INNOVACARE /
Su Welforum si parla di non autosufficienza e di come affrontarla
Per fronteggiare le sfide dell'invecchiamento bisogna puntare sull'innovazione sociale, dicono Laura Crescentini, Franca Maino e Tiziana Tafaro

L'Italia è uno dei Paesi più longevi al mondo, ma la qualità della vita in termini di buona salute non cresce velocemente come l'età dei cittadini, anche e soprattutto a causa delle difficoltà del nostro sistema pubblico. In questo contesto occorre quindi investire su un nuovo modello di copertura della non autosufficienza che permetta di affrontare le attuali difficoltà del nostro di welfare. Parte da questa constatazione l'articolo di Laura Crescentini, Franca Maino e Tiziana Tafaro pubblicato su Welforum, che fornisce alcune proposte per implementare un nuovo modello di intervento che si fondi sul concetto di innovazione sociale. L'articolo è una sintesi del paper presentato e discusso al Convegno SISP (Società Italiana di Scienza Politica) tenutosi a Torino dal 5 al 7 settembre 2018 e poi pubblicato come Working Paper 2WEL 3/2018


Leggi l'articolo

 


Non autosufficienza: analisi e proposte per un nuovo modello di tutela

L'integrazione tra politiche e servizi nell'ambito della non autosufficienza

Invecchiamento: per studiare e affrontare il fenomeno serve un approccio multidisciplinare e aperto agli stakeholder

Come svecchiare le politiche di Long Term Care?

Nuovi modi del prendersi cura andando verso le persone e la comunità

Non autosufficienza: analisi e proposte per un nuovo modello di tutela