /
Italiani e stranieri nel mercato del lavoro: uguaglianza formale e diseguaglianza sostanziale
27 novembre 2017

Esiste una "segmentazione etnica" del mercato del lavoro italiano che colloca la maggioranza dei lavoratori stranieri in settori con bassi salari e condizioni di lavoro spesso precarie.
La disuguaglianza sostanziale che ne deriva, accresciuta dalla carenza di mobilità verso l'alto, apparentemente prescinde dalla nazionalità del lavoratore, ma, di fatto, colpisce in misura maggiore proprio i lavoratori e le lavoratrici migranti, spesso sottoposti a forme di grave sfruttamento, pur a fronte di norme che formalmente dovrebbero garantire la parità assoluta. Ne resta così penalizzato, oltre al valore del lavoro, l'integrazione e la coesione sociale.

Il Servizio antidiscriminazione dell'ASGI grazie al supporto della Fondazione italiana con finalità umanitarie Charlemagne ONLUS, con la collaborazione del Dipartimento di Sociologia dell'Università di Milano e dell'Associazione Comma 2, organizza il convegno "Italiani e stranieri nel mercato del lavoro: uguaglianza formale e diseguaglianza sostanziale" per analizzare le cause di tale situazione, gli effetti che su di essa ha avuto la riduzione di tutele offerte dal diritto del lavoro e i possibili rimedi sia di ordine giuridico che di ordine economico, valutando in particolare se il tema della responsabilità sociale d'impresa possa costituire un utile strumento di intervento sui fattori di produzione del "lavoro povero".

In mattinata verrà illustrata, oltre ad un quadro generale del contesto italiano, anche l'esperienza di "Sei anni di collaborazione tra ASGI e Fondazione Charlemagne nel contrasto alle discriminazioni: risultati e sviluppi futuri". Nella seconda parte del convegno verranno analizzate in gruppo, con introduzione di un esperto, le condizioni di lavoro nel singolo settore e i possibili interventi. Sono invitati rappresentanti delle OO.SS. dei lavoratori e dei datori di lavoro.



Per consultare il programma completo

Per iscriversi