SAVE THE DATE /
Alla Cattolica di Milano riparte il corso di alta formazione "Professione Welfare"
Promosso da ALTIS, Adat e Cisl Lombardia, si rivolge a manager e professionisti impegnati a gestire programmi di welfare aziendale e territoriale
21 settembre 2016

ALTIS, l'Alta Scuola di Impresa e Società dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, ha annunciato che il prossimo 25 ottobre prenderà il via la terza edizione del corso di Alta Formazione manageriale "Professione Welfare". Il corso, realizzato in collaborazione con Adapt e Cisl Lombardia, si rivolge a manager e professionisti impegnati a gestire le novità normative e la complessità di programmi, soluzioni e servizi di welfare aziendale e territoriale.

Giovanni
Marseguerra, direttore scientifico del corso, durante la presentazione ha sottolineato che "il welfare aziendale sta assumendo un ruolo di crescente importanza all'interno delle organizzazioni profit e non profit, pubbliche e private, come strumento per l'intercettazione dei bisogni sociali emergenti". Inoltre "la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto importanti novità che stanno incentivando lo sviluppo di piani di welfare aziendali anche nelle PMI. Professione Welfare è dunque una grande opportunità per promuovere il valore sociale dell'impresa e per far crescere l'attenzione al benessere dei lavoratori e delle loro famiglie"

Dello stesso avviso Emmanuele Massagli, presidente di Adapt:  "la legge di Stabilità ha rivoluzionato la normativa fiscale previgente per moltiplicare il numero di piani di welfare e potrebbe finire con un nuovo cambio di rotta in materia di "welfarizzazione" del premio di produttività - ha aggiunto - Sono cambiate norme, definizioni, esperienze, prospettive: è allora molto opportuno un corso di formazione dedicato a questo argomento, che è in tutto il mondo occidentale uno dei temi di frontiera del diritto del lavoro e della gestione del personale".

"In questo momento complesso e di grandi trasformazioni, riteniamo sia fondamentale investire sulle competenze" ha sottolineato Osvaldo Domaneschi, segretario generale Cisl Lombardia. "La crisi economica e le politiche di austerity che in questi anni ne sono conseguite, stante i vincoli di spesa pubblica, hanno fatto emergere i limiti dei nostri sistemi di protezione, di inclusività e di adeguatezza, anche rispetto a nuovi rischi e bisogni per i quali mancano adeguate coperture. In questo contesto si sono create le condizioni per un rilancio, attraverso la contrattazione, delle esperienze di welfare integrativo destinate ai lavoratori e alle lavoratrici nelle aziende e nelle imprese. Esperienze che richiedono protagonisti sempre più preparati e competenti, affinché si moltiplichino i percorsi di inclusione sociale".


Descrizione e obiettivi del corso

Il corso Professione Welfare si rivolge a tutte le figure professionali - operanti in organizzazioni pubbliche e private, profit e non profit - interessate ad acquisire le competenze necessarie a realizzare e gestire un piano di welfare aziendale e territoriale. Nello specifico, i partecipanti al corso verranno formati per:

  • conoscere e comprendere il contesto normativo, prerequisito fondamentale per il governo del cambiamento e dell’innovazione;
  • approfondire le dinamiche del lavoro, delle relazioni industriali e della contrattazione;
  • progettare e implementare piani di Welfare capaci di generare valore condiviso, intercettando gli obiettivi aziendali, le esigenze dei collaboratori e le potenzialità delle reti del territorio.

Per questi motivi il corso è strutturato in modo tale da trasmettere competenze interdisciplinari che incrementino le abilità di analisi, di progettazione, di gestione e relazionali dei partecipanti.


Destinatari

Tra i destinatari, interessati alla gestione responsabile dei collaboratori e a sistemi di welfare sostenibili, si segnalano in particolare:

  • manager delle risorse umane, di organizzazioni di ogni settore, natura giuridica e dimensione;
  • figure professionali con interesse nell’area delle risorse umane, dell’employee welfare, del diversity management, del work-life balance;
  • funzionari di associazioni di categoria e sindacali, per la diffusione dei servizi di welfare all’interno dei rispettivi sistemi associativi e nelle proprie reti d’impresa.

Tramite il corso, i partecipanti entreranno a far parte di un network di professionisti e potranno acquisire competenze specifiche tramite la condivisione delle esperienze, secondo un apprendimento attivo, sia teorico che pratico. Il corso Professione Welfare è inoltre abilitato all'erogazione di 20 crediti formativi per coloro che sono iscritti all'Ordine dei Consulenti del Lavoro.


Iscrizioni

"Professione Welfare" prenderà il via il 25 ottobre 2016. Si rivolge a manager delle risorse umane di organizzazioni profit, non profit e della pubblica amministrazione, a funzionari di associazioni di categoria o sindacali e a tutte quelle figure professionali con interesse nell'area delle risorse umane, dell'employee welfare, del diversity management, del work-life balance. Le iscrizioni chiuderanno il 21 ottobre.


Per maggiori informazioni clicca qui
 

 
NON compilare questo campo
 

Viola | 14.10.2016
Un altro corso di alta formazione interessante è questo: http://www.accademiafieramilano.it/i-nostri-corsi/corsi-per-i-giovani/def-design-eventi-fieristici.html
  1973